Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Etrian Odyssey Untold: The Millenium Girl

Etrian Odyssey Untold: The Millenium Girl 3DS

Sviluppato da Atlus, Etrian Odyssey Untold: The Millenium Girl è un gioco di ruolo uscito il 2 maggio 2014 per 3DS · Pegi 12+

"Potrà sembrarvi strano, ma ci sentiamo di consigliare Etrian Odyssey Untold più ai neofiti del genere che ai veterani della serie, i quali magari potrebbero trovare ridondante l'esperienza, soprattutto se pochi mesi fa hanno acquistato anche Etrian Odyssey IV. La modalità Storia, i molteplici livelli di difficoltà e le agevolazioni introdotte in questo remake lo rendono un perfetto punto di partenza per chi non si è mai avventurato nei dungeon di Etria, nonché un'ottima occasione per rivolgere il brand a un pubblico molto più vasto. Consideratelo pure il Fire Emblem: Awakening di Atlus, se volete." da Multiplayer.it

8.1

Recensioni

5 utenti

Myggdrasil
Cover Etrian Odyssey Untold: The Millenium Girl per 3DS

Un'odissea molto lunga

Il mio rapporto con Etrian Odyssey è molto particolare. Acquistai il primo capitolo a pochi spicci totalmente a caso, giusto perché era un gioco della Atlus. Lo provai, ci giocai un po', ma lo abbandonai a causa della difficoltà, ripromettendomi che l'avrei ripreso in mano in un momento migliore. Cosa mai avvenuta. Tuttavia, qualche mese fa, un mio caro amico mi regalò per il compleanno questo Etrian Odyssey Untold: The Millennium Girl, che altro non è se non un remake del primo capitolo con l'aggiunta di diverse migliorie e novità, prima fra tutte una modalità storia con tanto di personaggi e qualche cutscene animata.
La possibilità di scegliere fra tre livelli di difficoltà, alcuni aiutini che rendono il tutto meno frustrante e la voglia sempre alta di buttarmi a capofitto in un'avventura di ruolo mi hanno spinto a riprovarci. E ne sono davvero contento.
E' bene specificare che, in questo remake, sarà possibile scegliere se giocare la modalità originale (che non prevede alcuna trama, se non qualche missione abbozzata) o lo story mode (nel quale il party sarà predefinito).
Ho scelto quest'ultima, ovviamente, un po' perché mi sembrava comunque la maniera migliore di saggiare questo remake, un po' perché l'idea di essere preso per mano dagli sviluppatori non mi dispiaceva. Qui occorre parlare di uno dei pochi difetti del titolo: per iniziare una partita in una delle due modalità, sarà necessario cancellare i salvataggi dell'altra, essendoci un unico slot di salvataggio. Anche se è possibile passare le classi esclusive dello story mode nella modalità tradizionale, avrei preferito che la cosa fosse gestita diversamente.
Ad ogni modo, la versione originale già ce l'ho, quindi tutto a posto.
La trama di Etrian Odyssey è abbastanza classica. Il nostro personaggio (cui potremo dare un nome) è un highlander chiamato nella città di Etria per indagare su alcuni strani terremoti e rintracciarne l'origine. Nel suo peregrinare in lungo e largo incontrerà molto presto altri quattro comprimari che si affiancheranno a lui nella sua missione. Fra essi spicca senza dubbio Frederica Irving, la ragazza della copertina, affetta da un'amnesia e detentrice di un oscuro segreto. Questa, in soldoni, la sinossi. Non si può dire che la trama di Etrian Odyssey Untold: The Millennium Girl sia complicata o originale, tutt'altro, ma ho apprezzato molto la caratterizzazione dei personaggi. Essi sono tutti abbastanza stereotipati, ma la possibilità di poter scegliere spesso e volentieri le nostre risposte e il modo in cui comportarci con loro finirà per farci affezionare ad ognuno di essi, inclusi quelli secondari. A fare la differenza saranno i momenti di cazzeggio, tipo quando Frederica ci chiederà di preparare del gelato. La cosa finirà in mille risate e ci restituirà un'atmosfera di cameratismo davvero riuscita. Sinceramente, non mi è capitato così spesso di affezionarmi ai membri del mio party in un videogioco di questo tipo, forse solo nei vari titoli di Bioware. Anche se la trama in sé non è niente di che, le circa 70 ore di gioco mi hanno lasciato davvero dei bei ricordi.
Mi piace il fatto che non ci siano molte cutscene e che quelle poche sono anche abbastanza brevi. La maggior parte degli avvenimenti, infatti, è descritto dal narratore, o dal dungeon master, se volete. Etrian Odyssey è un gioco tutto da leggere, che lascia molto spazio all'immaginazione ed è quanto di più vicino si possa avere ad un gioco di ruolo cartaceo su console portatile.
Il gameplay è quello classico della serie: dovremo esplorare un enorme labirinto composto da 30 piani, con una visuale in prima persona, incontri casuali e combattimenti a turni. Niente di innovativo, siamo ritornati ai tempi di Wizardry e sono felice così. La cosa interessante è che, grazie al touch screen, potremo (anzi, dovremo!) disegnare noi stessi la mappa dei vari piani, segnalando i punti in cui è possibile raccogliere risorse, le porte chiuse eccetera.
La difficoltà del gioco è veramente scalabile. La modalità difficile è quella originale del primo capitolo, quella standard (quella che ho scelto io) è più vicina a quella di un qualunque jrpg, mentre la modalità pic nic è per chi vuole praticamente godersi solo la storia, quasi fosse una visual novel.
Non ci vedo niente di male in un gioco che ti permette di scegliere come affrontare l'avventura, anzi. Parliamo di un titolo che, anche scegliendo la modalità intermedia, richiede un certo impegno e qualche ora di grinding per acquistare gli equipaggiamenti migliori. Le boss fight, poi, andranno affrontate con una strategia chiara in mente, anche se, c'è da dirlo, non ho mai trovato il titolo frustrante, nonostante più di qualche tentativo andato a vuoto.
Avere un party scelto dagli sviluppatori e quindi perfettamente bilanciato di certo aiuta non poco, così come è piacevole l'introduzione dei teletrasporti da un piano agli altri. Non dovremo più rifare la strada da capo ogni volta, finalmente!
Ora, però, vi svelo un segreto: gli ultimi due boss li ho fatti in modalità pic nic. Il gioco, infatti, dura davvero molto. Se i primi quattro strati (ogni strato è composto da cinque piani) saranno tutti in grado di offrire un'idea innovativa che ci spingerà a giocare ed esplorare la mappa diversamente, andando avanti si avrà la sensazione che gli sviluppatori l'abbiano tirata un po' per le lunghe. Alla fine mi sono scocciato e ho rushato. Però, secondo me, si tratta di difetti minuscoli.
Consiglio Etrian Odyssey Untold: The Millennium Girl a tutti coloro che siano interessati ad un buon dungeon crawler. I neofiti non devono temere la difficoltà, i veterani non avranno problemi con il livello più alto.
Se conoscete l'inglese e avete molto tempo da dedicargli, questo gioco fa per voi.
P.S. Ha una ost della madonna asd

Pick a Quest - RPG Community

Buongiorno con #EtrianOdysseyUntold: The Millennium Girl!
Giocherete a qualcosa durante il weekend oppure seguirete l'esempio di Raquna che non perde un attimo per andare al pub?
-Viv

Pick a Quest - RPG Community

Buongiorno PaQ!
Conoscete il detto "Non tutto il male viene per nuocere?"
Ogni tanto si applica anche ai videogiochi. Infatti a seguito della rottura tra NIS America e Atlus, i titoli di quest'ultima software house presenti sul Nintendo eShop, hanno subito un drastico calo di prezzo. Tra i giochi scontati abbiamo:
• Devil Summoner Soul Hackers a 9.99€
• Etrian Odissey 4 a 9.99€
• Etrian Odissey Untold a9.99€
• Persona Q a 19.99€
-Viv

Non ci sono interventi da mostrare.