Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Chris88 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Chris88, aggiungilo agli amici adesso.

Game Legends

Il problema del messaggio capace di bloccare le Playstation 4 verrà risolto con un aggiornamento di sistema

Game Legends Il problema del messaggio capace di bloccare le Playstation 4 verrà risolto con un aggiornamento di sistema Nel corso di questi ultimi giorni, uno strano messaggio con una particolare se … · Leggi tutto l'articolo

Chris88

Chris88 ha scritto una recensione su Silent Hill 3

Cover Silent Hill 3 per PS2

Un posto dove nulla è quello che sembra!

Sicuramente S.H.3 pone più enfasi, rispetto agli episodi precedenti, sulla narrazione e sui retroscena di ogni personaggio (lasciando meno dubbi rispetto a S.H.2), ma comunque sia il tutto avviene sempre in un modo molto personale e volutamente confusionario rendendo la trama spesso molto ingarbugliata ed anche incoerente con ciò che sembra, ma ricordate che per dare un senso alle cose spesso bisogna arrivare alla fine della storia, e questo gioco non è che l’ennesima riconferma di ciò.
Seguire le vicende della bella Heather all’inizio sarà molto difficile poiché difficilmente riuscirete ad essere coinvolti dall’incubo che di colpo investe la povera ragazza, ma andando avanti nel gioco e scavando nei meandri di S.H. vedrete pian piano comporsi una trama decisamente ben caratterizzata, che lascerà di stucco molti di voi e che rappresenta anche un gradito ritorno per molti estimatori della serie.
Spiegare o annunciare la storia di S.H.3 sarebbe sbagliato ed ingiusto poiché questo titolo va giocato completamente allo scuro di ogni anticipazione, visto che la trama a metà gioco diventa molto avvincente e saprà darvi le risposte a tutte le spiegazioni che cercherete, diramando lentamente i fatti e calandovi sempre di più nella tetra atmosfera, che in questo caso risulta ancora più accentuata rispetto ai prequel.
Per rendervi un’idea di cosa sia giocare a S.H.3 immaginate di vedere uno di quei film dell’orrore degli anni 80, film in cui non si capiva nulla e si provava sempre un senso di disagio nel vedere lo svolgersi dei fatti.
Anche in S.H.3 vivrete le stesse sensazioni, non capendo all’inizio il senso di ciò che accade, e proverete anche un po’ di “sofferenza” (se mi passate il termine) nel volere continuare ad andare avanti, ma vi assicuro che una volta entrati nel vivo della storia il senso di smarrimento che provavate all’inizio verrà sostituito dalla voglia di andare a fondo e di vedere la conclusione di questo incubo, scoprendo tutti i suoi retroscena.
La trama in S.H.3 ha una valenza molto superiore rispetto ad altri giochi dello stesso genere perché spesso verrete spaventati più dalla storia in se che dai fatti e ciò rappresenta sicuramente uno dei punti di forza della serie visto che il grado di coinvolgimento si fa a tratti talmente elevato da riuscire persino a farvi spaventare come se al posto di Heather ci foste voi; un esempio chiarirà meglio quello che dico.
Immaginate di aprire una porta e di trovare di colpo tutta la realtà intorno a voi cambiata, di non riuscire a capire il senso di ciò, così presi dal fastidio provate ad aprire una delle porte che avete di fronte e vi trovate dentro un uomo appeso a testa in giù, totalmente massacrato, che ha riempito un secchio con il suo sangue che sgocciola.
Bene, questi eventi saranno presenti in continuazione e come detto più volte troverete tutte le risposte a ciò che vedrete, ma sappiate che la maggior enfasi la impiegherete nel volere vedere la fine della protagonista e così conoscere cosa le riserva il suo “triste” futuro.
Poi di tanto in tanto troverete piccole divagazioni che vi faranno anche fare due risate, come nell’occasione in cui Heather trovando un bagno farà finta di mettere la mano nel water.
Proprio nel mentre la tirerà indietro ed uscirà con l’esclamazione “chi potrebbe fare una cosa così schifosa?”. La risposta la sappiamo tutti……quel tipo ha il nome di James Sanderland e coloro che hanno giocato a S.H.2 non potranno resistere dal farsi due risate.
Ormai avrete capito che a grandi linee questo ennesimo capitolo di S.H. mantiene un’impostazione, nella narrazione della storia, simile ai precedenti titoli e quindi coloro che hanno amato il senso di smarrimento e disagio sicuramente ritroveranno ciò che cercano, mentre coloro che in passato hanno trovato poco consoni questi aspetti forse in S.H.3 riusciranno ad avere un approccio più facile visto che a metà gioco la faccenda si farà già molto chiara (ed anche appassionante), ma non è detto che alla fine apprezzeranno il tutto.

9.1

Voto assegnato da Chris88
Media utenti: 8.6

Non ci sono interventi da mostrare.