Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Ubisoft e prodotto da Massive Entertainment, Tom Clancy's The Division è uno sparatutto in 3a persona uscito l' 8 marzo 2016 per PlayStation 4 · Pegi 18+ · Link: store.playstation.com

Quando una devastante epidemia sconvolge New York, i servizi di base vengono progressivamente a mancare. Nel giro di pochi giorni, la carenza di acqua e cibo fa sprofondare la metropoli nel caos. La squadra The Division, un'unità segreta che opera in totale indipendenza, viene chiamata a risolvere l'emergenza. I suoi agenti abbandonano le loro normali e insospettabili vite quotidiane per vestire i panni di soldati altamente addestrati che non devono rispondere a nessuno. Sono l'ultima spiaggia per scongiurare il crollo della società e sgominare una grande cospirazione che li porterà a contrastare gli effetti di un virus artificiale, oltre a coloro che l'hanno liberato in città. L'imminente fine della società segna l'inizio della tua missione.

7.8

Recensioni

45 utenti

Recensioni

7.8

Media dei voti
45 recensioni degli utenti

Fablink182

ha scritto una recensione su Tom Clancy's The Division

Cover Tom Clancy's The Division per PS4

The Division è il classico gioco Ubisoft degli ultimi tempi, pieno di cose da fare per aumentare la longevità ma a volte anche senza un apparente senso.
Andiamo per gradi, la campagna principale è buona, peccato che parte subito a mille e poi andando avanti si ammoscia e finisce con un finale che più scontato di così era difficile.
Le secondarie non sono male ma a volte sono ripetitive.
Le missioni di contorno sono tutte e dico tutte uguali, quindi annoiano in fretta (e le ho fatte tutte quante).
L'elemento più di spicco in questo The Division è il Gameplay, veramente solido e divertente.
Quasi dimenticavo, il level design è qualcosa di meraviglioso.
Passiamo alla parte che mi è piaciuta meno dell'avventura cioè l'online, veramente poco equilibrato per un giocatore nuovo che decide di prendere il gioco dopo mesi o anni dall'uscita.
Quindi alla fine di tutto ci troviamo davanti ad un ottimo titolo che però non riesce a spiccare all'eccellenza.

8

Voto assegnato da Fablink182
Media utenti: 7.8 · Recensioni della critica: 8.7

yunalina

ha scritto una recensione su Tom Clancy's The Division

Cover Tom Clancy's The Division per PS4

Premetto che ho giocato solo la versione standard del gioco e quindi niente DLC a pagamento per me.
Devo ammettere che all'inizio mi aveva preso molto nella sua parte pve e di narrazione della trama, ma una volta giunta nell'end game ho odiato a morte quella che è la zona nera(se non ricordo male il nome).
Pur essendo in compagnia di amici, odiavo andarci e l'ansia che mi suscitava il non riuscire a salvare gli oggetti accumulati anche in ore di gioco per colpa dello stronzo di turno.

Lo consiglio? No, tuttavia è innegabile che abbia delle potenzialità e che sia tecnicamente fatto bene.

Giulio0491

ha scritto una recensione su Tom Clancy's The Division

Cover Tom Clancy's The Division per PS4

Tom Clancy's The Division è quel classico titolo che durante le prime ore di gioco ti lascia perplesso e confuso, poi non sai come o perché, ma lo giochi per 75 ore.
Ecco quello che è accaduto al sottoscritto con questo titolo. La confusione iniziale e la noia, si sono trasformate in divertimento e voglia di continuarlo, di sicuro complice la possibilità di giocare in cooperativa con altri giocatori (ciao Vale, ciao Paco), ciò che appunto rende questo The Division molto divertente rispetto proprio all'affrontarlo in singolo.

The Division allora cos'è? E' un TPS/gioco di ruolo, dove non sono presenti classi da scegliere, ma la quantità di armi, di abilità, di mod, e missioni mi hanno spinto ad esplorarlo a fondo. Gli agenti della Divisione dovranno riportare la pace in una New York caduta nel caos, dove la popolazione è stata colpita dal virus del vaiolo e l'anarchia totale circonda le strade. Beh, la trama è appena accennata, non è di sicuro il punto forte del titolo.

Oltre alle missioni principali, 16 se non ricordo male, sono presenti un'infinità di cose da fare, anche se bene o male si tratta sempre di sparare ai cattivoni di turno. Abbiamo: missioni secondarie; incontri (tantissimi e ripetitivi); ricerca di collezionabili (alcuni davvero interessanti da ascoltare); incursioni; e la tanto citata Zona Nera, che altro non è che una zona in cui sono presenti altri giocatori che possono decidere o meno di fare i figli di buona donna nei tuoi confronti.

In sostanza, The Division è un titolo che consiglio soltanto a chi ha intenzione di acquistarlo assieme ad altri amici, altrimenti in solitario risulta noioso e ripetitivo.
In coop invece, diventa divertente e appagante, anche se non realtà non sono presenti vere e proprie meccaniche fruibili solo giocando in compagnia.

Tumpai

ha scritto una recensione su Tom Clancy's The Division

Cover Tom Clancy's The Division per PS4

Come sempre ho atteso qualche tempo prima di fare una recensione, o per meglio dire, dare la mia opinione su The Division, e questa volta più che mai, ho fatto bene.

Perché il titolo Ubisoft mi ha saputo regalare grandissime emozioni nei primi minuti di gioco, lasciandomi sbalordito per l'immensità della mappa e l'immersione nel gioco di squadra che è alla base di questo titolo ma questa era solo un impressione a caldo.
Complice l'averlo iniziato in contemporanea insieme ad amici, dove si poteva tranquillamente utilizzare la strategia del "io faccio questo e tu fai quello" impostando i personaggi in una determinata maniera già dai primi minuti di gioco per essere molto competitivi fin da subito.

Tuttavia, dopo diverse ore di gioco, l'impatto emozionale delle prime ore è svanito, lasciando spazio a tanti, piccoli, dettagli che hanno fatto calare il mio voto personale su The Division.

Partiamo con ordine e valutiamo le mie frasi precedenti;
Se la vastità della mappa in un primo momento mi aveva colpito, lasciandomi un sorrisino felice nel girare per le strade di una Manhattan molto ben ricreate, dopo alcune ore si è rilevata essere abbastanza vuota.
Ok il dettaglio, ok la grandezza, ma alla fine sono muri freddi dove raramente hai modo di interagire con l'ambiente, e soprattutto, dove sembra di ripercorrere praticamente sempre le stesse strade in direzioni diverse, e questo è un peccato, aggravato da un non sempre perfetto caricamento degli scenari, che arriveranno talvolta in ritardo rispetto al giocatore, lasciando quella nebbiolina che se anche dura poco, mina un po l'esperienza di gioco.

Ma quello che a me, personalmente, ha lasciato più deluso è il comparto audio del titolo: assente.
Non c'e musica nel camminare per le strade, non c'e musica mentre si spara ai nemici, non c'e musica nel rifugio, niente.
Che sia una scelta è chiaro, ma io, personalmente non l'ho apprezzata. Tenta di dare un senso di realismo in un videogioco che forse, avrebbe avuto bisogno di quella carica in più che solo una buona colonna sonora sa dare.

E stato studiato in modo ottimale invece il fattore social, che rende facile e immediato il trovare compagni per superare le missioni che risulteranno difficili, in modo tale che anche se uno gioca da solo, avrà sempre qualcuno pronto a dargli una mano.

Sul gameplay ci troviamo di fronte al classico schema da Fps misto gioco di ruolo, dove avremo la possibilità di vedere la vita dei nemici ed in base alle nostre scelte, saperne le classi e potenziare il team in base a diversi schemi tattici, un ottima idea, ma non esente da bug, che spesso rovinano l'esperienza di gioco (personaggi che si "incastrano" e forzano il giocatore a disconnettersi, mirini non precisi ecc).

Un gioco in conclusione, dalle potenzialità molto ampie ma sfumate molto male, complice una grandissima ripetitività delle missioni, dove arriveremo a fare sempre le stesse cose in diversi punti della mappa.

Un gioco che consiglio quindi agli amanti del genere e a chi ha già un team di giocatori con cui affrontare le missioni, per rendere l'esperienza divertente e unica.
Sconsigliatissimo a chi cerca un gioco in single player con una forte trama da seguire.

Non ci sono interventi da mostrare.