Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Zero Escape: Zero Time Dilemma

Sviluppato da Aksys Games, Zero Escape: Zero Time Dilemma è un gioco d'avventura uscito il 28 giugno 2016 per PlayStation Vita.

Nine participants awaken in an underground facility, imprisoned with a strange black bracelet on their wrists. To escape, they must play a game with deadly consequences. The rules are simple--after six people are killed, the escape hatch will open. Who will live, and who will die? The choice is yours. Let the Decision Game begin…

7.9

Recensioni

6 utenti

Zell

Zell ha scritto una recensione su Zero Escape: Zero Time Dilemma

Cover Zero Escape: Zero Time Dilemma per PS Vita

2 anni sono passati da quando ho finito VLR, un esagerazione se penso che solo qualche mese dopo aver finito 999 ho iniziato e finito VLR, ma il motivo è semplice, ZTD a confronto dei primi 2 capitoli non si avvia da nessuna parte.
Partiamo dall'inizio, il gioco parte lento, e ok, dopo 2 giochi dove la maggior parte delle cose le so già a memoria mi da un pò fastidio, ma immagino che qualche spiegazione a chi giochi il gioco senza i precedenti (per qualche assurdo motivo) vada fatta ma il problema ancora più grande di ZTD si mostra dopo pochissime ore di gioco.
Questo gioco non solo non ha una atmosfera degna né di 999 né di VLR e sopratutto le morti in questo gioco mancano di qualsiasi impatto emotivo per il 99% della sua durata, ZTD ha infatti deciso che per qualche motivo invece di essere una visual novel come le altre, doveva essere un film interattivo tipo heavy rain con un millesimo del budget, e ne è uscita una porcata, io di solito non sono il tipo da concentrarmi sulla grafica di un gioco, ma quando devo sacrificare i fantastici sprite 2D di 999 o i competenti modelli 3D di VLR per queste atrocità di animazioni, no, non ci siamo proprio, le animazioni facciali sono inguardabili, le scene in cui i personaggi vengono uccisi, mostrati così chiaramente perdono tutto il loro fascino e mistero che era presente nei capitoli precedenti e di conseguenza l'atmosfera generale non mi è mai sembrata di una situazione in cui andava scelta vita o morte, ma in cui dovevo skippare il più velocemente le scene dove palesemente stavo per incappare in un gameover.
Per non parlare del fatto che stiamo parlando del sequel di un sequel dove già so che le morti nelle varie timeline, alla fine rimangono solo timeline differenti, e il fatto che muoiano per poi ricomparire vivi il secondo dopo vista la scelta di mostrare l'ordine degli avvenimenti al giocatore a discrezione di quest'ultimo toglie qualsiasi pathos all'intera storia.
Per fortuna comunque nonostante tutta la merda appena buttata, la storia non è trooooooooooppo male, e quando finalmente si inizia a parlare di shift e linee temporali oltre al dare risposte a domande presenti nei capitoli precedenti (anche se ne rimane in sospeso altre migliaia) il gioco è finalmente diventato godibile, anche perché non ho dovuto fare più stanze enigma.
Infatti, onestamente, se a livello di gameplay le stanze enigma non sono troppo male, a livello di storia, sono completamente inutili e rallentano il ritmo del gioco per nessun motivo, a differenza infatti di 999 e VLR, dove le stanze erano usate proprio per espandere la storia e rivelare alcuni indizi per scoprire i misteri che circondano la storia, in questo gioco non servono a un cazzo, tralasciando il fatto che spoiler zero non è uno dei 9 protagonisti e quindi non c'è nessun modo di capire chi è zero fino a quando non introducono i gemelli, non c'è alcun mistero imminente da svelare, e sopratutto all'inizio, nessuna fretta nell'esplorare le stanze per uscirne, si, sono bloccati in quella stanza, e quindi? Forse mi sono dimenticato qualcosa ma se non escono da una stanza oltre al riaddormentarsi cosa dovrebbe succedergli esattamente? Giusto, nulla.
Per non parlare dei personaggi, se ne salvano forse 4, sigma, carlos, akane e junpei, quindi 3 sono presenti da capitoli precedenti, carlos è l'unico che si salva del nuovo cast, e neanche phi, uno dei personaggi più importanti per la serie si salva, sopratutto perché non le viene dato NULLA da fare oltre al nascere.
E in tutto questo non voglio neanche parlare di tanti piccoli dettagli che mi hanno dato fastidio, come la presentazione improvvisa e senza alcuna spiegazione degli enigmi all'inizio che immagino disorienti chiunque non abbia giocato i primi due capitoli, l'esagerata dipendena sui controlli touch screen per fare qualsiasi cosa anche quando poter usare i tasti fisici sarebbe stato cento volte meglio, o come la soundtrack, seppur stupenda sia per buona parte riciclata.
Sinceramente come si potrà ben capire, considero Zero time dilemma nel complesso, un vero è proprio fallimento, gli enigmi rimangono decenti e la storia non è male alla fine dei conti, ma semplicemente sfigura troppo di fronte ai capitoli precedenti e non riesce a esserne all'altezza, sconsigliato a chiunque se non ai più grandi fan della serie, che comunque rimarrano delusi più di chiunque altro, ma che non immagino possano resistere al toccare con mano l'ultimo capitolo di una serie che tranne per quest'ultimo capitolo, è comunque una delle mie preferite.

Kevin7996

Lo danno col plus a luglio! OMMIODDIO.😍

redsquirrel87
Cover Zero Escape: Zero Time Dilemma per PS Vita

Dopo più di un anno ormai anche io ho finalmente avuto occasione di giocare anche questo terzo capitolo e chiudere quindi la trilogia. Devo dire che ahimé non mi erano di certo sfuggite le critiche rivolte a questo titolo, nonostante cercassi ovviamente di leggere il meno possibile per evitare qualsiasi nozione non gradita, e purtroppo non posso che confermarle in gran parte ora che l'ho giocato anche io. Innanzitutto questa storia raccontata così a frammenti mi è sembrata davvero un'esagerazione forzata, hanno voluto riprendere quanto fatto con Virtue's Last Reward e portarlo all'ennesima potenza. Il risultato è qualcosa di caotico ed estremamente assurdo da tenere insieme, senza contare che il rigiocare più e più volte gli stessi spezzoni di storia, a volte anche ripetuti per i 3 team, ha tolto un sacco di tempo che magari si poteva dedicare ad approfondire o sviluppare diversamente la trama. E veniamo alla trama, appunto. In questo terzo capitolo non mi ha entusiasmato molto, sicuramente per nulla al livello dei primi due. Anzi, devo dire che in certi aspetti l'ho trovata perfino grottesca. L'unica cosa buona è che perlomeno alla fine si è tentato di chiudere il cerchio della trilogia, pur lasciando una miriade di ramificazioni secondarie e nozioni (anche a volte importanti) totalmente appese. Tanto tanto tempo perso a fare cose inutili, tutto tempo che si poteva dedicare sicuramente a sviluppare meglio certe tematiche e certi personaggi.
Insomma, per non dilungarmi troppo, direi che questo Zero Time Dilemma è un po' stato un tentativo mancato, o meglio non del tutto riuscito, di porre fine a questa splendida trilogia. Presenta falle un po' dappertutto e di certo non riesce a soddisfare a pieno quelle che erano le attese dei fan di lunga data. Si poteva (e si doveva) fare di meglio, peccato.

Non ci sono interventi da mostrare.