Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Mario Cousins condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Mario Cousins, aggiungilo agli amici adesso.

Mario Cousins

ha scritto una recensione su The Last Ninja

Cover The Last Ninja per C64

Premessa:
Il voto finale rappresenta una media delle nostre due votazioni personali.

Mario, 18 anni:
Stella indiscussa per Commodore 64 durante gli anni '80, oggi, sotto un occhio più attento e conscio della cultura giapponese, The Last Ninja è un titolo sicuramente interessante. Un'ottima colonna sonora e ambienti isometrici accattivanti e ben realizzati ci trasporteranno per tutto il tempo di gioco, e poi ovviamente l'accuratezza storica sul Giappone... giusto? No, per niente. Oltre che per un sistema di raccolta oggetti e salto legnosi e funzionanti tanto quanto una pistola a cui hanno tolto i proiettili in una roulette russa (ma che per il periodo e per la macchina su cui questo gioco è stato rilasciato sono abbastanza accettabili) il vero problema di questo ninja, anzi, di questo Ultimo Ninja è... che non è giapponese. Il team di sviluppo è inglese al 100%, e si nota ovunque. Dai nomi assurdi di oggetti come (riporto testualmente dal manuale di istruzioni) i "numchukas", a nomi propri di persona chiaramente inventati con il solo intento di essere rumorosi 😆. Un gioco che, seppur estremamente difficile a causa del pessimo feeling con i comandi di gioco, è riuscito a divertirmi e a tratti anche sorprendermi grazie a scenari degni di nota e dal colorato viaggio che andremo ad affrontare.
Voto: 6.8/10.

Elio, 34 anni:
Durante gli anni '80 c'era una figura che dominava la fantasia di milioni di ragazzini: il NINJA...
I ninja erano fighi, erano agili, misteriosi, potenti, capaci di distruggere un intero esercito a mani nude, capaci di fare esplodere carri armati con un taglio della propria spada. Citando Handsome Tom, dei primi anni di Screwattack "haaa ninjas... is there anything they can't do?". I ninja erano ovunque; film, cartoni animati, fumetti, pubblicità e videogiochi. Ryu Hayabusa, Joe Musashi, Geki, Strider Hiryu, Guy e tanti altri. Ma oggi, oggi si parla di Armakuni!
Sentite, facciamo così, vi dico subito che non amo "The Last Ninja", e cercherò di partire da qui 😄
Questo gioco ha un'ottima reputazione tra i vecchi possessori di Commodore 64, cerchiamo di capire il perché! Il libretto di istruzioni ci introduce ad una classica storia di vendetta: il ninja Armakuni, ultimo del clan dei "Ninjutsu" (eh?) si avventura nell'isola di Lin Fen con lo scopo di assassinare il malvagio shogun Kunitoki. Non bisogna essere dei geni della lingua giapponese per capire che questo gioco è stato sviluppato in occidente, in Inghilterra precisamente. Dio santo, Armakuni non suona neanche giapponese come nome. Comunque, l'importante è che il gioco sia bello 😆 giusto?
La grafica e le animazioni di The Last Ninja sono tra le migliori del Commodore 64. Tutto è coloratissimo e dettagliato, e i movimenti di Armakuni sono fluidi e realistici. Ogni volta che si passa allo schermo successivo il paesaggio viene "disegnato" pixel dopo pixel; un effetto davvero bello. La musica è avvincente e mai ripetitiva, accompagnando la nostra avventura con delle note che ci fanno sentire protagonisti di un film anni '80. In particolare ho apprezzato gli stacchi musicali tra un livello e l'altro, accompagnati da schermate cinematografiche che preannunciano il nuovo capitolo che affronteremo.
I problemi di questo gioco si fanno sentire più che altro in quello che personalmente (PERSONALMENTE) trovo il difetto principale del Commodore 64: i controlli. Il nostro personaggio ha tre azioni: correre, saltare, colpire. Lo sviluppatore è riuscito a rendere questa cosa complicatissima. Vi consiglio di provare personalmente per capire bene a cosa mi riferisco. Senza parlare poi del vero nemico numero uno di questo gioco: la raccolta degli oggetti! Azione che vi richiederà una precisione che manco lo shuttle della NASA che attracca la International Space Station. Chiaramente si fa l'abitudine a tutto, e dopo un'oretta si diventa agili e scattanti, ma credo che un gioco dovrebbe avere un gameplay intuitivo fin da subito. D'altra parte stiamo sempre parlando del 1987, i giochi d'azione abbondavano, alcuni con controlli che vengono considerati perfetti dopo più di trent'anni.
Se riuscirete a superare l'ostacolo del gameplay, al quale bisogna abituarsi con tanta pazienza, sono certo che The Last Ninja vi appassionerà
Voto: 7/10

Link per il manuale di istruzioni:
http://yunus.hacettepe.edu.tr/~htuzun/co …

6.9

Voto assegnato da Mario Cousins
Media utenti: 8.2

Mario Cousins

ha scritto una recensione su Nazo no Murasame-Jou

Cover Nazo no Murasame-Jou per FDS

Premessa:
Il voto finale rappresenta una media delle nostre due votazioni personali.

Mario, 18 anni:
Signore e signori, sono lieto di presentarvi, dallo stesso motore grafico del primo Zelda, un gioco difficile: Nazo no Murasame Jō. Subito per voi la ricetta per creare a casa questo gioco:
- Ingredienti -
1) The Legend of Zelda.
2) Tanta voglia di impegnare un mese a qualcuno.
- Procedimento -
1) Per prima cosa prendete l'overworld di Zelda e suddividetelo in tanti piccoli livelli pressappoco lineari.
2) Date al vostro Link tratti orientali, con tanto di codino, katana e shuriken.
3) Per finire riempite ogni schermata di nemici di vario tipo, sempre pronti a farvi perdere le vostre tre tacche energia in una frazione di secondo!
Ecco a voi un bel gioco difficile. A parte gli scherzi Nazo no Murasame Jō non prende poi molto da Zelda se non il sistema di movimento e l'impatto con i controlli. Lo stesso protagonista avrà un sistema di combattimento molto differente dal nostro Link, capace di deviare gli attacchi nemici e di contendere in epici scontri con la propria katana, uno contro uno. Come dicevo è un gioco difficile, in particolare perché non si sa dove rifugiarsi dagli attacchi continui dei nemici. Avrete lo schermo pieno zeppo di shuriken che volano da tutte le parti e l'unico modo per evitarli è correre o colpirli con la spada, ma la maggior parte delle volte vi toglierà tempo prezioso per evitare altri attacchi 🤣. Carina la storia, cosí come il castello misterioso e lo scontro con un boss spaventoso e pericoloso, molto pericoloso. Sconfitto il demone e conclusa l'impresa, le nostre gesta saranno ricompensate, oltre che dal classico lieto fine, anche da una gradevole musica orientale... cioè, volevo dire, dall'Inno alla Gioia di Beethoven... Nintendo!?
Voto: 8.5/10

Elio, 34 anni:
Nel 2005 comprai su eBay il Family Computer Disk System, coronando un mio vecchio sogno. Il venditore mi mandò la macchina con alcuni giochi inclusi scelti da lui (gli unici che avevo chiesto specificatamente erano Metroid, Akumajō Dracula e Yume Kōjō - Doki Doki Panic) e anche una selezione di tè giapponesi come omaggio 😙
Tra i giochi misteriosi ce ne era uno in una custodia senza copertina e senza libretto di istruzioni, sul dischetto solo una scritta in Giapponese. Mi ritrovai tra le mani un piccola gemma sconosciuta in occidente: Nazo no Murasame Jō.
Un samurai di nome Takamaru viene mandato in missione dallo Shogun per investigare degli strani eventi intorno al castello Murasame dopo la caduta di uno misterioso oggetto dai cieli.
Abbiamo tra le mani un tipico action game anni '80, alla stregua di Castlevania, Commando ed altri. Nel cercare di liberare i Daimyo dal controllo di misteriosi demoni, Takamaru attraversa livelli pieni di nemici di ogni tipo. I livelli hanno biforcazioni continue, con un certo incentivo ad esplorarle tutte, dato che potrebbero contenere succosi power-up.
Non vi è molto da dire su questo gioco, poiché non ha niente di particolarmente unico. Nazo no Murasame Jō è l'emblema del tipico video gioco d'azione anni '80. Gameplay semplice, preciso e frenetico, colori vibranti, nemici assurdi, musica indimenticabile e difficoltà leggendaria. Quello che lo rende speciale però è il suo cuore, la sua personalità. Non potrete staccare le mani dal controller una volta iniziata la vostra avventura con Takamaru. Provare per credere!
Voto: 7.5/10

Link per il manuale di istruzioni:
https://n64thstreet.com/post/11499399546 …

8

Voto assegnato da Mario Cousins
Media utenti: 8

Non ci sono interventi da mostrare 😔