Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Ubisoft Montreal e prodotto da Ubisoft, Tom Clancy's Rainbow Six Siege è uno sparatutto in 1a persona uscito l' 1 dicembre 2015 per PlayStation 4 · Pegi 18+

·

Rainbow Six® Siege è il nuovo capitolo dell'acclamata serie di sparatutto in soggettiva ispirato dalle azioni delle unità antiterrorismo mondiali. Rainbow Six® Siege invita i giocatori a dominare l'arte della distruzione. Ti aspettano scontri ravvicinati frenetici, tecniche letali, tattica, gioco di squadra e azione esplosiva.

Il multigiocatore di Rainbow Six® Siege porterà gli scontri a fuoco e la strategia a un nuovo livello, seguendo le orme dei precedenti titoli della serie.

Caratteristiche principali:

UNITÀ ANTITERRORISMO
Gli agenti dell'antiterrorismo sono addestrati per gestire situazioni estreme, come salvare un ostaggio, con precisione chirurgica. Specialisti delle "distanze brevi", compiono esercitazioni soprattutto in ambienti chiusi. Operano in formazioni compatte, sono esperti di combattimento ravvicinato, demolizioni e assalti coordinati.

VIVI L'ASSEDIO
Per la prima volta in Rainbow Six®, i giocatori vivranno la realtà degli assedi, uno stile di assalto nuovissimo. I nemici sono in grado di trasformare l'ambiente che li circonda in una roccaforte: useranno trappole, fortificazioni e sistemi di difesa per impedire l'entrata delle squadre Rainbow.

Per affrontare questa nuova sfida, i giocatori godranno di un livello di libertà mai visto prima in un titolo Rainbow Six®. Combinando mappe tattiche, droni di ricognizione e un nuovo sistema di discesa con le funi, avranno a propria disposizione più opzioni di pianificazione, attacco e neutralizzazione.

DISTRUZIONE PROCEDURALE
La distruzione è il cuore dell'assedio. Sfruttando il motore Realblast proprietario di Ubisoft Montreal, i giocatori sono ora in grado di distruggere l'ambiente come mai prima d'ora. È possibile sfondare le pareti per creare nuove linee di tiro, mentre soffitti e pavimenti possono essere fatti saltare per creare nuovi punti di accesso. Gli ambienti reagiscono realisticamente, dinamicamente e in modo unico in base alla dimensione e al calibro dei proiettili utilizzati o alla quantità di esplosivi piazzati. In Rainbow Six® Siege, la distruzione è un'arma e imparare a usarla alla perfezione è spesso la chiave per vincere.

7.5

Recensioni

23 utenti

mirkozzo

mirkozzo ha pubblicato un'immagine nell'album Mirko riguardante Tom Clancy's Rainbow Six Siege

è una malattia questo gioco

anyyyyyyyyyyy

ho appena finito una partita dove per l'intera durata c'era un bambino che piangeva e i genitori che litigavan perché la madre aveva fatto le corna al padre

THE DARK BARON
Cover Tom Clancy's Rainbow Six Siege per PS4

Strategia e sparatutto, un mix coinvolgente

Gioco agli sparatutto da una vita oramai, ma ancor prima giocavo agli RTS ( Real Time Strategy, i giochi di strategia in tempo reale per chi non lo sapesse)
Devo dire che il mix di armi e tattiche di Rainbow Six siege mi piace parecchio, era da anni che non giocavo uno sparatutto che mi prendeva così tanto. Per quanto in realtà la parte predominante sia la componente sparatutto rainbow è basato sul tatticismo, quindi l'idea è quella di sfruttare l'ambiente e i gadget per ottenere un vantaggio sul nemico. Giocando in questi mesi ne ho viste di tutti i colori, idee folli ma geniali, e piccolezze che spesso ti fanno vincere la partita, e il bello è proprio questo, se ti trovi faccia a faccia col nemico conto solo l'abilità, chi spara per primo ( sempre ammesso che non stai laggando, se no sei fottuto), ma il punto è questo, evitare queste situazioni e puntare sul lavoro di squadra per vincere la partita, aprire nuovi accessi e prendere i nemici alle spalle... o dal cielo... o dal pavimento, chi più ne ha più ne metta...
In ogni caso, sebbene la componente strategica non sia così varia e ricca come negli rts, è comunque ben riuscita e io l'ho apprezzata particolarmente.... armatevi di cuffie, e ascoltate attentamente i passi dei nemici, o verreti presi dalla spalle.
Particolarmente apprezzata la scelta degli operatori, originali alcune loro abilità, altre più classiche, un sacco di armi diverse, ce ne sono per tutti i gusti, ben fornito pure l'equipaggiamento; fate gioco di squadra e vincerte, o almeno vi divertirete un sacco.
Unica pecca la quantità di bug e glitch che ha il gioco, sebbene alla data in cui sto scrivendo buona parte sia già stata risolta.
Forse mi sono dilungato un po troppo, ma un gioco che unisce 2 dei miei generi preferiti meritava tutte queste parole; chi lo sa, magari un giorno faranno uno sparatutto, rpg, basato su strategie e tattiche, o magari esiste già....

8.5

Voto assegnato da THE DARK BARON
Media utenti: 7.5 · Recensioni della critica: 7.4

Killzone

Sto gioco ha veramente rotto le palle.
Capisco gli operatori nuovi, però non è possibile che Ela nemmeno mezzo caricatore e sei giù. Se non gli spari per primo muori sicuramente. Poi vogliamo parlare di Glaz? cos'è diventato, un cazzo di Predator?
Sto gioco ha veramente bisogno di un aggiustata generale, all'inizio quando uscì non dico fosse bello, ma almeno era giocabile. Ora su PS4 è veramente impossibile coludere una partita, su PC bene o male ci riesco, ma su console è davvero ingiocabile.

Livio

"Quel riparo non ti salverà..." vorrei urlarlo alla Ubisoft, madonna pacifica!

Avrei bisogno di una consolazione/delucidazione su un trofeo ed un suo possibile bug.
Il trofeo in questione si chiama "Quel riparo non ti salverà" e richiede di uccidere 200 nemici con penetrazione dei proiettili in caccia ai terroristi.
Purtroppo non sono disponibili statistiche (GIUSTO?) all'interno del gioco ma dal sito web del gioco ho scoperto che sul mio profilo giocatore le uccisioni sono ben 294.
Ora, che voi sappiate questo trofeo è buggato? Posso far fede al contatore online? Devo accendere un cero alla madonna?
Le condivisioni come sempre sono gradite.
Grazie in anticipo e porca puttana.

Non ci sono interventi da mostrare.