Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Resident Evil 2

Sviluppato e prodotto da CAPCOM CO., LTD., Resident Evil 2 è un gioco d'azione e avventura uscito il 25 gennaio 2019 per Xbox One · Pegi 18+ · Link: microsoft.com

Pubblicato originalmente nel 1998, Resident Evil 2, uno dei giochi più leggendari in assoluto, ritorna completamente rivisitato per le console di nuova generazione.

Affronta entrambe le campagne, per Leon Kennedy e Claire Redfield, usando una nuova visuale in 3ª persona mentre esplori le zone infestate dagli zombi di Raccoon City, ora meravigliosamente ridisegnata grazie al motore proprietario di Capcom, RE Engine. Nuovi enigmi, trame e zone faranno sì che, sia i giocatori nuovi che quelli di vecchia data, possano trovare delle sorprese terrificanti!

9.1

Recensioni

4 utenti

matkyllz

ha scritto una recensione su Resident Evil 2

Cover Resident Evil 2 per PS4

Capcom fa le cose per bene.

Un grande, grande remake. Un plauso particolare al comparto audio, veramente da paura. Aggiornamento di un classico allo stato dell'arte attuale per quanto riguarda il survival horror. Brava Capcom, sei in stato di grazia, e noi non possiamo che applaudire.

Johnlocke07

ha scritto una recensione su Resident Evil 2

Cover Resident Evil 2 per PS4

The high definition police station

Se solo volessero, potrebbero riportare la saga di Resident Evil allo splendore di un tempo, come hanno dimostrato i remake sia per la assoluta fedeltà al gioco originale e sia per le varie aggiunte, riuscendo a mantenere intatta la struttura di base, insomma un bel survival horror che rispecchi appieno le origini, non un gioco ignorante d'azione reso male come il 6, un incidente in fase di sviluppo che poteva essere benissimo evitato, questo è ciò che penso.

Tornando a parlare di questo Remake sappiate che mi ha divertito tantissimo, avrò fatto una dozzina di partite e ne farò molte altre, vi dirò che nonostante la mancanza delle telecamere fisse hanno obiettivamente fatto un lavoro ECCEZIONALE con la Stazione di polizia, assolutamente P E R F E T T A, ampliandola di nuove stanze, di nuove combinazioni e di nuovi puzzle, senza scalfire ciò che era, tutto fedelmente riproposto, tutto collegato senza caricamento alcuno, rendendola più realistica, più contaminata, più visibile delle tracce lasciate dal virus T e G, sicuramente più inquietante. Divertente è stato anche osservare in modo minuzioso tutti i dettagli aggiunti e come hanno riproposto le varie stanze che un tempo erano realizzate con fondali prerendirizzati.

I nemici godono di una bella estetica, sono quasi tutti ( peccato hanno omesso i corvi, le tarantole e la falena) fedelmente riproposti perfezionando la loro intelligenza artificiale, i zombie in particolare sono riuscitissimi, tanto lenti quanto macabri e resistenti, in grado di inseguirti e aprire porte, in grado di sferrare morsi letali contemporaneamente e sfondando finestre un po’ più spesso di quanto avveniva nell'originale.
I cani li hanno depotenziati, basteranno 3-4 colpi per buttarli giù, ma sempre molto rapidi e da non sottovalutare.
I Licker, molto pericolosi e inquietantissimi, probabilmente i nemici più ostici del gioco, spesso aggirarli non facendo rumore sarà la soluzione migliore per risparmiare proiettili e aver salva la vita.
Le piante sinistre e letali, una sola presa da essa è game over.
E per finire il Tyrant meglio noto nel remake come Mr.X, una sola parola per descrivere questa grossa arma biologica: invincibile; a differenza del gioco originale che restava confinato nella singola stanza, qui come per i zombie valica quel limite, vi cercherà ovunque per tutta la centrale con un bel passo notevole, se ne udirà il suono e l’ansia sale, mentre perlustrerete le stanze lui sarà sempre lì in agguato e non ci resterà fare altro che seminarlo o sperare che giri al largo.
Ci saranno anche altri nemici, ma su quelli non dirò niente asd

Resident Evil 2 degli anni 90 l'ho finito talmente tante volte che ormai lo faccio a occhi chiusi in 2 ore, ebbene anche il conoscitore più esperto del gioco originale non la scamperà facile in questo remake, per quanto fedele, per quanto sai di star giocando un titolo uscito anni fa, l'esperienza sarà completamente nuova, rinnovata. La prima volta ho concluso le campagne ad esperto e tutta la mia esperienza acquisita negli anni onestamente non mi ha dato alcun aiuto, anzi è stato più difficile per me, ho dovuto abbandonare del tutto i ricordi, ricominciare da zero e riadattarmi, è stato meglio così.

Ho trovato Interessante il modo in cui vengono utilizzate le armi secondarie come il coltello e le granate, una volta equipaggiate vengono automaticamente utilizzate dal personaggio per liberarsi da una presa che sta sferrando il nemico. Nel caso del coltello potrà essere ripreso ma tende facilmente a rompersi, sono per lo più armi di supporto, molto utili, uso e getta.
Anche i personaggi sono stati resi mediamente bene, su Annette nutro ancora dei dubbi per la sua riuscita in generale, mentre per le animazioni facciali potevano essere fatte meglio, in particolare Claire alcune volte faceva quelle espressioni da ebete con quel sorriso forzato stucchevole.

Passiamo al difetto principale, per me riscontrato in questo remake è la pochissima coesione fra le 2 campagne, scenario A e B… Come sostiene anche Sabaku vista la mole di lavoro che c’è dietro, (che sottolineo è davvero immenso ) è un vero peccato, dal canto mio grave perché ci sono vere e proprie incongruenze narrative, possibile che nel titolo originale l’incastro non dico che riusciva perfettamente, ma era reso decisamente meglio dandoti più la sensazione che tutto combaciava, qui per nulla perché hanno voluto condensare troppo e tutto nel primo scenario… come la presenza sia del Tyrant sia di quasi TUTTE le mutazioni di Birkin. Tornerete a riaffrontare gli stessi boss nello stesso preciso punto, con annessi identici filmati per ciascun personaggio… eccetto l’alligatore del cazzo che non so se definirlo boss. asd
Il problema non è che non si incastra nulla come è sempre avvenuto volutamente nel primo RE, in questo caso non si sa proprio cosa volessero fare, sembra un lavoro arronzato perché all’inizio ti illude che tutto combacia, invece è tutta la parte centrale e un po’ verso la fine il problema, che è strapieno di incongruenze, anche solo per un baule che prende e sparisce a caso, insomma non si sa se vuole incastrarsi o se vuole essere un “ cosa sarebbe successo se avessi usato questo personaggio “ … Detto ciò la scelta di non mettere in comunicazione via radio Leon e Claire è SBAGLIATA, limita il senso di una narrazione perfettamente coerente, sensata e riuscita, nell’orginale c’era, qui no… certo forse avrebbe richiesto più lavoro e più tempo, ma rimane comunque un peccato per la perfetta riuscita del titolo. Leon non saprà quasi più nulla di Claire, tantomeno conoscerà Sherry… nulla. I 2 scenari illustreranno si 2 punti di vista differenti, ma sarà più soddisfacente passare da un personaggio ad un altro per la dotazione di armi differenti, piuttosto che esplorare un paio di location inedite per ciascuno e godere di una narrativa che fa acqua da tutte le parti e lo dico con rammarico, ma è la verità, lo vedi chiaro e tondo che è un lavoro fatto a metà. Mi spiace che debba penalizzare questo aspetto qui, ma è stato uno dei motivi per cui diedi 9 al gioco originale, pur presentando difetti erano perdonabili negli anni 90, rispetto il primo capitolo era un notevole miglioramento e soprattutto nascondevano meglio quei pochissimi problemi di incongruenza… posso dire che si incastrava quasi tutto lì e come stile narrativo adottato fu geniale per un survival horror.
Se con questo Remake avessero perfezionato anche i collegamenti tra una campagna e l’altra come hanno fatto con tutto il resto, il 9.5 era più che meritato. Ci tenevo davvero, ritengo sia stata una occasione sprecata.

Un altro paragone col gioco originale e che purtroppo non mi consente di far finta di non notare e passare oltre in silenzio, riguarda una delle scene chiavi più importanti del gioco, solo perché è la più IMPORTANTE che mi viene da pensare, qui l’hanno relegata in una videocassetta della durata di 30 secondi senza musica non sottolineando l’importanza e l’impatto della scena stessa, nel gioco originale vi era un filmato abbastanza cinematografico, ben più lungo di 30 secondi con un attento uso delle inquadrature e della ost. Insomma hanno preso la scena più bella del gioco e me l’hanno quasi sfanculata -.- l’hanno resa proprio brutta. Che poi con Resident Evil 7 le videocassette erano ok una bella trovata, mo bast hanno rotto il cazzo con queste videocassette.

Per concludere il comparto sonoro invece è una bomba, ottimo, ma ha sacrificato in parte la musica… non a caso ho comprato a parte la colonna sonora ORIGINALE e ci ho fatto una partita, almeno ti permettono di riviverlo come ai vecchi tempi, che ci volete fare talvolta la nostalgia prende il sopravvento eppure a differenza di quello che si potrebbe pensare me lo sono stragoduto questo remake, ho apprezzato davvero tutto il resto, ci fossero più survival horror così in questa generazione di giocatori incompetenti.

Non ho ancora giocato Alien Isolation, so che è in prima persona, ma dei survival horror in terza persona questo è sicuramente il migliore che abbiamo in questa generazione. Da irriducibile fan di Resident Evil, sono contento per la strada intrapresa da Capcom, sono soddisfatto dell'ottima riuscita nel complesso di questi remake, ma in generale sta veramente recuperando fiducia e la stima da parte dei fan con dei giochi uno meglio dell'altro e stavolta sfido chiunque a lamentarsene.

8.5

Voto assegnato da Johnlocke07
Media utenti: 9.1 · Recensioni della critica: 9

Non ci sono interventi da mostrare.