Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Atlus e prodotto da Deep Silver, Catherine è un puzzle game uscito il 10 febbraio 2012 per Xbox 360 · Pegi 18+

Esplora i piaceri e gli orrori dell'amore e le scelte che ci spinge a compiere in questo avvincente puzzle game che combina avventura e azione. Come Vincent, devi prendere un'ardua decisione: sposare la tua fidanzata di sempre, Katherine, o lasciarla per l'incredibile bionda accanto alla quale ti sei risvegliato... di nome Catherine! Ma attenzione: se fai la scelta sbagliata, potresti morire!

8.8

Recensioni

31 utenti

Recensioni

8.8

Media dei voti
31 recensioni degli utenti

Nappone il Saggio

ha scritto una recensione su Catherine

Cover Catherine per Xbox 360

Scrivo questa breve riflessione per conciliare un sonno che proprio non vuole arrivare.

Ritengo Mozart uno degli artisti più importanti nella storia. A Mozart, al di là di ogni genialità prettamente musicale che per quanto ci provino a spiegarmi continuo a capire solo a metà visto che di teoria musicale ne capisco ben poco, va riconosciuto il merito di aver "umanizzato" l'arte. Con Mozart si smette di parlare di Didone ed Enea, di Orfeo, di Giasone, con Mozart si inizia a parlare di Figaro e le sue nozze, di corna, di sesso e di masturbazione nella maniera più elegante possibile:
"E se non ho chi m'oda,
parlo d'amor con me"
L'arte smette di esser borghese (senza che neanche una classe borghese esista) e diventa popolare, senza più inni ed elogi alla classe sovrana, ma con parole semplici e dirette che puntano al cuore dello spettatore. Si parla dunque di uomini, non di eroi, uomini cui tutti possono impersonarsi e che vivono i drammi di tutti i giorni rappresentati da Mozart con uno spettacolare velo di ironia. L'importanza di questo artista è dunque (non solo, ma a parer mio soprattutto) nell'aver eliminato lo spazio tra pubblico e palco che non permetteva all'ultimo degli uomini medi di immedesimarsi.

L'arte è soprattutto questo: immedesimazione; empatia esercitata nel riuscire a percepire le emozioni che l'artista mette in scena su un palco... O su un videogioco.

Catherine è questo.
O meglio, Vincent è questo.
Vincent, il protagonista di Catherine, è un uomo medio, un qualunque, un personaggio cui chiunque può identificarsi e sentirne il disagio. Chi come Vincent non sente il peso della propria vita, Non si è mai sentito intrappolato in una relazione? Chi ha il coraggio di alzare la mano e dire "no, non mi sono identificato con Vincent, è troppo inetto"?

È proprio qui il problema, tutti noi abbiamo un po' di Zeno e tutti noi abbiamo un po' di Vincent. Siamo tutti uomini con le stesse paure e l'arte, sebbene possa farcele dimenticare per un attimo, ha anche il compito di fornirci, oltre ovviamente le famigerate emozioni, anche diverse chiavi di lettura.

L'avventura di Vincent è un genuino quanto ironico ritratto dell'amore ai tempi del XXI secolo e il protagonista è un personaggio semplicemente perfetto che non a caso, represso com'è, riesce a sfogare tutto solo coi sogni, senza però portare nulla di concreto alla propria vita.

Proprio come noi.
O no?
No.

9

Voto assegnato da Nappone il Saggio
Media utenti: 8.8 · Recensioni della critica: 8.6

OmegAlex

ha scritto una recensione su Catherine

Cover Catherine per PS3

CKatherine.. How to create a perfect story/gameplay/character

Non c'è veramente nulla d'aggiungere se non che questo è IL puzzle game per eccellenza..
Ricordo ancora che è stato uno dei primi giochi a farmi re-interfacciare all'home gaming (giocavo solo in sala giochi ai titoli musicali tipo DDR e beatmaniaIIDX).. Comprato in un superbundle e.. DIO CHE SORPRESA.
Volevo scrivere una bella recensione ma quella di Shiki in basso ha già detto tutto..

È tutto magicamente intrecciato bene..
Spoiler
MA POI VOGLIAMO PARLARE DI RAPUNZEL? DEI BOSS? che sarebbero le paure di Vincent.

No guardate, se non lo giocate siete persone Orribili e basta.

Shiki

ha scritto una recensione su Catherine

Cover Catherine per PS3

"Edge!"

Scrivo questa riflessione nonostante abbia visto solo una parte dei finali disponibili perchè sono abbastanza sicuro che la mia opinione in merito non cambierà.

Catherine é un puzzle game che mi ha sinceramente colpito, tutti me ne parlavano bene ma io non credevo fosse di così alto livello.Spero vivamente di vedere un prodotto del genere in futuro da parte di Atlus, le capacità le ha...solamente che ora preferisce dedicarsi a robetta weebo, purtroppo.

La trama narra della vita di Vincent, un uomo di trent'anni suonati che lavora per una non meglio precisata azienda di tecnologie e si occupa di risolvere problemi di natura tecnica, oltre a questo é anche sottopagato.Con questi propositi il futuro gli pare incerto, un uomo che ha perso letteralmente la speranza di una vita dignitosa.D'altro canto la sua ragazza Katherine è una donna attraente e benestante, ama il suo uomo al punto da proporgli un matrimonio rivelandogli inoltre di essere incinta.Vincent preso dai dubbi e da un momento di debolezza una sera , nel solito locale che frequenta sempre con i suoi amici, viene avvicinato da una ragazza.Lei è di una bellezza tagliente, é vestita in maniera provocante e farebbe innamorare chiunque al solo guardarla negli occhi...insomma, il sogno erotico di tutti.Dopo averci parlato un po' ed essersi sbronzato per bene se la porta a casa e la trapana che nemmeno i migliori trapani Bosch.Da questo evento inizierà ogni notte a fare degli incubi in cui si troverá costretto a scalare un'enorme torre, se fallirà potrebbe non risvegliarsi più.

Ho amato ogni attimo della narrativa di questo titolo, i personaggi sono fantastici e le situazioni in cui andranno a cacciarsi ancor di più.Inizialmente avevo storto un pochino il naso dinanzi alcune scene ma ci si rende conto solo con il twist finale quanto siano assolutamente coerenti e ben orchestrate.Da non sottovalutare poi la componente "erotica" gestita in maniera superba e ben lontana dall'essere volgare o semplice fanservice messo a caso, anzi rende l'opera ancor più raffinata a parer mio ("vedo non vedo" is the best thing bru).Ho apprezzato tantissimo anche l'atmosfera e i dialoghi, sono riusciti a creare molto bene un contesto "adulto" e a farti sentire parte integrante del gruppo di Vincent.

E bene, Catherine non solo ha una sceneggiatura lodevole e dei personaggi apprezzabili ma anche un gameplay della MADONNA.Come ho detto poco sopra il protagonista deve ogni notte affrontare degli incubi ed é proprio qui che prende vita il gameplay.Il giocatore dovrà affrontare diverse sezioni della torre e scalarla servendosi dei vari cubi presenti nel livello, con una difficoltá sempre crescente (con alcuni punti abbastanza cringe, ma un cringe bello).A parte alcune parti ogni livello può essere scalato disponendo i cubi in maniera diversa, sta al giocatore creare la propria via.Ogni stage è formato da diversi piani e alla loro fine c'é una sorta di "hub" in cui é possibile parlare con altre persone intrappolate (ognuno con la sua storia) e acquistare alcuni oggetti.Il tutto però non si limita solamente a scalare la torre: c'é una parte di gameplay che si svolge nello Stray Sheep, il bar che frequentano abitualmente Vincent e i suoi amici ed é accessibile prima di ogni incubo.Qui si ha la possibilità di dialogare sia con gli amici sia con gli altri clienti.Ognuno ha la sua storia da raccontare, le sue debolezze e i suoi scheletri nell'armadio.Non possiamo far altro che stare lí ad ascoltarli ed aiutarli (ricordate che é possibile parlare con altre persone nell'incubo?).

Sul lato artistico e sonoro davvero ho ben poche cose da dire, come ogni prodotto Atlus siamo a livelli altissimi.Soejima ha fatto un lavoro allucinante nel design di Catherine, Katherine e Vincent, a mani basse le sue creazioni migliori.E che dire di Meguro?Sempre al top e sempre tanto love for you (aka ingravidami please)

E niente, forse è venuta un po' lunga questa riflessione ma who cares?Spero di essere riuscito ad esprimere anche solo la metá dell'amore che provo per questo titolo.Ah é un diritto etico e morale recuperarlo se non l'avete ancora fatto.

MiphaTP

ha scritto una recensione su Catherine

Cover Catherine per PS3

Campane, Caproni, Catherine

Mi va di recensirlo dopo... Penso 3 mesetti che l'ho finito, diciamo che mi sono presa la briga di fare tutti i finali etc, che dire un gioco veramente bello! Atipico, con delle ost bellissime, un gameplay con mille possibilità per scalare il muro e ben 7 finali.
Mi ha preso tantissimo il voler fare piú record durante le scalate o le bossfight.
Riguardo alla storia mi esprimo solo dicendo che Katherine > Catherine per tanti motivi per cui donna come sono comprendo anche se vabbè Vincent è un meme ambulante con quelle sue espressioni bellissime.
E niente, penso di prendere pure fullbody giusto perché mi ha intrippati piú volta e l'idea di nuovi stage/blocchi e un/una pg nuovo/a mi mette hype!

Non ci sono interventi da mostrare.