Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da MachineGames e prodotto da Bethesda Softworks, Wolfenstein II: The New Colossus è uno sparatutto in 1a persona uscito il 27 ottobre 2017 per PlayStation 4.

Wolfenstein II: The New Colossus è l'attesissimo seguito dell'acclamato sparatutto in soggettiva Wolfenstein: The New Order, sviluppato dal pluripremiato studio MachineGames.

Coinvolgente avventura realizzata con l'avveniristico motore id Tech 6, Wolfenstein II catapulta i giocatori nell'America soggiogata dai nazisti, in una missione per reclutare i coraggiosi combattenti della resistenza rimasti. Affrontate i nazisti in luoghi emblematici come la piccola città di Roswell in New Mexico, le strade allagate di New Orleans e una Manhattan post-atomica. Imbracciate armi potentissime e sfruttate abilità del tutto nuove per farvi strada tra legioni di soldati nazisti potenziati, cyborg e supersoldaten in questo spettacolare sparatutto in soggettiva.

America, 1961. L'eliminazione del generale nazista Deathshead è stata solo una vittoria temporanea, i nazisti hanno ancora in pugno il mondo intero. Vestirete i panni di B.J. Blazkowicz, noto anche come "Terror-Billy", membro della resistenza, terrore dell'impero nazista e ultima speranza dell'umanità libera. Soltanto voi avrete il coraggio e l'intraprendenza per tornare in un paese occupato, uccidere ogni nazista che incontrerete e scatenare la seconda rivoluzione americana.

8.6

Recensioni

22 utenti

Recensioni

8.6

Media dei voti
22 recensioni degli utenti

Steto96

ha scritto una recensione su Wolfenstein II: The New Colossus

Cover Wolfenstein II: The New Colossus per PS4

Una nuova, colossale delusione

Wolfenstein: The New Order, è stato uno dei miei primi titoli per la PS4, uno sparatutto che ho adorato e giocato fino alla nausea. Cosa mi aspettavo quindi da questo The New Colossus? Di certo non quello che mi sono trovato tra le mani una volta avviato il gioco.
The New Colossus è una grassa delusione e un passo indietro rispetto a The New Order.
Uno dei pochi difetti nel primo capitolo è l'invasività della trama durante l'azione di gioco, cosa che spezza troppo il ritmo forsennato che possono raggiungere le sparatorie in più momenti. Inspiegabilmente TNC spinge l'acceleratore su questo aspetto, frammentando ancora di più il gioco e annacquandolo troppo fino a consegnare un gioco che alterna cutscene lunghissime a brevi scoppi di azione. I temi affrontati non sarebbero nemmeno così scontati, ma il tutto è scritto in maniera troppo dozzinale e sotterrato da momenti esagerati e fuori contesto. Tutto questo per il gusto del cinematografico che molti degli FPS moderni rincorrono da troppi anni, sbagliando a mio avviso, e Wolfenstein avrebbe potuto imparare molto dal cugino Doom.
Quel poco di gameplay che c'è è anch'esso un downgrade rispetto al primo gioco: la varietà nell'arsenale si è assottigliata, così come quella delle truppe nemiche; lo stealth che ho tanto apprezzato nel primo qui è azzoppato da una IA nemica ai limiti dell'onniscienza.
Riponevo speranze anche nel cambio di ambientazione, un'America conquistata dai nazisti, e anche qui la delusione è stata ancora più grossa: il gioco non sfrutta quasi mai la possibilità di farci vedere questi Stati Uniti alternativi, portandoci invece in basi militari sotterranee anonime, sottomarini, rovine di città, fortezze volanti.
Graficamente il gioco si difende bene, ma ho trovato il predecessore più curato nei dettagli nonostante fosse un titolo cross-gen.
Personalmente mi sento di bocciare The New Colossus. L'invadenza delle cutscene e il poco spazio dato all'azione dura e pura ha rovinato un'esperienza di gioco che avrebbe avuto tutte le carte in regola per rivaleggiare e migliorare la formula del predecessore.

Lukeval
Cover Wolfenstein II: The New Colossus per PS4

Un seguito meritevole, prende ciò che c’è di buono nella IP e ci costruisce sopra, con una trama che prosegue in direzioni molto gradite e non superflue. Sparatutto solido e divertente, belle ambientazioni, lato artistico eccelso, longevo, dialoghi molto godevoli e cutscene dal ritmo incalzante. Ma soprattutto il pregio più grande è l’avere il coraggio di rappresentare un movimento controverso come il nazismo con coerenza, senza censure per paura dei SJW della minchia. Beccati le svastiche, il KKK, Hitler, termini come “negro” “finocchio” “degenerato” “femminuccia” “ebreo subumano”, un vero respiro di sollievo in questo panorama a volte pigro e con la coda tra le gambe.

Ace

ha scritto una recensione su Wolfenstein II: The New Colossus

Cover Wolfenstein II: The New Colossus per Xbox One

Sulle orme del primo capitolo Wolfenstein 2 si riconferma un signor FPS mischiando meccaniche vecchia scuola e degli sparatutto in prima persona moderni, divertente dall'inizio alla fine e mai un momento di noia durante l'avventura nei panni di terror Billy, graficamente sublime dove su Xbox One x il gioco gira in 4k e a 60 FPS garantendo uno spettacolo difficile da vedere su console, consigliato.

Yoyo1976
Cover Wolfenstein II: The New Colossus per Xbox One

Bello ! non me lo aspettavo!

Quando ho comprato il gioco, mi sono tornate alla mente le scene in cui giocavo, ormai decadi fa, al capostipite della saga... ho pensato subito che il gioco non mi avrebbe dato le stesse emozioni. In definitiva devo dire che il gioco mi è piaciuto, la trama è quell'attimo forzata ma il tutto risulta ben fatto e divertente! La grafica mi ha convinto, come la storia che, a volte, mi ha fatto ridere di brutto. Un gioco in prima persona da giocare! La chicca del gioco originale all'interno di questo gioco è stata bellissima...ci ho perso più tempo li che nel resto del Gioco !

Non ci sono interventi da mostrare.