Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Su Sirius Valantine

Io sono me stesso; qualcuno doveva pur esserlo.

Sirius Valantine condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Sirius Valantine, aggiungilo agli amici adesso.

Sirius Valantine
Cover Star Wars Battlefront II per PS4

R.I.P. Lucas Arts

Ma come si fa a prendere uno dei brand più famosi al mondo e ridurlo a questo? È l'odio a spingerli od una stupidità gargantuesca? Di certo, questo titolo verrà ricordato più per aver dato il via alla rivolta contro le loot box che non per il suo gameplay. E non a caso, poiché è tutt'altro che indimenticabile. Sono migliorati rispetto al precedente capitolo, è vero, ma non è un grande risultato visto che il primo era a tratti imbarazzante. Qui vi sono molti più contenuti, finalmente, ma dopo un primo sguardo ci si accorge che non v'è la varietà che ci si potrebbe aspettare da un gioco che si basa su un universo sconfinato come quello di Star Wars. Se a tutto ciò aggiungiamo il fatto che gli aggiornamenti per un gioco only-online sono estremamente dilatati e che la storia della brevissima campagna è un insulto al concetto stesso di trama, abbiamo la ricetta perfetta per un prodotto insufficiente. Soltanto i fan più sfegatati potranno trovarlo divertente per più di qualche giorno, purché si ricordino di tenere sempre chiuso un occhio, sempre e su tutto.

4

Voto assegnato da Sirius Valantine
Media utenti: 7.7 · Recensioni della critica: 8.3

Sirius Valantine

ha scritto una recensione su Dishonored 2

Cover Dishonored 2 per PS4

Troppo sottovalutato

Non so se sia colpa della cosiddetta "morte dei single player" come dicono certe compagnie di videogiochi, o se semplicemente il genere stealth in prima persona non attira le masse, ma è un peccato che questo gioco sia stato così poco apprezzato. Le libertà di approccio ad ogni missione ed i vari finali che si possono dare ad ognuna di essi offrono una grande rigiocabilità. Per non parlare poi del level design sublime. Quasi ogni missione presenta qualcosa di nuovo ed innovativo con cui cimentarsi in creatività e stile. La villa di Jindosh è un esempio lampante del genio creativo degli autori, ma non è certo l'unico. L'ambientazione steampunk è poi una meraviglia a sé, e nessun amante del genere potrà dire altrimenti. Arkane Studios ha dimostrato ancora una volta di quale estro sono capaci, ed ancora una volta la comunità di videogiocatori si è dimostrata incapace di apprezzare.

8

Voto assegnato da Sirius Valantine
Media utenti: 8.4 · Recensioni della critica: 8.9

Sirius Valantine
Cover Dishonored: Death of the Outsider per PS4

L'epilogo di una storia non è forse un nuovo inizio?

Questo breve capitolo, nato come espansione separata del secondo Dishonored, migliora di molto le meccaniche di utilizzo dei poteri e ne introduce, come sempre, di nuovi e splendidi. Magari pochi e propensi più allo stealth che non all'azione, ma non di meno creativi come sempre. La trama chiude molti interrogativi aperti nei capitoli precedenti, gettando una nuova luce sull'origine dell'Esterno. Ma ogni luce proietta per forza un'ombra, e per ogni interrogativo risolto, un altro ne prende il posto. Mai come dopo aver giocato questo episodio sono speranzoso per l'avvento del terzo capitolo.

8

Voto assegnato da Sirius Valantine
Media utenti: 8.2 · Recensioni della critica: 8.2

Sirius Valantine

ha scritto una recensione su Vampyr

Cover Vampyr per PS4

Un capolavoro che nessuno giocherà

Ho finito da pochi minuti il gioco e, a sangue ancora caldo, asserisco rientri con onore nell'elenco dei migliori titoli che abbia avuto il piacere di giocare.

In onestà non rammento un altro gioco in cui l'uccisione di un personaggio secondario risulti così gravosa, non solo per il mondo di gioco ma sopratutto per la propria coscienza. E questo capita poiché ognuno di essi è creato magistralmente, con una storia ed una personalità unica. E con le proprie ombre, celate ad un primo, superficiale sguardo.

La sola ambientazione merita un encomio a parte. Le strade nebbiose e buie di Londra sono lugubri ed evocative, mentre gli interni degli edifici sono sempre differenti l'uno dall'altro, dimostrando una cura per i dettagli che mai avrei osato immaginare, vista l'imbarazzante superficialità a cui titoli più blasonati ci hanno abituato. Ogni quartiere ha poi due versioni: quella ordinaria e quella ostile. Quest'ultima si manifesta solo portando caos e distruzione irreversibili al quartiere, e ne provoca un cambiamento estetico completo, sia negli esterni che negli interni.

Il sistema di combattimento avrebbe forse giovato di una migliore rifinitura, ma lungi dall'essere brutto. I poteri sono splendidamente sinistri e letali, soprattutto se potenziati al massimo, e donano il giusto senso di appagamento quando usati per trasformare i sedicenti cacciatori di vampiri in mere prede. Certo, il tutto è un po' grezzo, ma non basta per adombrarne il potenziale intrinseco che aspetta solo di essere sprigionato in un successivo capitolo.

In definitiva, lo reputo un diamante grezzo. Uno di quei giochi che ha goduto di troppa poca fama e limitato apprezzamento. Qualcuno ha pensato a Demon's Souol? Be', in tal caso sarebbe un giusto paragone. All'epoca, Demon's Souls venne odiato persino dallo stesso presidente di Sony, il quale si starà ancora rodendo il fegato per la scarsa lungimiranza (sebbene Bloodborne sia stato un ottimo rimedio). In cuore mio voglio infatti augurare ai Dontnod che Vampyr 2 sia il loro Dark Souls. Sarebbe la cosa migliore auspicabile per loro sviluppatori e per noi videogiocatori.

8.5

Voto assegnato da Sirius Valantine
Media utenti: 8.2 · Recensioni della critica: 7.9

Non ci sono interventi da mostrare.