Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Deadly Premonition: The Director's Cut PS3

Sviluppato da Rising Star Games e prodotto da Deep Silver, Deadly Premonition: The Director's Cut è un gioco d'azione e avventura uscito il 26 aprile 2013 per PlayStation 3 · Pegi 18+

"Deadly Premonition è permeato di citazioni: passando dai vari Silent Hill, Twin Peaks e Resident Evil all'Esorcista (per i movimenti e la postura dei nemici) e alla moltitudine di film citati nelle discussioni fra York e Zack: Arancia Meccanica, i vari Superman, Spiderman, Tremors, Back to The Future e tanti altri. Questo suo attaccamento alla realtà, oltre alla trama, all'atmosfera ed ai personaggi di prim'ordine ha reso il videogame una piccola chicca per i possessori di 360 e di PS3 (finalmente, aggiungiamo noi) , che deve essere provata almeno una volta, perché saprà regalare momenti angoscianti, orrorifici e profondi come non se ne vedevano da tempo. Se avete la possibilità di scegliere fra le due release, la versione che consigliamo è ovviamente la Director's Cut, viste le novità riguardanti la trama e le varie migliorie, anche se minime, che permeano gameplay e comparto tecnico. Se riuscirete a passare oltre ai vari difetti legati al gameplay e al comparto tecnico vi ritroverete senza dubbio in un'avventura a 5 stelle, piena di colpi di scena. Aspettando il probabile sequel, non resta che immedesimarci nell'agente York, uno dei personaggi più riusciti degli ultimi anni." da Matt'sGames.it

8.6

Recensioni

40 utenti

Chris88
Cover Deadly Premonition: The Director's Cut per PS3

UN gioco da non perdere..

Che quello a Greenvale non sia un viaggio come tutti gli altri lo si intuisce praticamente subito. Bastano due inquadrature -una su un gioioso e inquietante duo di gemelli, l’altra su una splendida donna assassinata e legata ad un albero- per avere la netta sensazione che Deadly Premonition sia un prodotto molto particolare.
Sensazione che persiste e si amplifica nel corso dell'avventura, quando ci si confronta con un titolo spiazzante, senza fermezza, oscuro persino nelle chiavi di lettura. La trama è schizofrenica, il pessimo comparto grafico stride con l’ispiratissimo art design che tanto deve alla Twin Peaks di David Lynch, e il gameplay deve fare i conti con momenti di estrema lucidità affiancati ad altri che definire agghiaccianti è riduttivo.
Nella sua versione Director’s Cut, Deadly Premonition non guadagna molto, come vedremo, ma non perde neanche un grammo del suo fascino. Un fascino che non conquisterà tutti, ma che rende la fatica di Access Games uno dei videogiochi più particolari e intriganti di questa generazione.

EdoCrabo
Cover Deadly Premonition: The Director's Cut per PS3

Hey Zach certo che potevano farlo un po' meglio 'sto gioco

Deadly Premonition riesce sicuramente a differenziarsi da tutte le altre produzioni per i suoi personaggi bizzarri e al suo humor che mischia la follia nipponica a quello che potrebbe essere un telefilm poliziesco. Greenvale è veramente resa bene ed è fantastico interagire con ogni singolo abitante. La storia poi comincia abbastanza lenta e quasi banale, ma verso la seconda metà del gioco comincia davvero ad ingranare e diventare grottesca e quasi ripugnante (in senso buono) sotto certi aspetti. Insomma non me lo aspettavo e mi ha sorpreso molto e tutto ciò penso che sia già un enorme traguardo per un gioco del genere.
Tuttavia non posso dare un voto troppo elevato perché Deadly Premonition è quasi sicuramente il peggior gioco che abbia mai giocato parlando a livello tecnico e di gameplay. Cali di frame ovunque, anche nei filmati, animazioni fin troppo ripetute, macchine idiote che vanno dove cazzo vogliono, fasi sparatutto tutte uguali e fin troppi nemici. Certo il gioco ci permette di evitare i nemici "trattenendo il respiro" ma il personaggio diventa talmente lento che diventa una cosa ancora più noiosa, quindi preferivo farmi strada a suon di mitra e fucile.
La cosa peggiore del gioco però sono le bossfight (a parte quella finale che è accettabile) che hanno dei quicktime event ORRIBILI, I PEGGIORI CHE ABBIA MAI VISTO, andateveli a vedere se non volete credermi.
In ogni caso trovo che comunque riesca a farsi valere come titolo, perché riesce comunque a trasmettere ciò che vuole, infatti riesce ad inquietare e ad emozionare facendoti affezionare ai personaggi, quindi lo consiglio comunque, perché non è facilmente dimenticabile

Toniuz

Sogno DP con un comparto tecnico attuale, cagherebbe in testa al 90% dei giochi in circolazione

Altar

No no no...... non è un titolo ispirato a Twin Peaks: è proprio plagiato asd

Non ci sono interventi da mostrare.