Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Se tuo figlio non vuole più studiare, tu cosa gli consiglieresti ?

Domanda difficile. La faccio perchè ho visto molte famiglie diventare succubi di figli adolescenti dai 13 ai 16 anni. Vogliono tutto e loro li accontentano sempre. Ma se voi vi trovaste davanti ad un figlio del genere cosa fareste ?

Devi accedere per votare.

Risposta scelta dall'autore della domanda
1 Utilità

Vi dico solo queste parole io lavoro in un contesto dove sono a contatto con le persone penso di tante nazionalità proprio questa settimana nella mia città si è svolto il festival di sanremo(non è importante quello) è venuto ha lavorare da me un ragazzo di 18 anni su 7 giorni di lavoro 3 giorni è venuto in ritardo l'ultima stamattina(un ora dopo).Un mio collega è andato a svegliarlo perché con tutto il casino che c'è stato a Sanremo ha dormito nel posto di lavoro, ma il problema è stato che lui quando il mio collega è andato per svegliarlo lui gli ha risposto che era stanco dopo neanche una settimana di lavoro. Il problema è che i giovani di oggi sono viziati e non hanno voglia di fare un c... o questa è la realtà dei fatti.Io insieme ad altri miei colleghi ci siamo sparati la media di 13/15 ora di lavoro al giorno e non ci siamo mai lamentati. Questa è la differenza tra la nuova e la vecchia generazione. Scusate per lo sfogo ma ne avevo bisogno per far capire come stanno le cose nella realtà

 

Hai pienamente ragione visto che anche io - che ho la tua stessa età se 82 sta per l'anno di nascita - la penso così. La tua risposta merita la stella della migliore risposta. Bravo !

Risposta scelta dall'autore della domanda
2 Utilità

Personalmente penso che se proprio non vuole studiare dovrà cercarsi un lavoro ( parlo per i ragazzi dai 16 anni in su ) e vedrai che faticando gli torna la voglia di studiare ...

 

Ma ce ne sono molti che hanno la testa molto dura. Io sono fortunato visto che i miei figli studiano e hanno una mentalità che stupisce. Già hanno in mente un futuro lavorativo e se devo dirla tutta ne sono molto fiero.

Risposta scelta dall'autore della domanda
1 Utilità

Si deve partire fin dall'infanzia, bisogna trasmettere al figlio l'amore per lo studio! Fargli capire che solo studiando potrà evitare di farsi inchiappettare da gggente varia. In più bisognerebbe (ed è forse più importante) insegnare a essere sempre curiosi, perché su certe cose la scuola in generale è molto, molto scadente. Se poi vuole proprio lavorare lo si indirizza all'inizio, perché per esperienza personale: insistere a volte non serve a nulla, al massimo si prova con altre scuole!

 

E' vero, però c'è da dire che spesso è anche una questione di carattere la curiosità. Di certo va stimolata, ma se uno non è curioso di natura, non lo si può forzare.

 

@Radioga mhmmm... Ho sempre pensato che fossimo curiosi tutti di natura, ma c'è chi lo rimane e chi no in base a come vive e in che situazioni si trova sisi Però effetivamente potresti aver ragione! ahsisi

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Assolutamente spingerlo a iniziare a lavorare. Anzi, gli consiglierei di non studiare proprio xd

 

@Radioga Ripeto sei stato fortunato, oppure hai qualche conoscenza. Ci sono dei settori che se non conosci non entri...Conosco molti laureati che vogliono fare il lavoro per cui hanno studiato, eppure non riescono mai ad entrare. Chissà perché...

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Domanda molto difficile in effetti... Non sono ancora genitore ma sicuramente, se non si vogliono continuare gli studi, bisogna pur mantenersi. Proverei a capire con lui quali sono le sue attitudini per prima cosa per poi indirizzarlo a cercare una professione in quell’ambito.

 

Io parlo di quelle famiglie che hanno 'paura' dei figli, capisci cosa intendo ? Quelli che si fanno comandare o che li accontentano sempre per non sentire le loro continue lamentele.

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Davvero tosta... Ogni tanto se ne parla tra amici e in effetti mi confermano anche loro, che seppur piccoli è difficile a volte. Forse parte tutto dalle piccole cose, come quando per tenerli buoni, spesso gli mettono di fronte tablet, smartphone & co. Si parte così magari e poi...

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Se non vuole più studiare, gli direi di trovarsi un lavoro, tipo fare lo YouTuber, portando sul canale la sua passione, alle sue condizioni e con i suoi tempi.

 

@Ammiragliobyrd non so nulla di sta storia, ma si sa da tempo che su YouTube non si guadagna più un cazzo, dato che la fidelizzazione è sempre di meno e il valore delle visual è drasticamente calato. Per chi fa gaming, Twitch è dove bisogna andare per farci una carriera sopra.

Poi cmq su YouTube, se hai un network esterno, i soldi li prendi lo stesso. Senza contare le donazioni.

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Mi sembra che qui come al solito vivete inun altro mondo. Non ci sta più lavoro per nessuno ormai. Mettetevelo nella zucca

 

Addo'? 157 suicidi al mese tra gli imprenditori. Mezzo milione di persone che ogni anno lascia l itaglia, regioni che nn hanno addirittura l acqua potabile. Maddo cazzo vivi te?

 

@Mastro Scorreggione La gente che lascia l'Italia lo fa perché vuole trovare il lavoro per cui ha studiato, e fa bene, ma non perché non riesce a trovare un lavoro. I 157 suicidi al mese sono talmente assurdi che o te li sei inventati tu o l'hai letto su Il Blog delle Stelle, perché una cosa simile non si è mai sentita prima; inoltre tali suicidi purtroppo ci sono stati perché hanno perso il lavoro, non perché non ne trovavano un altro.
Per favore, continua a parlare di fagioli, scurregge e tette, che ti riesce benissimo, smettila di fare battute sui suicidi degli imprenditori italiani (che per fortuna non sono così tanti).

Se tuo figlio non vuole più studiare, tu cosa gli consiglieresti ?