Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Crystal Dynamics e prodotto da Square Enix, Rise of the Tomb Raider è un gioco d'azione e avventura uscito il 13 novembre 2015 per Xbox One · Pegi 18+ · Link: xbox.com

Sopravvissuta alla sua prima avventura, Lara Croft ha intravisto l’esistenza di un mondo profondo e misterioso. Nella prossima tappa del suo viaggio, Lara dovrà fare tesoro della sua intelligenza e delle sue capacità di sopravvivenza, imparare a fidarsi di nuovi amici e accettare finalmente il suo destino di esploratrice di tombe. Rise of the Tomb Raider offrirà avventure epiche e adrenaliniche che porteranno i giocatori a esplorare aree sparse in tante ambientazioni diverse, ispirate ai luoghi più belli e pericolosi del mondo. Inoltre, come fortemente voluto dei nostri fan, daremo maggiore spazio all’esplorazione delle tombe, il tutto senza tradire lo stile “survival-action” originale.

8.5

Recensioni

37 utenti

ChrisMuccio

ChrisMuccio ha scritto una recensione su Rise of the Tomb Raider

Cover Rise of the Tomb Raider per Xbox One

Un prodotto che lascia un grande amaro in bocca, questo è il perfetto riassunto di Rise Of The Tomb Raider.
Dopo una positiva ripartenza nel 2013, era lecito attendersi un seguito che potesse ripercorrere le stesse orme e migliorare gli aspetti negativi dell'ultimo episodio, ma purtroppo Crystal Dynamics sembra aver tirato il freno a mano, non mettendo in questo nuovo episodio lo stesso impegno visto nel reboot.
Passi pure la trama poco appassionante e con un finale indecente, ma ritrovarsi davanti a sparatorie così insulse e ripetitive, con una I.A. nemica da denuncia e diverse falle di Game Design è piuttosto sconcertante. Se non si gioca a Sopravvivenza non c'è sfida, non c'è un momento stimolante che sia realmente uno, è troppo facile compiere qualunque azione e superare ogni ostacolo.
Eccessivo pure il numero di potenziamenti sbloccabili che tendono a semplificare davvero tutto, come se il gioco dovesse accompagnarci costantemente per mano. Vero, alla massima difficoltà non ci sono particolari aiuti e tramite le opzioni molti di essi possono essere disabilitati, oltre al fatto che si può anche evitare il loro acquisto, ma se un gioco ti constringe a questi mezzi per poter creare un minimo di sfida e coinvolgimento significa che qualcosa non va.
Le fasi Platform ed esplorative sono gestite certamente meglio, mentre la longevità nel complesso è molto soddisfacente (certo, a patto di accettare tutti gli evidenti limiti della produzione), ma questi elementi da soli non possono portare troppo lontano un gioco che fallisce nell'imporsi, nel rivelarsi effettivamente il Grande Gioco che, ancora una volta, poteva e doveva essere.
Puoi realizzare il comparto estetico più spettacolare che ci sia, ma se poi manca questa benedetta Sostanza non si può lasciare il segno, non si può essere ricordati come il top della categoria, tantomeno come una esclusiva (temporale) in grado di fare la differenza.
Rise Of The Tomb Raider è una grossa occasione sprecata che anziché limare i difetti del predecessore compie diversi passi indietro. Si è visto pure di peggio e qualcosa il titolo la offre pure, seppur a dosi limitate. Ma per quello che doveva essere uno dei migliori prodotti del 2015, il risultato finale non regala grandi soddisfazioni.

LA RECENSIONE COMPLETA QUI: https://rysegames.forumfree.it/?t=721098 …

6

Voto assegnato da ChrisMuccio
Media utenti: 8.5 · Recensioni della critica: 8.8

Spaziogames · RSS

Rise of the Tomb Raider ha venduto 7 milioni di copie

PC, PS4, XONE - Square Enix ha rivelato, per bocca del CEO Yosuke Matsuda, di aver distribuito complessivamente 7 milioni di copie per Rise of the Tomb Raider. Trattandosi di copie "shipped", com'è o … · Leggi tutto l'articolo

Non ci sono interventi da mostrare.