Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Avengers: Endgame e gli altri, i film Marvel sminuiscono il cinema secondo Jennifer Aniston

Un'altra voce contro i film Marvel, in questo caso si tratta di Jennifer Aniston, secondo la quale i film di super-eroi e simili abbassano il livello del cinema.. Anche Jennifer Aniston si schiera contro Avengers: Endgame e i film Marvel in generale, affermando che stanno trasformando in peggio tutto il cinema, ponendoli anche come uno dei motivi per cui l'attrice ha scelto il ritorno alle serie TV. In linea con le critiche mosse da Martin Scorsese nei giorni scorsi, che aveva paragonato i film Marvel a dei parchi a tema per dimostrare come si discostino dal cinema tradizionale, la Aniston ...

Continua la lettura su multiplayer.it

venerdì alle 18:00

Condiviso da Svyturis.Piace a 3 persone

 

Continuo a non capire il problema.
I film Marvel piacciono per quello che sono, la gente va a vederli perchè si aspetta dei film di un certo tipo, non capisco quindi cosa vorrebbero chi ne parla male.
Volete che non vengano più prodotti? Volete una legge che vieti a chiunque di andare a vederli? Volete imporre che le famiglie ogni due cinecomic debbano per forza vedere un film impegnato?

Sta polemica mi ricorda il secondo tragico fantozzi, la parte dove Ricardelli costringe gli operai a vedere "il cinema d'arte", il famoso pezzo della corazzata Potemkin. A furia di vedere solo quel genere di cinema alla fine fantozzi e i suoi colleghi si ribellano e passano in rassegna L'esorciccio e le varie soldatesse con la Fenech.
Ecco, mi sembra di assistere a i vari Ricardelli (Aniston, Scorsese) che infastiditi dal numeroso pubblico che affollano le sale sembra che vogliano trascinarli a vedere la corazzata, non capiscono però che è una presa di posizione sbagliata.

Togliete pure i cinecomic, le sale perderanno almeno il 50% delle entrate che fanno, entrate che dalle mie parti ha contribuito a riaprire il multisala a pochi chilometri da casa, prima per poter vedere un film dovevo farmi 30 km, multisala che ha riaperto grazie alla maggiore affluenza di pubblico accompagnato da famiglie, famiglie che di sicuro non porterebbero mai a vedere un film di Scorsese a un ragazzo di 10/13 anni.
Multisala che tornerebbero a chiudere se i guadagni calassero vertiginosamente.

Chiudo il discorso dicendo che devo ringraziare anche il non-cinema se potrò vedermi Irishman facendo 10 minuti di macchina.

 

@Slaine invece del mio esempio che ti serve a poco visto che le mie impressioni a quanto pare non valgono nulla, la prossima volta che esce un film Disney o comunque uno molto commerciale guardati l'elenco di tutti film in uscita quel mese e controlla quanti effettivamente di questi ne escono nei multisala. Potresti rimanere stupido da quanti film non vengono neanche proiettati.

 

@calliope1305 seguo abbastanza il cinema guarda, lavoravo anche su un sito che ne parlava e ripeto, questa polemica che stai lanciando mi è nuova anche a fronte della realtà che ho davanti e che in teoria non servirebbe a far statistica quindi chiedevo a te di darmi degli esempi per capire meglio la situazione.
Dove avrei scritto poi che le tue impressioni non valgono nulla non saprei, se sto discutendo con te e rispondo vuol dire che mi interessa altrimenti avrei lasciato la conversazione già dopo la risposta di Garth.

Se vuoi ti faccio l'esempio del multisala vicino, per i film Marvel di solito viene messa a disposizione una sala, se il film ha una rilevanza importante anche due per un periodo di 2 settimane, questo per permettere al pubblico di godere del film, pubblico formato da una nutrita varietà di persone, dalla famiglia con dietro la prole a gruppi di nerd, questo perchè i film Disney in generale sono fatti per tutti.
Sparita la foga iniziale il multisala come ogni cinema che si rispetti lascia il film in programmazione fino a quando non lo sostituisce con altro di nuovo, questo perchè l'interesse della gente non si focalizza per mesi su una pellicola (salvo rarissime eccezioni).
Io ho visto endgame due volte ad esempio, la prima volta in compagnia di amici e la seconda volta da solo, la prima volta strapieno, due sale occupate, bambini nerd ragazzi e adulti. La seconda volta eravamo una dozzina dentro la sala.
Adesso non ricordo se nel periodo di programmazione ci fossero state pellicole impegnate, però oltre a Endgame c'erano una decina di pellicole in programmazione durante la giornata, me lo ricordo perchè finito Endgame avevamo visto un horror (non ricordo quale ora, però faceva cagare).

Questa è la mia esperienza che ai fini statistici non vale un cazzo naturalmente, sono impressioni personali soggettive: io non vedo a parere mio un cinema che castra i film impegnati a favore di pellicole più cazzegianti. Al massimo posso condividere che il cinema fatto da un regista sconosciuto della Bulgaria venga proiettato in un solo cinema nel raggio di 200 km, quello però mi pare una cosa abbastanza normale, che un Polanski o uno Scorsese non vengano proiettati in sala perchè c'è un film di Captain America è una cosa che non potrei concepir, però sono d'accordo nel dire che se sono così coglioni da far uscire un loro film durante l'uscita di un film Disney qualsiasi allora non si lamentino della scarsa affluenza di pubblico nelle loro sale.

 

@Slaine polemica? Sto constatando la realtà del cinema di adesso per come l'ho vissuta in questi anni. Non solo io. Appunto, dico che secondo te quello che dico io non conta perché è evidente dalle tue risposte che non credi alla mia esperienza. Frequento ormai da anni pure io i cinema. Non mi viene in tasca niente a raccontarti quello che ormai è un trend consolidato. Più di un multisala che su tutte le sale ne riserva oltre la metà per proiettare spettacoli delllo stesso film, boicottando altre uscite, non è normale.
Poi, sarebbero coglioni loro a far uscire il loro film nello stesso periodo di un film Disney? Allora vedi che anche tu stai ammettendo lo strapotere della "casa delle idee"? Per quale motivo un Polanski o uno Scorsese dovrebbero aver paura a far uscire il loro film in contemporanea con un Blockbuster se il loro pubblico è totalmente diverso? È assurdo.
Poi tu vedila come ti pare. Io per la mia esperienza personale purtroppo la vivo e vedo così.

 

Jennifer Aniston chi è? Quali grandi film memorabili annovera in carriera? Se non fosse stata con Brad Pitt chi mai l'avrebbe considerata?

 

Che si apprezzi o meno il personaggio della Aniston non mi pare abbia detto una fesseria. Il MCU è composto al 90% da film televisivi e mediocri, il problema è che ora sembra che senza un cazzo di mantello non si riesca ad attirare il pubblico.

"Ognuno vede quel che vuole"
E per carità, è sacrosanto, ma se poi i registi non riescono a produrre i loro film perché i produttori preferiscono investire sui superpoteri allora ci sta che gli attori (e pubblico non della marvel) si incazzino.
Sono sicuro che se la Marvel smettesse di fare film del cazzo (e magari smettesse anche DC), ma iniziasse a produrre più film di supereroi sulla scia di Guardiani della Galassia allora probabilmente nessuno avrebbe niente da ridire.

 

@starK7 poi oh non produrre più cinecomic non lo dico e non lo dirò mai, portano tanti di quei soldi al cinema che sarebbe stupido da parte di chiunque dire di smettere di farli. Ciò che vorrei sarebbe un po' di equilibrio o film alla guardiani della galassia.

 

@Nappone il Saggio la Aniston non dovrebbe proprio parlare tanto che ha fatto alcuni film veramente pessimi, secondo me ha pure rosicato perchè non è mai stata chiamata per un ruolo in un film del MCU ( rotfl ), comunque in linea di massima la penso come te, credo di aver mal frainteso il tuo primo post, da fan Marvel (ed in generale dei comic movies) non posso non volere un futuro cinecomic magari diretto da Nolan oppure il ritorno di Whedon o Favreau a dirigere, però ormai l'industria preferisce sfornare film spettacolari ma con una trama abbastanza basilare, tanto i soldi li incassano lo stesso asd