Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Blind Squirrel Games e prodotto da 2K Games, BioShock: The Collection è uno sparatutto in 1a persona uscito il 16 ottobre 2018 per PlayStation 4 · Pegi 18+

8.7

Recensioni

15 utenti

Recensioni

8.7

Media dei voti
15 recensioni degli utenti

Lukeval

ha scritto una recensione su BioShock: The Collection

Cover BioShock: The Collection per PS4

Rigiocati tutti e 3 con la remastered, e così ho avuto anche la possibilità di giocare gli svariati DLC. Rapture è sempre Rapture, non mi stanca mai e mi ritrovo costantemente a fissare un oblò e far librare la mente. Il primo capitolo è un gioco molto ben confezionato, il secondo pur sapendo di seguito fatto per cavalcare l'inaspettato successo, e quindi incentrato su meno idee, è comunque godibile e abbastanza diverso dal predecessore da giustificarsi, anche se la trama non è alla stessa levatura. E poi Infinite, il mio personale preferito, gioco capace di farmi prendere un blocco di fogli per ricostruire la logica dietro il tutto e fantasticarci anche giorni dopo aver raggiunto i titoli di coda. Pur se da molti considerato un mero fps, è il più ambizioso in trama a parer mio, un colpo di scena che all'epoca mi fece esplodere la testa.

Astrid Price

ha scritto una recensione su BioShock: The Collection

Cover BioShock: The Collection per PS4

"Comincia tutto con un faro."

- BioShock 1:
"Quando mamma e papà mi misero su un aereo, per andare a trovare mio cugino in Inghilterra, mi dissero: "figliolo, tu sei speciale, sei nato per fare grandi cose". Sapete una cosa? Avevano ragione."

Il primo capitolo di BioSchock mi ha lasciato moltissime sensazioni, fra cui confusione, amarezza e anche felicità. Sebbene il mio personaggio non sia descritto granchè, l'ho amato lo stess, tanto quanto Atlas e Ryan, entrambi ben caratterizzati. La trama è stupenda (come anche la trama di Infinite), non complicatissima da comprendere. Per cortesia... capitemi, per chi è una fifona come me, ho trovato questo capitolo molto horror, soprattutto all'inizio, poi abituandomi ai ricombinanti è stato tutto molto più semplice. All'inizio ci mettevo 30 minuti (e non scherzo) a fare qualsiasi cosa... a parte questo, ho apprezzato tantissimo anche il finale, il primo capitolo rimarrà sempre nel mio cuore, assieme a Rapture <3 e ricordatevi sempre che un uomo sceglie, uno schiavo obbedisce.

- BioShock 2:
"Chi veglia sugli angeli dormienti?"

Non ho molto da dire per questo capitolo, è molto più gameplay che altro in realtà, carina la storia sì, ma niente di che rispetto agli altri due capitoli.

- BioShock Infinite:
"Booker... hai paura di Dio?" "No, ma ho paura di te."

Infinite m ha scioccata... nel senso buono, eh. Sicuramente è una boccata d'aria fresca visto che si svolge a Columbia, una città sospesa dalle nuvole. A differenza di Rapture che è una città sott'acqua, cupa e grigia (e distrutta). La trama di Infinite è abbastanza complicata da capire, infatti una volta finito il gioco mi son dovuta guardare più video su YT per capire bene al 100% tutti i dettagli della trama che a una prima giocata sfuggono sicuramente al giocatore (ho fatto la stessa cosa per BioShock 1, la storia di Ryan). Essa è piena di filoni logici che si intrecciano a loro volta fra di loro, è davvero un casino, ma è un casino veramente affascinante. Pieno di colpi di scena, insomma, a me questo capitolo mi ha fatto impazzire, i personaggi poi sono stupendi, e non parlo solo di Booker e Elizabeth, ma anche dei fratelli Lutecee e tanti altri. Tutti caratterizzati in maniera eccellente. Colonne sonore al Top. Infinie mescola scienza, religione, sfregi temporali, universi paralleli, un pizzico di umorismo, qualche arma e capire cosa è bene e cosa è male. Praticamente la ricetta per un gioco quasi perfetto. Il "quasi" sta per il fatto di non potersi cancellare la memoria una volta terminato, per rigiocarlo ancora una volta. E In ogni storia c'è sempre un faro. C'è sempre un uomo. C'è sempre una città.

- DLC Funerale In Mare:
"Costanti & Variabili".

Bèh, non che mi sia mancata granchè Rapture, ma in questo DLC si riscende nei meandri dell'oceano. Il DLC serve a farci capire ancora di più le costanti e le variabili della trama di Innfinite e in qualche modo si ricollega a BioShock 1 (tanto per "semplificare" la trama). Non dura molto, ma è sempre un piacere scoprire ancora più dettagli per capire veramente tutto dell'universo di BioShock.
Consiglio a tutti di giocare la Collection perchè ne vale veramente la pena, BioShock non può mancare nella propria collezione.
BioShock riesce a lasciare un segno, riesce a far riflettere.
"C'è una corsa agli armamenti quaggiù a Rapture, ma non la vince chi costruisce le armi migliori o le bombe più grosse. Vince chi rinuncia di più alla propria umanità per diventare un mostro... "

9.5

Voto assegnato da Astrid Price
Media utenti: 8.7 · Recensioni della critica: 8.3

Nito PaneVito
Cover BioShock: The Collection per PS4

Bioshock 1 (presenta sp.oiler l'inteta recensione, quindi non leggete se non avete finito Bioshock 1 e Infinite)

Pregi:
- Ambientazione perfetta, Rapture è stupenda
- Trama originale e ben fatta tutto sommato
- Level design nella prima metà di gioco da urlo
- Personaggi secondari veramente carismatici, Tenenbaum, Atlas, Ryan, Cohen
- Antagonista e nemici nella prima parte di gioco incredibili
- Tanti poteri e anche utili
- Gameplay che sa intrattenere e divertire, con un senso di survival ben marcato
- Finale del gioco alla fine buono...
- Musicalmente ineccepibile
- Doppiaggio impressionante, Andrew Ryan è doppiato da Dio

Difetti:
- Tecnicamente ci sono dei grossi limiti, anche non propriamente grafici come texture o simili
- Antagonista nella seconda metà di gioco che non mi ha convinto per nulla, con una bossfight finale veramente deludente
- Due tipi di Big Daddy in tutto il gioco, alla fine i nemici son sempre gli stessi esteticamente
- La trama però non si evolve benissimo nella seconda parte, che in generale è sottotono rispetto alla prima
- Level design e gameplay generale che partono col botto per poi finire in stupidaggini, tra cui il bilanciamento di alcune armi che alla fine del gioco ignorerai per tutto il tempo
- Avrei preferito qualche plasmide che riguardasse la furtività, ma è un mio pensiero
- Il sistema di mira non è dei migliori, e in generale la telecamera in alcuni specifici casi va per i fatti suoi
- Il finale però lascia TROPPE questioni aperte, servirà addirittura il DLC di Bioshock Infinite per far collegare tutti i pezzi del puzzle
- Non ho apprezzato particolarmente le bossfights, tutte abbastanza anonime per i miei gusti
- Rapture, per quanto bella, alla lunga stanca, e in ben 3 giochi su 3 è stata riproposta, e in Bioshock 1 comincia alla fine ad essere ripetitiva nelle ambientazioni

Per essere del 2007, è un giocone
Voto: 9.1

Bioshock Infinite
Pregi:
- Columbia è 3 volte più bella di Rapture, è impressionante quanto il mondo di gioco sia fatto fottutamente bene.
- Elizabeth è senza ombra di dubbio uno dei più bei personaggi femminili mai apparsi in un videogioco, e direi in generale anche. Booker pure è un OTTIMO protagonista
- Musicalmente ci sta, non ai livelli del primo capitolo, ma ci sta
- Tecnicamente parlando non è affatto male, con delle animazioni veramente ben fatte a mio parere...
- Insieme ai DLC, presenta una delle trame più belle, mature e complesse mai fatte in un videogioco
- Lo shooting è notevolmente migliorato, e il level design all'inizio sembra superare pure Rapture grazie anche ad uno sviluppo verticale della mappa...
- Doppiaggio STRATOSFERICO
- Autocitazionismo ben inserito (vero Dark Souls 3?), e soprattutto sensato
- I fratelli Lulece carismatici e realizzati bene

Difetti:
- ...anche se le skyline son strutturate malino (sebbene scenograficamente siano di forte impatto), con un level design che peggiora abbastanza da renderlo inferiore a Bioshock 1
- Comstock non regge il confronto con Andrew Ryan, minimamente
- Il finale del gioco è veramente brutto e fatto alla cazzo, c'è bisogno di un DLC per spiegare ed esplicare il finale, oltre a tutto quello successo nel gioco...si vede che è stato tagliato dal gioco base, almeno l'idea
- Plasmidi (o tonici come volete chiamarli) senza una grossa utilità, è tutto concentrato sulle armi (e il fatto di portarne solo due è un limite a mio parere, sebbene servisse per bilanciare la difficoltà) da fuoco
- Difficoltà quasi artificiosa, non c'è quel senso di sopravvivenza che c'era nel primo capitolo, lo scudo è oggettivamente OP, almeno hanno tolto i medikit
- Frame rate ridicolo in alcuni punti specifici, con qualche crash tecnico e dei freeze di 1/2/3 secondi durante i caricamenti
- I DLC per quanto riguarda la trama e l'originalità son perfetti (bella trovata quella dello stealth con Elizabeth), ma Rapture ormai, mi dispiace dirlo, ma ha già rotto i coglioni, tutte ambientazioni uguali che rendono il gioco pesante e lento
- Si riduce ad uno spara spara con qualche meccanica in più e dei poteri neanche troppo utili o divertenti da utilizzare
- Nemici abbastanza uguali tra di loro, solo ed unicamente soldati. Ci sono poi gli Handyman che sono tecnicamente fatti male, ogni loro passo o movimento ti sminchia la telecamera, veramente fastidioso il mirino che se ne va per i cazzi suoi...i nemici-fornace non si sa che sono, mentre il resto è tutto molto anonimo
- Al di fuori dei Lulece, gli altri personaggi secondari sono totalmente dimenticabili

Se Bioshock 1 era un giocone, Infinite è un capolavoro. Da 10 però? Ehm...no, purtoppo no, ma la trama risulta comunque di grandissimo spessore per me, e mi sono innamorato di Elizabeth (non quella dei DLC che esteticamente mi fa cagare)

Voto: 9.7

VOTO TOTALE: 9.3
Bioshock 2 non l'ho manco giocato 3 ore, ma non mi ha fatto impazzire...al massimo lo continuo, ma comunque non penso il voto si alzerà

9.3

Voto assegnato da Nito PaneVito
Media utenti: 8.7 · Recensioni della critica: 8.3

Hizark

ha scritto una recensione su BioShock: The Collection

Cover BioShock: The Collection per PC

Ho approfittato di questa remaster per recuperare questa saga da molti acclamata. Il primo capitolo della saga si mi è sembrato simpatico (anche se della trama non ci avevo capito molto), il gameplay tutto sommato mi è piaciuto coi vari potenziamenti che devi scegliere bene cosa prendere siccome non hai tutti gli slot del mondo, le varie scelte che fai durante il gioco e i millemila file audio che trovi nel gioco per approfondire la trama che non finivano più asd. Per quanto riguarda bioshock 2, avendo giocato il capitolo precedente, la trama già si capiva di più mentre il resto è rimasto invariato rispetto al primo se non più di tanto. Bella anche la scelta di mettere vari finali alternativi in base alle varie scelte che fai nel gioco che mi hanno fatto salire la curiosità di provare un po' tutte le varie scelte asd

Non ci sono interventi da mostrare.