Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Crystal Dynamics e prodotto da Square-Enix, Tomb Raider è un gioco d'azione e avventura uscito il 5 marzo 2013 per PlayStation 3 · Pegi 18+

"Tomb Raider è senza troppi giri di parole una delle esperienze videoludiche più convincenti e coinvolgenti di questa generazione. E' un adventure puro che non dimentica i fasti platform del passato, e che sfrutta level design ed evoluzione della protagonista per rinnovarsi costantemente. Ogni fase di questa nuova avventura sa regalare, a modo suo, sensazioni ed emozioni impagabili. Al centro di tutto c'è lei, l'icona femminile per eccellenza nell'immaginario videoludico. Inutile dire che la caratterizzazione ed il carisma di Lara Croft aggiungo alla produzione un qualcosa che molti altri titoli non possono vantare, grazie alla presenza di una protagonista finalmente più “personaggio” che “sex symbol”. Un comparto tecnico con piccole incertezze ed un paio di inciampi a livello ludico macchiano in maniera irrisoria un curriculum oltremodo eccellente, che mostra tutte le caratteristiche di un titolo assolutamente imperdibile." da Everyeye.it

8.4

Recensioni

168 utenti

Believ3r

ha scritto una recensione su Tomb Raider

Cover Tomb Raider per PS3

Una Lara totalmente rinnovata in questo gioco dove la storia accattivante e le atmosfere la fanno da padrone. Qualche meccanica presa da Uncharted, ma questo ha fatto solo bene ad un grande ritorno ai fasti di un tempo.

Akio

ha scritto una recensione su Tomb Raider

Cover Tomb Raider per PC

Uncharted? No, molto meglio!

RECENSIONE COMPLETA QUI! https://lenovitadiakki.blogspot.com/2019 …

"... Quello che più mi ha colpito e mi è piaciuto di Tomb Raider è il Gameplay. Ci troviamo di fronte al solito TPS esplorativo, ma il modo con cui ci approcciamo al gioco è completamente diverso rispetto ad altri titoli del genere.
Per mantenere un termine di paragone, prendiamo come esempio Uncharted. Tomb Raider si sviluppa in modo molto curioso: inizialmente ti fa credere di essere un'esperienza lineare come Uncharted, presentando tantissime parti scriptate e situazioni che, se disattenti, possono portare a scene di game over piuttosto cruente. È proprio nel momento in cui il controllo viene liberamente lasciato al giocatore, però, che Tomb Raider riesce a schiacciare la linearità di Uncharted.
I livelli sono aperti. Basta solo questo per farvi capire di che stiamo parlando. Sono aperti e non solo, lo fanno con confidenza, cospargendo di piccoli bonus tutte le zone, segrete e non, rendendo l'esplorazione è organica ed estremamente gratificante. Non ci sono chiaramente dei collezionabili, ma anzi, tutto viene costruito in funzione dello storico ruolo di Lara.
Lara Croft, anche se ancora giovane e inesperta, è comunque un'esploratrice, e il ritrovamento di ammennicoli antichi, oltre che piccoli "tesori GPS" e libri di appunti di persone ormai passate non fa che avvalorarne il ruolo.
L'apertura dei livelli, però, non è l'unica nota positiva del gioco: dalla sua parte c'è anche una discreta quantità di contenuti secondari, sotto forma di "Tombe". Proprio come da copertina, "Tomb Raider" ci farà scoprire delle tombe segrete, per saccheggiarne i preziosi tesori e guadagnare esperienza.
[...] Tomb Raider premia qualsiasi tipo di giocatore, da quello più violento a quello più riservato, bilanciando il sistema delle armi (bianche e non) e rendendo ogni opzione ugualmente valida. Questa è la definizione da manuale di un gameplay profondamente studiato fino al dettaglio, senza punti ciechi o strategie chiaramente più forti.
E se pensaste che solo il giocatore più avvezzo sia premiato, sappiate che Crystal Dynamics vi viene incontro con un sistema di "istinto" che aiuta Lara a vedere chiaramente la posizione dei nemici e delle superfici su cui arrampicarsi, rendendo il gioco estremamente accessibile, anche ai più novelli.
Si, tutto questo è molto simile ad Uncharted, non c'è ombra di dubbio, ma ogni cosa, dalle arrampicate alle schermaglie, non è fatto solo in funzione della storia: l'esplorazione aiuta a immergersi profondamente nel mondo di gioco, perdendosi nei fantastici panorami e nel ritmo quasi ipnotico degli spari e delle picconate sui muri.
Tomb Raider è immersivo, è intimo: passeremo tantissimo tempo da soli con Lara e impareremo a capire cosa pensa ancora prima che lei riesca a parlare. Non solo: durante il gioco ci renderemo conto anche di quanto sia cresciuta, semplicemente grazie all'assenza di alcuni prompt che, fino a poco tempo prima, avremmo reputato come scontati.
[...] Questo è il perfetto connubio tra la linearità di un gioco cinematico come Uncharted e un Open World esplorativo. Ha tutto il buono di entrambi i generi, senza però snaturare il prodotto da cui prende spunto. In termini di coerenza a sé, Tomb Raider 2013 passa a pieni voti."

ChrisMuccio

ha scritto una recensione su Tomb Raider

Cover Tomb Raider per PS3

Reboot di questa storica serie, Tomb Raider del 2013 è un Action/Adventure pregevole che rilancia in maniera convincente il brand dopo diversi anni di alti e bassi.
Nonostante questo, però, è bene sottolineare che il titolo firmato Crystal Dynamics ha alcuni importanti punti deboli: una generale semplicità dell'azione dovuta anche a una I.A. nemica poco brillante e, in generale, una certa mancanza di originalità dovuta alle forti similitudini con la saga di Uncharted, in quegli anni uno dei massimi esponenti del genere in termini qualitativi e di popolarità.
Così facendo Tomb Raider si è allontanato dalle sue origini e non tutti i fan di vecchia data potrebbero accogliere con grande entusiasmo un capitolo che punta molto sull'azione e sulla spettacolarità, di certo in dose ben più massiccia rispetto ai passati episodi.
Ma gli aspetti positivi sono comunque forti: buon focus sull'esplorazione e un design del mondo di gioco ben studiato, alcune attivita extra (le Tombe) indubbiamente interessanti e che regalano qualche rompicapo stimolante, un'ambientazione affascinante, una storia nel complesso piacevole da seguire e una durata equilibrata per ciò che il titolo offre.
Forse non è quel grandissimo titolo che era lecito attendersi, ma il primo Tomb Raider della nuova era merita di essere giocato.

8

Voto assegnato da ChrisMuccio
Media utenti: 8.4 · Recensioni della critica: 8.7

Eurogamer.it · RSS

Mi manca rimanere bloccato nei giochi di Tomb Raider - editoriale

Quando sento qualcuno parlare dei grandi giochi del passato, quelli in cui i designer ci lanciavano nel bel mezzo dell'azione, senza condurci per mano (Tim Schafer una volta ha detto: “rimanere blocca … · Leggi tutto l'articolo

Non ci sono interventi da mostrare.