Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da MistWalker e prodotto da Nintendo, The Last Story è un gioco di ruolo uscito il 24 febbraio 2012 per Wii · Pegi 16+

"Mistwalker non regala certo agli appassionati di tutto il mondo un gioco perfetto esente da difetti, caricamenti e rallentamenti, la visuale non ruotabile a piacere, la telecamera che a volte si blocca contro il paesaggio... Eppure queste pecche vengono controbilanciate e cancellate da quanto ha di buono da offrire il titolo: freschezza nel gameplay, trama memorabile, un comparto tecnico di tutto rispetto. Insomma, spero proprio che questo gioco possa approdare anche sui lidi occidentali e non resti solo un THE LAST STORY per i giapponesi." da riseofgames.com

8.4

Recensioni

47 utenti

Akio

ha scritto una recensione su The Last Story

Cover The Last Story per Wii

Il miglior JRPG "generico" che esista!

RECENSIONE COMPLETA QUI! https://lenovitadiakki.blogspot.com/2019 …

"... La risposta corta alla domanda "com'è il gameplay" sarebbe "è un comune Action JRPG", ma sarebbe contemporaneamente troppo riduttiva.
La bellezza del gameplay di The Last Story si colloca nel ritmo del gioco, che invece di restare sul banale button-mashing si premura di offrire a Zael un ruolo fondamentale nel gruppo: quello del tank.
Partendo dal presupposto che questo è un gioco per Wii (quindi con le dovute limitazioni tecniche sia parlando dei comandi che della profondità del combat system), Zael dovrà fondamentalmente giocare sull'utilizzo del potere dell'Ignoto, oltre che sul sistema di copertura che, proprio come in un TPS, permetterà di muoversi rapidamente e con sicurezza nel campo di battaglia. Ma le tinte da TPS non finiscono qui, perché sarà anche possibile utilizzare una balestra per attirare l'attenzione dei nemici, o per segnalare dei punti della mappa da distruggere con la magia di qualche compagno di squadra.
Per citare quello che ha detto ai tempi Spaziogames, "in The Last Story il nostro ruolo sarà fondamentalmente quello di proteggere i maghi del nostro gruppo per lanciare i loro incantesimi", ma fortunatamente non finisce qui, ed è proprio in questo punto che il combat system si approfondisce in modo molto interessante.
[...] Unendo il combat system, incentrato prevalentemente su posizione e aggro, con un rudimentale sistema di power-up di armi e armature e di identificazione e purificazione di oggetti, avremo tra le mani un gioco tremendamente già visto, ma profondamente solido, con un ritmo dei combattimenti che crea dipendenza e ben strutturato nel complesso."

Dariox96

ha pubblicato un link in L'angolo delle offerte

Per chi fosse interessato , da gamestop ho trovato The last story per Wii , che è sceso da 40€ a 20€ nuovo. Online non è disponibile, in alcuni negozi ancora si.

redsquirrel87

ha pubblicato un'immagine nell'album Varie

The Last Story 2 per Nintendo Switch apparso sul sito di "Mediaworld" in Germania :sbav:
Unito al rinnovo dei marchi registrati Wii e The Last Story da parte di Nintendo (news di qualche giorno fa) direi che se 2 indizi fanno una prova... asd

Altar

ha scritto una recensione su The Last Story

Cover The Last Story per Wii

Dal Quadrato alla Nebbia

Si sa: dalla mente di Hironobu Sakaguchi sono stati partoriti personaggi ed universi che hanno fatto sognare milioni di giocatori, e anche questa volta il maestro firmatario di Final Fantasy non manca il colpo, seppur con tutt'altro team alle spalle.

The Last Story è un action game fantasy di tutto rispetto, sapientemente mascherato da Rpg e con delle caratteristiche strategiche di tutto rispetto; insomma: un bel calderone di idee, coese in maniera tale che viene difficile collocarlo sotto un genere ben definito.
Tecnicamente si rivela essere uno dei picchi più alti toccati dal Wii di Nintendo, con una grafica dettagliata e pulita, un buon sonoro d'atmosfera (Nobuo Uematsu..... scusate se è poco) ed un battle system frenetico, ma molto più profondo e impegnativo di quanto non possa sembrare a prima vista, che incalza tra battaglie al fulmicotone in cui dovremo ponderare bene il nostro comportamento e i metodi di attacco del nostro protagonista, Zael, e del nostro gruppo di alleati. Altrimenti inciampare nella classica schermata "Game Over" non sarà troppo difficile.

Non mancano certo i difetti: il titolo fa molta leva proprio sulla trama e sui vari risvolti, alcuni capitoli saranno addirittura facoltativi (ma non meno importanti), il problema è che in diverse occasioni si avrà quella sensazione di "già visto" e di cliché, cosa che purtroppo stona con le firme che il gioco porta, se poi aggiungiamo che il lavoro compositivo di Uematsu è di ottima fattura ma non così memorabile come ci ha abituato in passato, e che il sistema di controllo andrà metabolizzato in tempi rapidi.... basterà tirare le somme per notare che probabilmente si poteva fare di più.

Personalmente consiglio di giocarlo spolpandolo fino al midollo, anche con il New Game Plus, dato che non dura troppo ed è molto coinvolgente.

Non ci sono interventi da mostrare.