Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Digimon Story: Cyber Sleuth

Sviluppato da Media Vision e prodotto da Bandai Namco Games, Digimon Story: Cyber Sleuth è un gioco di ruolo uscito il 5 febbraio 2016 per PlayStation 4.

ACCEDI E RISOLVI IL DIGI-MISTERO CHE STA INFETTANDO IL MONDO REALE E QUELLO DIGITALE!

In un futuro molto vicino, la linea tra reale e digitale si assottiglierà. Entrare nel cyberspazio sarà parte della vita quotidiana. Per un ragazzino un'innocua chiacchierata in una chat online potrebbe diventare un incontro casuale con un misterioso hacker. Poco sapeva questo ragazzino, che questo breve incontro lo avrebbe portato a vivere un'avventura digi-monumentale!

In Digimon Story: Cyber Sleuth, scansiona, cresci, e guida i tuoi fedeli compagni Digimon in una battaglia al tuo fianco contro un gruppo di hacker criminali.

Hai quello che ti serve per risolvere il digi-mistero

Più di 250 Digimon presenti direttamente dalla serie animata!
Diventa un detective per investigare e raccogli gli indizi per risolvere il digi-mistero!
Ritorna il sistema di combattimento basato sui turni! Combina più attacchi tra loro per combo più potenti!
Scansiona, cresci, guida la battaglia dei Digimon. Digi-evolviti per sbloccare delle forme potentissime!
Attraversa ed esplora i vividi ed immersivi ambienti dei mondi reale e digitale

8

Recensioni

12 utenti

ClaireRosens

Digimon Story Cyber Sleuth a 4.99 euro online da Unieuro

Lagomorph

ha scritto una recensione su Digimon Story: Cyber Sleuth

Cover Digimon Story: Cyber Sleuth per PS4

Brave Heart

Partito e spopolato sotto forma di Tamagotchi, già nei primi anni del 2000 quello dei Digimon era diventato un franchise che macinava ottimi numeri sia in televisione che su console, tanto da imporsi come migliore alternativa a brand più famosi come quello dei Pokémon.
Ma, a contrario della fortunata serie Game Freak, i Digital Monsters non sono riusciti a tenere vivo l'affetto di molti fan che quindi se ne dimenticarono relegando questa saga ad una nicchia fin troppo risicata, tanto da condannare quei pochi capitoli usciti a localizzazioni mancate o arrivate al massimo fino ad altri paesi asiatici o agli USA.
Infatti, fino a poco tempo fa l'unico titolo del franchise arrivato in Europa dai tempi del quarto Digimon World(2005) era il discutibile All-Star Rumble, che tra l'altro è stato anche l'UNICO capitolo della serie uscito su console fisse di settima generazione.
E' proprio nel 2016 però che qualcosa si smuove negli uffici di Namco Bandai, che, spinta probabilmente dall'ottimistica base installata di PS4, decide di iniziare una timida rinascita delle proprie creature virtuali effettuando un porting di questo Cyber Sleuth(che era uscito l'anno precedente su PS Vita) sull'ammiraglia Sony per poi localizzarlo anche in Europa ed in America. Ed evidentemente i risultati non sono stati insoddisfacenti visto che verso la fine dello stesso anno arriva su Steam Digimon Masters Online, il non proprio spettacolare MMO inizialmente uscito solo in Corea. E' poi il turno di Next Order, della sottoserie dei Digimon World, ed ora Namco Bandai ha in cantiere Hacker's Memory, il seguito di Cyber Sleuth previsto per inizio 2018.
E' insomma un periodo decisamente florido per i mostri dell'isola di File, ma quindi com'è questo Cyber Sleuth che ha dato il via alla rinascita del brand? Non ci resta che scoprirlo!

La storia del gioco vede un futuro non troppo lontano dove Eden, un cyberspazio virtuale usato praticamente come social media, è entrato ormai nelle vite di tutti ed è diventato parte della normale quotidianità. Ma è anche risaputo che da diverso tempo è aumentato a vista d'occhio il numero degli hacker che ci sguazzano dentro, tanto che alcuni hanno addirittura cominciato a monopolizzare server ed a riunirsi in gang più o meno note. All'inizio del gioco il nostro protagonista, un normalissimo ragazzo come tanti altri, si trova tranquillamente a dialogare con dei conoscenti in una chat room privata su Eden quando un hacker vi si infiltra e li invita a presentarsi a Kowloon, un server rinomato per essere infestato da pirati informatici, per ritirare un fantomatico regalo. Dei presenti solo il protagonista ed altri due accettano la proposta e si recano l'indomani al luogo interessato, ed appena arrivati entrano in possesso del dono che gli era stato anticipato: un programma usato dagli hacker chiamato "Digimon Capture", che permette di reclutare ed utilizzare delle misteriose creature digitali presenti in Eden. Ma al contempo i tre vengono anche intrappolati nel server e quindi decidono di esplorare la zona in cerca di una via d'uscita, ma proprio quando la trovano vengono attaccati da una strana creatura, prima di riuscire a fuggire il protagonista viene colpito da quest'ultima ed ottiene un errore nel logout che sì, lo riporta nel mondo reale, ma con il suo corpo digitale. Poco dopo faremo la conoscenza di Kyoko Kuremi, una detective interessata al nostro caso che ci renderà il suo assistente, facendo cominciare così la nostra carriera di "Cyber Sleuth".
La storia in sé assomiglia molto a quella della serie di .Hack, non solo per il mondo virtuale ma anche perché scopriremo che alcuni utenti di Eden sono finiti in uno stato comatoso derivato da quest'ultimo chiamato appunto "Eden Syndrome", e molte altre somiglianze si possono notare anche con il film Summer Wars, che a sua volta aveva diversi punti in comune con i Digimon. asd
Già da questo si capisce che non è proprio una trama originalissima, ma comunque si sviluppa bene ed intrattiene discretamente, anche se ci mette un bel po' per riuscire ad ingranare. I personaggi che incontreremo nel corso dell'avventura sono pochi ma ben caratterizzati, inoltre andremo pian piano a conoscerli meglio anche grazie ai messaggi che ci invieranno nel tempo, che aiutano anche ad immedesimarsi meglio nelle vicende.

Per i combattimenti è stato impiegato un battle system a turni efficace ma fin troppo classico, con solo le possibilità di attaccare, difendersi, usare abilità ed oggetti, cambiare Digimon tra riserve ed attivi e fuggire, con una barra a destra dello schermo a rappresentare l'ordine dei turni di tutti i partecipanti allo scontro. Come da tradizione, i Digimon posseggono ognuno una classe tra Vaccino, Virus, Data e Free, con i primi tre che si legano con un sistema di resistenze e debolezze a triangolo e l'ultimo che invece è neutrale.
Oltre alla classe ogni creatura dispone anche di un elemento su 9 possibili ai quali appartengono anche le tecniche utilizzabili, però servono solo per le debolezze visto che non c'è un meccanismo di STAB.
In generale è un sistema che funziona, ma che è estremamente semplificato rispetto a quello di un qualsiasi capitolo di Pokémon.
Però una cosa in cui Cyber Sleuth riesce meglio è il farti usare sempre Digimon diversi, spingendoti a compiere evoluzioni ed involuzioni a gogo così da poter ottenere nuove creature e formare nuove combinazioni, e dopo aver cambiato forma ogni mostriciattolo digitale potrà tenere alcune delle sue vecchie skill e riceverà un aumento dell'ABI, una statistica che influenza statistiche, evoluzioni e level cap. Il tutto viene poi accentuato dall'avere ben 11 slot(3 attivi e 8 per le riserve) per il nostro team, però disporremo solamente di un determinato quantitativo di memoria(aumentabile con determinati oggetti) per formare la squadra ed ovviamente ogni Digimon ne richiederà un tot a seconda del suo stadio evolutivo più o meno avanzato, quindi entra in gioco anche la scelta tra quantità e qualità che, vi assicuro, non è affatto scontata come sembra.
Le creature che non utilizziamo non dovranno necessariamente rimanere a prendere polvere nel laboratorio, ma potremo anche inserirle nelle Digifarm in nostro possesso(fino a 5, ognuna con una capienza di 10 slot) così da farli allenare, oppure per fargli cercare oggetti, missioni randomiche o altro.
Comunque le evoluzioni non sono l'unico metodo per ottenere Digimon, infatti come accadeva anche in alcuni vecchi capitoli(tipo quelli su DS) i nemici che incontreremo negli incontri casuali durante l'esplorazione verranno scannerizzati per una determinata percentuale(sempre a seconda dello stadio evolutivo) che ogni volta si andrà a sommare a quella precedente fino a permetterci di ottenere quello stesso Digimon una volta raggiunto il 100%.
Anche le varie missioni secondarie accettabili come casi per la nostra agenzia investigativa sono ben realizzate ed offriranno occasionalmente ricompense molto utili come ad esempio dei memory up, non tutte richiedono combattimenti e spesso serviranno per approfondire personaggi e/o per sbloccarci accesso a zone con nuovi mostri ed oggetti.

A livello tecnico non è che ci si possa aspettare molto, è un gioco creato con un budget che è quello che è, e ricordiamoci che è comunque nato originariamente su PS Vita. Ma nonostante questo alla fin fine i modelli di personaggi e Digimon sono curati e le ambientazioni del mondo reale sono comunque discretamente realizzate, mentre quelle di Eden si avvantaggiano del fatto di essere in un mondo virtuale e quindi sono generalmente più vuote o coperte da effetti simil-digitali. Fa un po' male vedere delle texture in bassa definizione in un contesto dove il resto è in HD, ma perlomeno c'è anche da dire che il tutto gira a 60 FPS costanti, per quanto possa essere rilevante in un jrpg a turni.
Ottimo anche il character design nato dalla mano di Suzuhito Yasuda, già visto all'opera sui due Shin Megami Tensei Devil Survivor e sul precedente Digimon World per PSP.
Alla colonna sonora invece abbiamo Masafumi Takada, che mi ha causato un senso di deja-vu pazzesco essendomi giocato Cyber Sleuth subito dopo i due Danganronpa, infatti le due OST hanno delle sonorità davvero simili, anche se in questo caso si è spinto ancora di più verso l'elettronica visto il tipo di ambientazione.

Piacevolissima anche la presenza delle battaglie online, anche se purtroppo il poco pubblico disponibile per il gioco ha impedito che si potesse implementare un qualsiasi sistema di matchmaking, quindi prima di poter riuscire a farvi valere dovrete aver macinato parecchie ore ed avere una buona squadra. Purtroppo già adesso si trova poca gente online, ma almeno anche in caso il sistema non rilevasse nessuno potrete comunque giocare con dei bot con team prestabiliti. A contrario delle battaglie in rete, quelle della storia principale non saranno mai particolarmente ostiche e penso di aver visto 1 o 2 game over su tutta la durata della main quest, ma anche qui a bilanciare ci sono le missioni secondarie dell'endgame ed il colosseo offline, dove, un po' come nell'arena di Dragon Quest 8, troveremo delle battaglie da affrontare una dietro l'altra contro team sempre più forti a seconda del rank al quale siamo arrivati.
Se volete avventurarvi in Cyber Sleuth sappiate però che ci metterete parecchio per uscirne, solo la storia dura circa una cinquantina di ore che poi andranno a sommarsi a quelle richieste se vorrete finire il colosseo offline, la lista dei Digimon o tutti gli incarichi secondari. E se per caso voleste ripartire da capo potrete anche farlo portandovi tutti i vostri compagni ed oggetti grazie al new game plus.

Ed eccoci alla fine, ci tenevo a scrivere due righe su questo gioco, perché ha rappresentato il ritorno di un brand che è venuto a mancare per fin troppo tempo ma che finalmente sta rinascendo ritagliandosi una propria fetta di mercato che si merita pienamente, ed ora non rimane che aspettare Hacker's Memory o magari passare direttamente a Next Order. sisi

PRO:
+ Finalmente il ritorno dei Digimon!
+ Colonna sonora di buon livello
+ Oltre 250 creature da evolvere, allenare e far scontrare tra loro!
+ Longevità e New Game +
+ C'è l'online...
+ Sub Quest ben realizzate

CONTRO:
- Trama interessante, ma non molto originale
- Battle System troppo classico
- ...Ma, per forza di cose, senza un minimo di matchmaking

Zell

ha scritto una recensione su Digimon Story: Cyber Sleuth

Cover Digimon Story: Cyber Sleuth per PS Vita

Come ho fatto a dimenticarmi di recensire questo gioco? L'ho finito qualche giorno fa e visto che ho già parlato di altri due giochi tra ieri e oggi voglio essere breve quindi faccio semplici pro e contro.
Pro:
1) Digimon, il fatto che finalmente abbiamo ricevuto anche in europa un vero gioco di digimon dopo tanto tempo ed il numero di questi (249 compresi DLC GRATUITI)
2) Il gioco incentiva a usare un sacco di digimon e non i soliti 2 o 3 per l'intera campagna, cosa che mi ha portato a volerli prendere tutti
3) La storia per essere un titolo dei digimon è sorprendentemente bella e lo stesso dicasi per i personaggi
4) La miriade di cose da fare e la longevità del titolo, io ho fatto quasi tutto il fattibile in circa 80 ore e qualcosa per il platino ancora mi manca
5) Su psvita è un vero piacere da giocare
Contro
1) Il gameplay è molto meno solido di quanto sembri, è estremamente sbilanciato ed alcuni digimon sono fin troppo inutili, anche se per finire la storia vanno bene più o meno tutti
2) Un pò troppo avanti e indietro durante le missioni, la possibilità di non poterne fare più di una alla volta è una stronzata enorme e causa un sacco di tempo perso a girare per la mappa a vuoto
3) Qualche calo di frame rate quando si hanno i digimon con sé in alcune aree, personalmente li ho tolti e ho risolto così il problema ma andava detto

Non ci sono interventi da mostrare.