Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Irrational Games e prodotto da 2K Games, BioShock Infinite è uno sparatutto in 1a persona uscito il 26 marzo 2013 per Xbox 360 · Pegi 18+

"Bioshock Infinite è una creatura affascinante e crudele, capace di risucchiare il giocatore in un mondo alternativo di cui è impossibile non innamorarsi. Le meccaniche rodate nei precedenti capitoli vengono sfruttate, a volte con troppo compiacimento, ma senza mai dimenticarsi di mettere qualcosa di nuovo sul banco e le idee nuove funzionano bene. Qualche volta si ha la sensazione, giustificata, che alcuni aspetti avrebbero potuti essere approfonditi maggiormente o che all'evoluzione di Elizabeth non sia stato garantito tutto il tempo necessario... ma è ben poca cosa di fronte all'esperienza allestita da Irrational Games. Columbia è entrata nel mio bagaglio di videogiocatore, assieme ai migliori altri mondi che abbia mai visitato. La vicenda di Booker, Comstock, dell'America, della sua idea di libertà e di certe insopportabili crudeltà hanno scritto un pezzo del mio DNA virtuale. Di fronte a questo, posso tranquillamente chiudere più di un occhio." da it.ign.com

8.9

Recensioni

68 utenti

Ryu11

ha pubblicato un'immagine nell'album Foto

Come promesso nel post della collector di Skyrim (come se a qualcuno interessasse ahah) posto un’altra (secondo me) piccola perla della mia collezione. La riproduzione in scala 1:1 dello SKYHOOK di Bioshock Infinite. Fatta davvero bene (peccato sia forse un po’ troppo “plasticosa”).

Tetsuro Hoshino

ha scritto una recensione su BioShock Infinite

Cover BioShock Infinite per PS3

Ero praticamente innamorato del primo Bioshock, era da tempo che non trovavo un gioco così incredibile e adatto ai miei gusti; di conseguenza quando andai a giocare Infinite, partì con una leggera incertezza, ma mi bastò pochissimo tempo per potermi innamorare follemente di quello che è probabilmente il mio gioco preferito in assoluto. Le ambientazioni indescrivibili che caratterizzavano Rapture erano uniche e difficilmente replicabili, in infinite secondo me si superano, mostrando qualcosa di ancora più bello, probabilmente meno claustrofobico, ma personalmente parlando più suggestivo. A livello narrativo vengono sicuramente ripresi dei temi del primo Bioshock, ma vengono inseriti in una narrazione che ho trovato decisamente migliore e sempre incalzante, piena di colpi di scena e mai deludente, con degli ottimi personaggi che saranno perennemente caratterizzati nel mistero e la voglia di scoprire cosa si cela dietro qualcosa, stimola moltissimo la mente del videogiocatore. Ogni cosa tornerà al proprio posto e verrà spiegata per bene, sebbene alcuni passaggi di trama siano abbastanza contorti e dalla non facile comprensione. Il gameplay a differenza di molti non lo ho mai trovato pessimo, anche se l'utilizzo dei plasmidi poteva essere migliore, ci sono alcune piccolezze che ho gradito molto rispetto al primo capitolo: come ad esempio l'eliminazione delle troppe armi che rendono legnoso il combattimento e l'utilizzo delle skyline che permettono di gustarsi appieno un'ambientazione straordinaria e di godersi tutta la vertigine

10

Voto assegnato da Tetsuro Hoshino
Media utenti: 9 · Recensioni della critica: 9.1

Emminsky

spoiler Comunque l'unica cosa che ho capito benissimo, prima ancora che mi venisse illustrata era proprio che Anna fosse Eelizabeth, perchè capelli scuri e occhi azzurri non potevano essere un caso asd Per il resto ci devo ancora pensare un attimo rotfl

Non ci sono interventi da mostrare.