Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

SirKen condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere SirKen, aggiungilo agli amici adesso.

SirKen

ha scritto una recensione su Assassin's Creed Origins

Cover Assassin's Creed Origins per Xbox One

Ho giocato il titolo in 4K su One X e posso solo dire WOW!
Le ambientazioni, molto variegate, sono dettagliate ed hanno una resa impressionante. Luci, ombre, lo stesso rendering delle fiamme mi hanno molto colpito. Il potersi arrampicare sulle piramidi o visitarne i cunicoli vedendo quanta cura è stata messa nei dettagli mi ha veramente sorpreso.
Ammetto che i giochi con ambientazione storica sono i miei preferiti ma credo di non aver mai giocato a titoli che dimostrassero una tale ricercatezza ed impegno nel trattare i fatti ed i personaggi storici.
Naturalmente alcuni eventi sono stati adattati in modo tale da immergerli nella trama.
Trama fitta e molto intrecciata, mai banale ed al contrario molto elaborata che va a ricollegarsi agli eventi degli ultimi titoli ma con una narrativa più efficace. Non mancano i colpi di scena sia all'interno che fuori dall'animus.
Unico neo forse è un finale che potrebbe non lasciare tutti a bocca aperta.

Le dinamiche di gioco sono fluide, il sistema di combattimento rivisto rispetto ai predecessori è efficace e migliore, non sono mancati i momenti di bestemmia libera durante scontri concitati.
L'introduzione del combattimento nell'arena e gli scontri contro gli Elefanti renderanno felici i giocatori che preferiscono il lato guerriero piuttosto di quello da assassino del personaggio. Entrambi gli aspetti non vanno però trascurati, molti incarichi saranno resi più facili se affrontati tenendo un basso profilo ma non mancheranno i momenti in cui dispensare mazzate ad intere legioni di soldati (ancor più divertenti se date con asce o bastoni pesanti quando ci si trova nella mischia).
Se devo fare una critica è forse l'eccessiva efficacia degli archi, si poteva introdurre quantomeno un progressivo indebolimento di un colpo scoccato all'aumentare della distanza da cui si tira.

Come tutti gli Assassin's Creed non mancano i momenti ripetitivi come gli assalti a forti o a navi ma nel complesso meno fastidiosi rispetto ad un AC Unity o Syndicate e soprattutto la varietà delle missioni è tale da far passare tutto ciò in secondo piano.

Il sistema di upgrade della armi e delle abilita è un paio di gradini sopra rispetto a quello visto in AC Syndicate a mio avviso, non complesso quanto i sistemi visti nei più diffusi FPS ma la direzione è quella, con livelli delle armi, rarità e conseguente livello di efficacia.

Nel complesso un titolo veramente apprezzato e poi estremamente longevo (giocando senza soluzione di continuità mi ci è voluto più di un mese e mezzo per portarlo a termine), tanto da portarmi a dargli un voto alto e farmi iniziare subito il successore prontamente già in mio possesso.

La svolta coi primi 6 titoli (escludiamo espansioni e DLC di cui ho perso il conto) è decisamente marcata e se questo è il preludio beh...aspetto con ansia di vedere quel che verrà.

Non ci sono interventi da mostrare.