Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Tarsier Studios e prodotto da BANDAI NAMCO Entertainment, Little Nightmares: Complete Edition è un gioco d'azione e avventura uscito il 18 maggio 2018 per Nintendo Switch · Pegi 16+ · Link: nintendo.it

Immergiti nell'atmosfera tenebrosa di Little Nightmares, un'avventura singolare che farà venir fuori le tue paure d'infanzia! Aiuta Six a fuggire da Le Fauci, una grande e misteriosa imbarcazione abitata da anime corrotte che bramano il loro prossimo pasto.
Svela tutti i segreti in un'avventura parallela dove giocherai nei panni di Il Fuggiasco, un altro prigioniero in cerca di una via di fuga da questo luogo di tremende sciagure. Durante il suo viaggio, Il Fuggiasco esplorerà le zone nascoste di Le Fauci, offrendoti un approccio diverso alle avventure di Six.
Il video qui sopra è stato mostrato nel Nintendo Direct dell'8/3/2018. Visita la pagina di Nintendo Direct per altri video e informazioni su tanti altri titoli.

9.3

Recensioni

2 utenti

Oldboy
Cover Little Nightmares: Complete Edition per Nintendo Switch

La fame e gli incubi dei bambini

Sin dai primi momenti di gioco, Little Nightmares si presenta come un titolo dalla natura piuttosto contraddittoria. Il gioco sfoggerà infatti per tutta la sua durata un approccio ermetico nei confronti del giocatore, testimoniato da una narrazione pressoché "silente", dove nessun personaggio proferirà parola per l'intera avventura e dove nessun tipo di messaggio testuale sarà presente per suggerire eventuali delucidazioni al giocatore. Tuttavia, l'opera creata dai Tarsier Studios risulterà allo stesso tempo parecchio aperta a livello di tessuto narrativo. Non perché desiderosa di mettere in scena una trama chissà quanto complessa e ricca di intrecci, ma perché spinta a dare una certa chiarezza agli avvenimenti narrati e soprattutto al background generale di ogni elemento presente attraverso l'uso di simboli e allegorie varie.
Little Nightmares, come suggerisce il titolo stesso, non mira ad appagare il giocatore attraverso un divertimento concreto, ma vuole trasporre visivamente i più inflazionati e atroci incubi infantili, dalle spaventose figure nascoste nel buio di una stanza fino al timore di essere divorati come animali. Il titolo mette in scena tutto questo donando mistero e anche un certo fascino ad ogni mostro, azione e ambiente rappresentato sullo schermo.
Sebbene i luoghi del gioco siano sempre molto grandi in rapporto alle dimensioni minute dei protagonisti, concettualmente più simili a degli gnomi o a dei piccoli elfi piuttosto che a dei fragili bambini, avremo quasi sempre a che fare con luoghi terribilmente claustrofobici, colmi d'ansia e molto spesso inghiottiti dall'oscurità. Proprio nel buio, così come nella luce, si muoveranno numerose figure dai connotati distorti e grotteschi, a volte perfino mistici. Tutti i personaggi ostili presenti ne Le Fauci, l'imponente nave dove avranno luogo le avventure dei bambini protagonisti di Little Nightmares, agiranno continuamente innanzitutto per catturarci e in seguito sottoporci al crudo atto del cannibalismo. Non è forse un caso che il gioco, nelle primissime fasi di sviluppo, fosse stato battezzato con il titolo "Hunger", perché proprio la fame e tutti gli oscuri riti legati ad essa saranno una delle tematiche più sentite nell'economia generale del gioco. L'esempio più emblematico sono i ciondolanti e goffi ospiti della nave, esseri privi di espressività umane e di intelletto, i cui movimenti sono motivati solo da degli impulsi di autentica e lussuriosa voracità. Il loro unico fine sarà cibarsi senza sosta della carne di qualsiasi innocente gli capiti a tiro. Che sia già cucinato o ancora vivo, per loro non farà differenza.
Più il giocatore proverà a costruirsi un'insperata fuga risalendo lentamente i vari livelli della nave, nei panni della bambina Six o del piccolo Fuggiasco (i due protagonisti rispettivamente della storia principale e dei DLC di espansione), più verranno alla luce le varie crudeltà celate all'interno de Le Fauci e i numerosi misteri legati all'infernale nave e ai suoi passeggeri. Un luogo che apparirà man mano sempre più vincolato ad una sorta di maledizione, che pare costringere gli abitanti della struttura a far perpetuare ciclicamente i suoi orrori.
Concentrandoci invece sul lato gameplay, Little Nightmares è sostanzialmente un platform ricco di puzzle ambientali. Nonostante presenti una visuale a scorrimento orizzontale, il movimento libero del giocatore e il level design risultano essere visibilmente strutturati anche per enigmi più "verticali". Si tratta, in generale, di rompicapo basati su svariate azioni, quali spostamenti di oggetti, salti, scatti e movimenti precisi, vari giochi di luce e di suoni. Tuttavia, si affronteranno sempre rompicapi mai particolarmente complessi da risolvere. Allo stesso tempo, però, verrà richiesto al giocatore un minimo di ragionamento (e, se vogliamo, qualche morte accidentale) per capire come avvicinarsi alla risoluzione del quesito di turno. Per chi presterà molta importanza alla parte giocata senza interrogarsi su ciò che muove i misteri del mondo de Le Fauci e per chi bramerà dei puzzle significativamente impegnativi, quest'aspetto potrebbe tradursi in un difetto incisivo. Specialmente per quanto riguarda gli enigmi della storia principale, leggermente più semplici rispetto a quelli della storia narrata nei tre DLC aggiuntivi.
A livello tecnico, invece, Little Nightmares sfoggia una grafica curata e decisamente ricca di dettagli, sia per quanto riguarda gli ambienti di gioco, sia per i design dei vari personaggi e nemici. E' da apprezzare molto anche il sonoro, elemento che contribuisce con decisione all'immersione del giocatore negli inquietanti angoli della struttura. Così come le musiche.
Quel che potrebbe far storcere il naso al giocatore, oltre alla già evidenziata mancanza di una difficoltà particolarmente appagante, potrebbe essere la scarsa longevità del titolo. Bastano infatti, una manciata di ore per portare a termine sia l'intricata avventura di Six che le vicissitudini del Fuggiasco, raccolte nei tre DLC inclusi nell'espansione di gioco. Un aspetto comunque, quello della longevità, relativamente trascurabile. Little Nightmares è un titolo che entra a pieno merito nel filone noto come "breve ma intenso". Oltre ad una longevità mediocre, sfrutta un gameplay e una trama (teoricamente) basilare per mettere in scena una mole di contenuti decisamente affascinante all'interno del suo sottotesto narrativo. Non saranno tanto gli eventi narrati nelle avventure di Six e del Fuggiasco a permetterci di interpretare e di sviscerare le numerose microstorie legate alla narrazione principale, quanto sarà fondamentale la nostra attenzione nei piccoli "indizi" e nei piccoli dettagli disseminati all'interno del gioco.
Concedetevi, al prezzo di qualche ora del vostro tempo, un racconto di fame e di orrore, inquietante quanto sorprendentemente magnetico.

Oldboy

Ermetico, intrigante, a tratti anche piuttosto ansiogeno, e si presta benissimo al fattore portabilità dato dalla Switch.
Mi ricorda quella perla che era Inside dei Playdead, sperando che riesca a sorprendermi positivamente fino alla fine. Comunque mi sta piacendo un sacco. sisi

Non ci sono interventi da mostrare.