Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Vale la pena aprire un e-commerce online di videogiochi, console, action figure, funko, abbigliamento e quant’altro?

Salve a tutti, la mia idea inizialmente era quella di aprire uno shop fisico ma quasi tutti me l’hanno sconsigliato dicendomi che ormai si va sul digital è che sarebbe un investimento in cui ci perderei, creandomi rogne e quant’altro. Quest’idea ancora non l’ho messa da parte infatti ho pensato a qualcosa di più innovativo che a mio parere potrebbe attirare più persone, ovvero uno shop normalissimo, come tutti gli altri ma che dia alle persone anche la possibilità di giocare tramite postazione e di consumare cibo e bevande. Questa è sola una bozza, per ora, però visto il parere di molte persone riguardo lo shop e l’era del digital, ho pensato, invece che uno shop fisico, a uno shop online, un e-commerce di videogames, console, action figure, abbigliamento e altro. Voi cosa ne pensate? Ditemi cosa fareste al posto mio e se lo fareste soprattutto.

Risposta scelta dall'autore della domanda
1 Utilità

Sì, vale la pena, se hai i soldi da investire, magari prima inizia online, qualche cosa di piccolo, inizi a vendere prima quelli che i clienti desiderano di più, poi pian, piano il negozietto online si ingrandisce, cominci a vendere di più, altre cose, e poi magari anche aprire finalmente il negozio fisicamente

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Sia online che fisico sono vie difficili (in ogni caso). Online c' è molta concorrenza ma più visibilità e devi gestire le spedizioni, per il negozio fisico dipende invece dalla quantità di negozi simili e di possibili clienti nella tua Oristano e circondario; potrebbe essere utile fare un sondaggio sui social locali della tua zona, per sapere quanti possono essere interessati e a cosa in particolare. Molti negozi fisici vendono anche su piattaforme come e-bay quindi le due realtà possono convivere. Personalmente preferisco il negozio all' online, perché in caso di dubbi un commesso risponde (teoricamente) più velocemente di un' e-mail e dovrebbe conoscere il proprio ambito (anche se per la distanza credo che difficilmente potrei essere un tuo cliente fisico); online in genere compro oggetti che ormai sono fuori produzione e a volte devo scrivere al venditore per avere chiarimenti sulle condizioni dell' oggetto e sulla spedizione, in entrambi i casi servono comunque conoscenza del settore e disponibilità (magari inserzioni il più precise possibili e foto chiare e nitide) e tempo se deciderai di percorrere entrambe le suddette vie. Una delle cose che ti serviranno di più sarà la passione e mi sembra che ne abbia.

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Lo scoglio principale per il negozio fisico sono le spese fisse (affitto, bollette, fornitori ecc ecc) e le tasse, se pensi poi alle attività extra come postazione gioco e cibo e bevande, informati molto bene per licenze, permessi e simili.
Detto ciò se nella zona soprattutto non ci sono molte realtà fisiche, può diventare davvero un ottimo polo.
Come ti han consigliato sopra, partirei da uno shop online, dove è vero che è molto difficile farsi conoscere ed emergere in mezzo alla quantità enorme che c’è, ma ti permette di “rischiare” con un investimento molto più piccolo.

Vale la pena aprire un e-commerce online di videogiochi, console, action figure, funko, abbigliamento e quant’altro?