Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da Quantic Dream, Detroit: Become Human è un gioco d'azione e avventura uscito il 25 maggio 2018 per PlayStation 4 · Pegi 18+ · Link: playstation.com

Immergiti in una visione inquieta della Detroit del futuro, dove umani e androidi conducono una fragile convivenza e le tue decisioni costruiscono la storia che ti circonda.

Esplora i numerosi possibili destini di ciascuno dei personaggi e guidali in una storia ramificata che li porrà davanti a complessi dilemmi personali e li costringerà a mettere in discussione la vera natura della loro esistenza.

Ogni decisione condurrà la storia verso conseguenze a volte minori, a volte catastrofiche. Una situazione valutata male potrebbe costare la vita di qualcuno, e non esistono seconde occasioni. Scegli con attenzione le tue mosse, tieni gli occhi aperti e cerca di restare in vita: dopotutto, l'istinto di sopravvivenza è ciò che ci rende umani.

9.1

Recensioni

36 utenti

darkman

darkman ha scritto una recensione su Detroit: Become Human

Cover Detroit: Become Human per PS4

Questo titolo non rappresenta un semplice gioco ma un viaggio che apre la mente.
Il titolo risulta molto piacevole nella grafica ogni dialogo che facciamo ci permette di scegliere come comportarci e come proseguire nel gioco ( ogni scelta avrà una conseguenza che magari scopriremo nel finale )
il titolo offre una rigiocabilità enorme che permette di apprezzare appieno il titolo, ci sono molte scene toccanti e molti personaggi a cui ci affezionarci e le relative storie.
Per apprezzare pienamente il titolo bisogna giocarci più volte in modo da capire cosa sarebbe successo con un altro dialogo.
Tra i difetti del gioco beh
mettiamo in conto che la prima run richiede circa una decina di ore ma con il fattore rigiocabilità possiamo anche passarci sopra
alcune trama dei personaggi e relativo comportamento sono classici di altri racconti tipici che trattano il tema degli androidi ma nel verdetto finale il titolo risulta consigliato senza dubbi a tutti
Buon viaggio a tutti

Gilly

Finito. Considerazioni:
Migliore opera Quantic Dream. Alla fine ho preferito in ordine:
1) Markus
2) Kara
3) Connor
Menzione speciale per il mio supporto preferito: Hank.
Sono quasi completamente soddisfatta del mio finale. Considerazione del finale che mi è capitato spoiler
Purtroppo Kara non è riuscita a sopravvivere al passaggio in frontiera ma ha salvato Alice.
Ho utilizzato un metodo quasi mai violento e in genere verso la pace, nonostante tutto ho sbloccato la miglior romance con North (che era più indirizzata verso la rivoluzione estrema, ma di grande supporto a Markus). All'inizio sono stata più umana di tutti: volevo subito usare metodi non violenti, ma la rabbia-senso di giustizia immediato prendeva il sopravvento, dunque avrò ucciso tipo 3 persone (umani). Ad un certo punto però ho scelto completamente l'approccio "Gandhi" (?) e l' aiuto verso Jericho e la sua gente, senza mai tradirla. Avevo forti dubbi proprio sul finale che questo potesse portare a qualcosa. Proprio quando Markus si trovava alle strette, con gli ultimi androidi decimati, circondato, tra tutte le opzioni ne ho vista una: "bacia North". Ho pensato che fosse inutile e superficiale minacciare o provare l'attacco in quel momento, gli androidi qui non solo non sono macchine, ma sono superiori ai loro creatori. Loro, loro, hanno dimostrato questo con l'accettazione e l'amore, il bacio l'amore è ciò che conta alla fine. I soldati hanno abbassato le armi, ormai (e già da prima) l'opinione pubblica era praticamente con noi. Il presidente USA, ha ordinato di arrestare l'operazione contro gli androidi in generale; mentre Connor avanzava con gli androidi liberati grazie ai quali si è anche capito che davvero ci sarebbe sempre stato qualcuno disposto a continuare la causa a tutti i costi. Connor, all'inizio pensavo di aiutare gli umani trovando (come poi ho fatto) il nome del posto tramite indizi e non sacrificando nessuno, ma proprio alla fine ormai io stessa ero totalmente dalla parte degli androidi, e della sua stessa gente, dunque anche se forse avrebbe avuto una possibilità di sopravvivere senza essere definito traditore da nessuna parte, ho deciso di portarlo dalla parte degli androidi. Purtroppo Hank non ce l'ha fatta, ma una volta arrivati lì non vedevo altre soluzioni.
Una scena che quasi mi stava facendo scappare la lacrimuccia è stato il dialogo intenso tra Markus e Carl alla fine, mentre lui è sul letto. Durante la mia marcia pacifica, imperterrita, ero quasi orgogliosa di loro, anche quando a dispetto di tutto mentre i soldati puntavano i fucili, io ho fatto sedere per terra gli Androidi (in questo caso mi riferisco alla marcia precedente). Erano totalmente pacifici, erano per la semplice pace e libertà. Erano vivi ed erano umani. Loro sono diventati umani. E la scena finale, l'amore e la giustizia che prevale (la parte di cui parlavo prima) è stata sublime.
Piccolo accorgimento: nel finale, nelle didascalie, c'è scritto "gli androidi hanno vinto (per ora)" cioè, dovrei aspettarmi un seguito o semplicemente si riferisce ad altre scelte e altri finali?
Spero anche di non essere l'unica ad avere ottime impressioni. Sicuramente poi in là proverò altre scelte e altri finali.

Gilly

"si sono sempre ammazzati per il colore della pelle o per chissà quale religione... la violenza gli scorre nelle vene, non cambieranno."

PlayStation Experience

PlayStation Experience ha pubblicato un'immagine nell'album Post del sito riguardante Detroit: Become Human

PlayStation Store: Grandi Giochi, Grandi Sconti. Oltre 230!
http://psexperience.blogspot.com/2018/10 …

Non ci sono interventi da mostrare.