Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Death Stranding: la voglia di giocarci costa cara

Il gioco più atteso dell'anno era sicuramente Death Stranding, disponibile ufficialmente dalla giornata di ieri e pronto a farsi ricordare negli anni: proprio la voglia di mettere mano sull'ultima fatica di Hideo Kojima è costata cara al dipendente di un rivenditore russo.



L'uomo, un magazziniere, scoperto il carico di copie di Death Stranding pronte per essere consegnate ai vari punti vendita della catena, avrebbe infatti deciso di portarsene a casa una in anteprima: sfortunatamente però Sony ha rapidamente rintracciato l'uomo e multato la catena di un milione di rubli russi ($ 15.625).



Il rivenditore, dal canto suo, ha deciso di licenziare il fan di Kojima reo di aver rotto il day one, all'apparenza rigidamente rispettato dalla concorrenza. Voi avreste corso un rischio simile per provare in anteprima Death Straning?

Continua la lettura su www.playstationbit.com

sabato alle 15:00

Condiviso da popcornking e un altro.Piace a 2 persone