Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Outarel condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Outarel, aggiungilo agli amici adesso.

Outarel

ha scritto una recensione su Hellblade: Senua's Sacrifice

Cover Hellblade: Senua's Sacrifice per PC

Hellblade: Senua's ASMR

Lo definirei un giochino indie col graficone. Però la vera domanda che ci dobbiamo porre è cosa vuole fare e quanto bene lo fa? Cazzo ne so son normale mica matto(normale fino a un certo punto), però mi è piaciuto lo stesso.
Per elaborare quanto detto prima: alla fine come gioco è molto basico e lineare: vai avanti c'è un puzzle(e che più o meno è lo stesso per tutto il gioco) , c'è un combattimento che non è il massimo (ammetto che alcuni boss erano simpatici, avevano un moveset unico anche se comunque il gioco è abbastanza facile) son morto un paio di volte pure ma nulla di grave giocato a difficoltà "auto".
Va bene che questa è scema però figa a na certa le voci scassano la minchia. C'è ci sta che le sente, però non c'è bisogno di spammare
Senua ha un pò una faccia da ratto, però è una cara ragazza le si vuole bene lo stesso.
Dillion all'inizio era solo un nome, ma attraverso i dialoghi fa venire il big gay e la voglia di salvarlo, beh almeno finchè non si vede la sua faccia.
Mi piacciono le storie che vengono raccontate quando guardi i sassi luminosi, ma delle volte non trovo l'ultimo e mi ritrovo con una storia a metà, mi sta sul cazzo sta cosa.
Hela qua si che è spaventosa, altro che quella mezza sega cornuta che c'è in Thor.
Finale del gioco == nonhocapito.
La musichetta finale + canzone fa molto cagare, è un finale molto "stronzata", non mi è piaciuto speravo in qualcosa di più di quel "wewe ci vediamo alla prossima volta" e poi ci parte la musichetta gay del cazzo, preferivo na roba depressa o anche il lieto fine classico, questo non mi lascia molte emozioni...
Conviene guardare anche il video "feature" a fine gioco è interessante, e chiarisce alcune cose, boh i miei pensieri riguardo al gioco rimangono. E' simpatico che vogliano parlare della psicosi alla fine, e non so dire quanto bene lo facciano e neanche mi frega perchè alla fine han fatto un gioco decente, mentre capita che alcune volte l'obbiettivo può essere parlare di cose x tanto per fare numero e dire "beh noi l'abbiamo fatto siamo i buoni comprate il gioco sennò siete cattivi" e il gioco alla fine è una merda. Mentre qui giustamente si son concentrati a fare un gioco quanto meno DECENTE e comunque son riusciti a parlare di un argomento "delicato" senza però trascurare il fatto che si trattasse di un gioco.
NON CI CREDO HANNO VERAMENTE USATO IL COSO CHE USANO LE THOT CHE FANNO ASMR TOPKEK (fortuna che nessuno si è messo a leccare lo strumento).
Ah bene mi hanno scassato la minchia con quei puzzle del cazzo per metà gioco perchè i psicotici vedono i pattern in giro, potevano farli meglio, potevano fare qualcosa che fosse più di "trova waldo coi simboli", c'è pure trovare i simboli non è male come puzzle ma fare LO STESSO PUZZLE per tutto il gioco a na certa scassa, potevano evolverlo un pò.
Considerazioni finali: non è un capolavoro, ma comunque è un gioco facile, dura poco e non abbastanza da scassare il cazzo, narra una bella storia e la narra bene: a meno di 10 euro non guasta mica.

Non ci sono interventi da mostrare.