Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age

Sviluppato da Square Enix, Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age è un gioco di ruolo uscito il 4 settembre 2018 per PlayStation 4 · Pegi 12+ · Link: store.playstation.com

DRAGON QUEST® XI è il nuovo capitolo della celebre serie di GdR con una storia emozionante, personaggi divertentissimi, un mondo enorme da esplorare, battaglie a turni e un sacco di minigiochi e missioni secondarie.

DRAGON QUEST® XI unisce uno stile cel-shading a dei dettagli fotorealistici per dare vita a un mondo enorme e bellissimo.

Combatti in battaglie a turni che rendono l'esperienza di gioco più accessibile, con meccaniche semplici per i principianti e allo stesso tempo una grande profondità per soddisfare i fan di lunga data.

9.6

Recensioni

10 utenti

Recensioni

9.6

Media dei voti
10 recensioni degli utenti

redsquirrel87
Cover Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age per PS4

Finito e platinato qualche istante fa, dopo circa 101 ore di (pura goduria di) gioco. Dragon Quest XI era veramente il JRPG che stavamo aspettando da anni. Il gioco è fantastico sotto ogni punto di vista, da una trama spettacolare, non complessa eppure ricca di colpi di scena, di storie profonde, di momenti tristi e di lieto fine. I personaggi sono caratterizzati in maniera sublime e ci si riuscirà ad affezionare praticamente ad ognuno di essi grazie alle loro storie dedicate. La varietà di località da visitare, ognuna con le sue caratteristiche peculiari, la moltitudine di missioni secondarie mai troppo impegnative, l'ampia scelta di equipaggiamento e la possibilità di modificarlo/migliorarlo come più ci aggrada, la ricerca dei componenti, il casinò, i nemici che variano dai più banali e quelli più impegnativi, le prove di abilità, un post-game che definire "ampio" è qualcosa di restrittivo. Insomma questo gioco davvero non vi farà mancare nulla e appagherà a pieno la vostra passione di JRPG in ogni aspetto. Per me, che adoro questo genere, sicuramente il miglior acquisto che ho fatto quest'anno a mani basse proprio, alla faccia dei vari God of War, Spider-Man, RDR 2 e compagnia bella xd
Davvero un gioco che DEVE essere acquistato da tutti gli appassionati del genere, della saga o anche solo dei bei giochi sisi

P.s.: una citazione particolare alle sequenze sui titoli di coda che mostrano tutta la serie sin dal primo capitolo di Dragon Quest a questo, una vera chicca in omaggio ai fan della serie, sublime :sbav:

Meta_Knight
Cover Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age per PS4

Il viaggio

questo non è un gioco
è un capolavoro
un dragon quest come cristo comanda,design delizioso,bei personaggi,una bella trama con dei twist notevoli
Sylvian Best character
ci ho messo 100 ore per finirlo e platinarlo
ha solo 2 difetti
nomi diversi nel parlato e nel testo,e porca di una miseria,ci sono si e no 6 ost che si ripetono all'infinito
persino mia madre si è lamentata

10

Voto assegnato da Meta_Knight
Media utenti: 9.6 · Recensioni della critica: 8.9

Tabris
Cover Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age per PS4

Ed io che pensavo che persona 5 sarebbe stato il migliore jrpg di questa generazione e che nessun altro lo avrebbe buttato giù dal trono.....beh,mi sbagliavo.
Questo è un gioco completo di quelli che ormai non se ne vedono più ,senza dlc o tagli venduti a parte.
Giocatelo con l'impostazione dei nemici più forti credetemi.
Certi boss vi faranno sputare sangue ma solo così potrete apprezzare appieno la bontà del combat system e della preparazione dell'equipaggiamento con la forgia.
In attesa di RDR2,Goty a mani basse ed uno dei migliori jrpg di tutti i tempi.

Eruntano
Cover Dragon Quest XI: Echoes of an Elusive Age per PS4

What's your name??

Che parole dovrei utilizzare per esprimermi in merito a tale bellezza? Un'opera così grandiosa, così immensa, così bella che terminati i titoli di coda avevo voglia di ricominciare da capo nonostante avessi già raggiunto il platino, non può limitarsi ad essere descritta da me con delle parole. Ogni parola utilizzata non potrebbe rendere l'idea di cosa sia questo videogioco. DEVE essere giocato e gustato, momento dopo momento.
La mia esperienza con Dragon Quest XI ha riscontrato una fase iniziale un pò lenta ad ingranare a livello di trama. Ad essere sinceri, fino al primo terzo di gioco (è diviso in 3 grandi parti) la storia del nostro alter ego non è così entusiasmante.
Sin da subito, si viene a conoscenza del fatto che siamo destinati ad opere titaniche, in quanto siamo eredi del potere della luce, destinati a sconfiggere le tenebre che si presenteranno su Erdrea e farci carico di tutti gli oneri che tale impresa comporterà.
Classica lotta del bene contro il male dunque. Classico è una delle parole che certamente si addice a quest'opera.
Troviamo un combat system a turni, con la possibilità di controllare ogni personaggio o impostare degli ordini abbastanza generici con i quali i nostri compagni combatteranno in autonomia.
Eppure, dopo 103 ore di gioco, non riesco ancora ad averne abbastanza di quelle fasi di combattimento. La spettacolarità che nasce dalle varie skill dei personaggi...i miei occhi vogliono rivedere ancora e ancora quelle esplosioni di colori.
Ogni personaggio ha una grande vastità di abilità utilizzabili, sbloccabili durante il corso della nostra avventura sia avanzando di livello che scegliendole opportunamente dall'albero delle abilità che ognuno dei nostri eroi possiede.
La cosa più bella in tutto ciò sono forse i poteri pimpanti, grazie ai quali non solo le caratteristiche fisiche e magiche dei personaggi aumenteranno, ma daranno l'opportunità di utilizzare splendide combo tra le abilità di ogni eroe, dando vita a potentissimi attacchi combinati tra 2, 3 o addirittura tutti e 4 i membri del gruppo.
La bellezza visiva di Dragon Quest XI ovviamente non si limita solo agli spettacolari combattimenti. Troviamo infatti scenari stupendi, senza contare la bellezza delle varie armi ed armature.
Più volte mi sono perso ad ammirare i miei personaggi (e non solo quella gran po...ehm...waifu di Jade).
La quantità di pezzi di equipaggiamento è davvero enorme e varia. Spade, coltelli, fruste, artigli, spadoni, scudi, bacchette, scettri, asce, boomerang...ogni categoria da le sue soddisfazioni sia in termini di bellezza visiva che di utilità in combattimento.
Seppur ogni membro del gruppo sia predisposto verso uno stile di combattimento particolare, molti di essi si riveleranno abbastanza versatili, lasciando a noi la scelta di utilizzarli con, ad esempio, spada e scudo, doppie spade o spadoni.
Una delle cose più belle in tema di equip sono senza dubbio i costumi che cambiano l'aspetto dei personaggi. Sono molti e davvero ben fatti.
Nulla è lasciato al caso in questo gioco. Ogni personaggio è ben caratterizzato e ha una sua storia, ben narrata ed inserita nella trama principale splendidamente, facendo capire come e perché si affianchi al nostro Lucente.
Il divertimento non manca mai nei vari dungeon; le creature nemiche sono molteplici e tutte varie tra di loro.
Inoltre, la possibilità di cavalcare alcune di queste creature è davvero spassosa!
Lo stile di Toriyama è abbastanza evidente (vedevo C18 ovunque O.O), soprattutto guardando i vari abitanti di Erdrea.
Dunque, ricapitolando...
- Trama 10,
- Grafica 10,
- Gameplay 10,
allora...il gioco è esente da difetti?
No.
Personalmente ho trovato solo due difetti nel titolo. Il primo, che non mi è pesato assolutamente, è la difficoltà abbastanza ridotta, sia per le normali battaglie che per le boss fight, che non si sono mai rivelate impegnative. E' vero che ho sempre farmato come un maiale da tartufo davanti a distese di tuberi preziosi, ma anche così trovare un minimo di difficoltà solo nel boss finale del gioco è un pò strano.
Il secondo, che è poi il motivo di quel 0,1 in meno nel voto finale, è una cosa che mi ha infastidito non poco. Io posso anche capire che chi ha creato il gioco non ha molte responsabilità per la traduzione, però non è concepibile in alcun modo che io debba sentire per l'intera durata del gioco chiamare il nome di un personaggio in lingua inglese e vedere nei sottotitoli in italiano un nome completamente diverso. Avrei potuto concepirlo con uno o due personaggi secondari, tipo quelli delle sub quest per fare un esempio, ma vedere e sentire questo abominio con personaggi di un certo peso sulla trama, uno dei quali è addirittura uno dei personaggi da noi controllati, mi ha disturbato nella psiche. Solo un completo imbecille poteva modificare a suo piacimento i nomi di questi personaggi senza un motivo valido (perché non esiste motivo alcuno per farlo). E chi ha tradotto il gioco in italiano presumo sia stato pagato. Da qui mi viene in mente il famoso detto: "il mio falegname con 10 euro lo avrebbe fatto meglio".
A parte questo, trovo questo gioco un perfetto esempio di come sia possibile confezionare un capolavoro senza dover ricercare l'innovazione che ormai alcune saghe (qualcuno ha detto Final Fantasy?) di rpg provano ad introdurre nelle proprie creazioni credendo di portare chissà quale cambiamento brillante, che nella maggior parte dei casi si traduce in titoletti di feci fumanti che fanno perdere il piacere di giocare un rpg. Dragon Quest XI E' l'rpg per eccellenza, guardatelo dal basso delle vostre operette e traete spunto per il futuro, per fare in modo che il videogioco non venga semplicemente giocato, ma VISSUTO!

Non ci sono interventi da mostrare.