Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Trobar clus condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Trobar clus, aggiungilo agli amici adesso.

Akio

Ragazzi condividete se possibile.

Sto lavorando a una tesi di Game Localization per la laurea in Lingue. Ho bisogno che qualcuno mi scannerizzi il libretto di istruzioni di Pokémon Blu/Rosso o al limite Giallo in italiano. Scrivetemi in DM se potete aiutarmi.

La tesi va consegnata entro il 16 Settembre, quindi ho bisogno di aiuto il prima possibile. Vi ringrazio in anticipo!

Trobar clus

Sono arrivato alle missioni di livello 36 e forse ora la trama inizia a diventare interessante. Quanto è bello il fatto che il protagonista, dopo un certo evento, cerchi protezione in una chiesa? È una cosa molto romanzesca. Bello.

Trobar clus

Visto che in giro leggevo pareri entusiastici sul nuovo film di Predator mi sono infine deciso a vederlo. Ho apprezzato molto le sequenze di caccia, quelle in cui regna il silenzio ed è la natura a parlare. Il Predator è una creatura eerie, una di quelle che riesce a dare significati inquietanti ai rumori del bosco, una creatura che si vede e non si vede. In un contesto come quello in cui il film ambienta le sue vicende l'alieno non è un alieno, ma un demone, un essere la cui identità è sconosciuta e inspiegabile. Un dettaglio che apprezzo molto è il modo in cui il Predator analizza l'ambiente circostante. Raccontate in prima persona, alcune scene ci permettono di vedere quello che vede l'alieno (era così anche nel primo film). Cosa significano le scritte che appaiono sul suo visore? Allo spettatore non è dato saperlo. Questa entità appartiene ad un altro mondo, come le creature Lovecraftiane, e si può provare nei suoi confronti lo stesso impulso alla catalogazione che muove tanti scienziati protagonisti dei racconti del Maestro di Providence.
La caccia diventa una lotta per la sopravvivenza in cui è essenziale il contatto con la terra e con il fango (come nel primo film). In questo mi è sembrato di rivivere almeno un po' le atmosfere che avevano reso grande il capostipite. C'è, però, un problema: Prey è un film troppo cerebrale, in cui i concetti della caccia vengono espressi a parole e banalizzati, come se lo spettatore non fosse capace di trovare da sé il nocciolo della questione. Questa necessità di astrazione, questo chiacchiericcio fuori luogo a volte rovina delle scene che a livello visivo sarebbero state perfette. Nel primo Predator Schwarzenegger lancia il suo urlo di sfida. Non servono altre parole, non c'è bisogno di spiegare nulla. Lo scontro finale è cinema allo stato puro, in cui le parole servono a poco, e non ci resta che interpretare tutti i simboli che la pellicola ci presenta. Prey non riesce a raggiungere lo stesso livello di tensione intellettuale. Sembra che il regista abbia preferito calcare la mano sulle questioni sociali, come la contrapposizione fra popoli indigeni e popoli europei, o, Dio ce ne scampi, fra uomini e donne. Tutti gli uomini, in Prey, sono davvero stupidi, anche di fronte all'evidenza, e massimamente gli uomini occidentali. Tutte le donne sono sagaci e dispensatrici di saggezza. Allo stesso modo, i Comanche, abitanti indigeni delle Americhe, trasmettono un ideale di purezza, mentre gli europei sono tutti corrotti e marci fin nel midollo (non si può provare compassione per un europeo, durante la visione di Prey: vi ho avvisati). Speravo che nel 2022 certe visiono dicotomiche fossero superate, in favore di un tipo di arte che vuole esistere per sé stessa. Invece anche il Predator si è riscoperto impegnato nel sociale.
Che senso ha l'emancipazione femminile di fronte ad una lotta per la sopravvivenza in cui provenienza, sesso e cultura non hanno alcuna importanza? Se l'eerie ci ha svelato che ci sono cose che gli esseri umani non possono comprendere, allora che senso hanno i nostri costrutti sociali? Il razzismo di Lovecraft diventa secondario dinanzi all'inconoscibilità dei Grandi Antichi (eppure c'è ancora gente che ne tiene davvero conto, quando ne analizza le opere), come diventava del tutto ininfluente il sottotesto burocratico del primo Predator dinanzi alla lotta con la creatura di un altro pianeta.
Alla fine ho avuto la sensazione che le diverse componenti di Prey non fossero organiche.
È un peccato: quando il Predator fa il Predator, lo fa molto bene, con abbondanza di gore e mazzate.
È il migliore film della serie dai tempi del primo? Certo, ma non ci voleva poi molto.

Trobar clus

I primi In Flames sono molto sottovalutati. Questo è probabilmente uno dei dischi death metal con l'atmosfera più bella che abbia mai ascoltato.

Everlost, Pt. 1

Provided to YouTube by Nuclear Blast Everlost, Pt. 1 · In Flames · Anders Friden · Björn Gelotte · Jesper Strömblad · Anders Friden · Björn Gelotte · Jesper Strömblad Lunar Strain ..

Trobar clus

Comunque oggi abbiamo fatto dei dungeon di livello 35 e uno di livello 38, ed effettivamente, con l'aumentare della difficoltà, i combattimenti diventano molto più interessanti. C'era quel tipo di cooperazione che piace a me in un gioco multiplayer PVE e i boss sono molto più variegati. Fino ad ora questi sono i momenti più belli di FF XIV. Oltre alla pesca.

Non ci sono interventi da mostrare 😔