Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Avatar? Doveva essere sviluppato da uno studio che offrì ai dirigenti Ubisoft... cocaina

Uno degli annunci a sorpresa di questa stagione dell'E3 è stato un nuovo gioco Avatar, Frontiers of Pandora. Anche se probabilmente è stato uno shock per la maggior parte dei giocatori, il progetto era effettivamente in lavorazione da anni e, secondo un'autobiografia del 2020 di David Polfeldt di Massive Entertainment, c'è stata una lunga ricerca per uno sviluppatore.



La cosa più incredibile è come, secondo Polfeldt, uno sviluppatore su cui Ubisoft e il team di James Cameron stavano puntando sia stato escluso dal progetto all'ultimo minuto... per aver offerto loro cocaina quando sono entrati per firmare il contratto.



"Sono saltati fuori dal taxi, hanno salutato l'addetto alla reception e sono entrati nella grande sala conferenze", spiega Polfeldt. "Ma invece di incontrare un team esultante pronto a realizzare il miglior gioco Avatar che chiunque potesse concepire, ci siamo trovati di fronte a persone disperate che si guardavano alle spalle, come in paranoia".



Leggi altro...

Continua la lettura su www.eurogamer.it

23 giugno alle 12:20

Condiviso da Sam Fisher.Non piace a 1 persona