Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

PlayStation Showcase 2021 – Sony bocciata

Le aspettative per questo PlayStation Showcase 2021 erano altissime: dopo l'assenza all'E3 (con le varie bombe di Microsoft), una serie di State of Play sottotono e diversi rinvii di titoli annunciati per il 2021, il pubblico sentiva il bisogno di uno di quegli eventi Sony esplosivi. L'anno scorso, più o mePlayStation 5no nello stesso periodo, il PlayStation Showcase aveva riscosso un enorme successo tra grandi annunci e soprattutto il reveal di PlayStation 5. Questa volta però Sony non è riuscita a fare centro, andando in onda con uno spettacolo abbastanza deludente, che per gran parte del tempo non aggiunge nulla a ciò che già sapevamo e che, solo alla fine, riserva un piccolo spazio a nuovi annunci importanti ma che vedremo solo a partire dal 2023.





Dalle stelle…



Dopo il primo annuncio le aspettative sono salite alle stelle (letteralmente) con Sony che ha deciso di annunciare il remake di Knights of the Old Republic. Un breve teaser, certo, che però è riuscito a catturare l'attenzione di tutti i fan della saga.




Gli annunci successivi iniziano però a lasciare un po' perplessi gli spettatori: Project Eve è una nuova IP, Action RPG, realizzato dal team coreano SHIFT UP e ispirato a titoli come Devil May Cry e Bayonetta, ma con una direzione artistica e un livello tecnico abbastanza obsoleti. Certamente dovremo vedere di più per giudicarlo, ma per ora non ispira molta fiducia.





https://www.gamesource.it/wp-content/uploads/2021/09/arkane-lyon-deathloop-arkane-04.jpg



Alle stalle



Il crollo è sempre più netto, con una serie di titoli già visti e già annunciati e non si sentiva il bisogno di un ulteriore assaggio. Per di più a questi titoli (tra cui Tiny Tina's Wonderlands, Rainbow Six Siege Extraction, Deathloop e a Vampire: The Masquerade Bloodhunt) è stato dedicato un minutaggio eccessivo che non ha fatto altro che spezzare il ritmo della conferenza e far perdere l'attenzione di molti utenti. Anche la semplice scelta di cosa mostrare nei filmati è risultata sbagliata, abbiamo assistito infatti a trailer come quello di Deathloop (ennesimo trailer a una settimana dall'uscita) che non aggiunge niente a ciò che già sapevamo ma anzi, mostra il titolo di Arkane Studios meno interessante di quello che realmente è (qui trovate la nostra recensione).




Torna a farsi vedere in questo PlayStation Showcase 2021 anche Forspoken, con un trailer che unisce filmati e scene di gameplay. Riusciamo quindi finalmente a capire qualcosa in più su questo interessante titolo di Square Enix. C'è spazio in questa fase anche per il reveal di Alan Wake Remastered, leakato già da diversi giorni, ma è stato comunque un piacere vederlo annunciato ufficialmente con anche la data di uscita prevista per il 5 ottobre. Quella di Alan Wake Remastered è stata una delle poche data annunciate ufficialmente, mentre per altri titoli è stata solamente svelata una finestra di lancio che si sa, di questi tempi, non sempre viene rispettata.





https://www.gamesource.it/wp-content/uploads/2021/04/585827-alan-wake-standard-edition-windows-extras-1024x759.jpg



Tutto già visto



Ghostwire tokyo, Marvel's Guardian of the Galaxy, GTA V: tutti titoli visti e rivisti, mostrati ancora una volta senza che i trailer aggiungano qualcosa di veramente rilevante a ciò che già sapevamo. Prima della parte dedicata ai PlayStation Studios c'è ancora spazio per un misterioso teaser intitolato “Kid A Mnesia” preannuncia il lancio di un'app interattiva in collaborazione con i Radiohead. E infine, come per lanciarlo in un branco di lupi affamati di grandi titoli, vediamo l'indie Tchia: un colorato action-adventure dallo stile semplice che potrebbe rivelarsi una bella sorpresa ma che di certo è stato annunciato nel momento più sbagliato.





https://www.gamesource.it/wp-content/uploads/2020/05/playstation-studios-sony-rinnova-vista-esclusive-ps5-v3-445334-1280x720-1024x576.jpg





Arrivano i big ma…



Terzo e ultimo atto. I PlayStation Studios fanno la loro comparsa sul palco virtuale della conferenza facendo riaccendere la speranza dei fan. Si parte piano, relativamente, con la remastered di Uncharted 4 e Uncharted: Lost Legacy in arrivo su PS5 e PC.




Entra in scena al PlayStation Showcase 2021 Insomniac, che si conferma essere ormai uno degli studi di punta di Sony, con una doppietta di annuncio dedicati all'universo Marvel. Tutti stavamo aspettando il sequel di Spider-Man ma a sorpresa viene annunciato Marvel's Wolverine, che però si limita a un semplice reveal visto che i tempi di sviluppo sembrano essere ancora molto lunghi. Questo perché gli sviluppatori di Ratchet & Clank: Rift Apart sono al lavoro anche sul seguito di Spider-Man citato prima: l'annuncio di Marvel's Spider-Man 2 era nell'aria ma il trailer ha comunque fatto il suo effetto, confermando la presenza dei due ragni dell'universo videoludico Marvel e di quello che probabilmente sarà il villain principale, Venom.



Anche in questo caso però i tempi di attesa sono abbastanza dilatati, la finestra di lancio è infatti prevista per il 2023.




Una leggera risalita, anche se con annunci a lungo termine, che si conclude con il titolo più atteso. God of War Ragnarok si mostra finalmente al pubblico con tanto di nome ufficiale. L'impressione avuta da questo trailer però è che la natura cross-gen del titolo lo abbia castrato e non poco, soprattutto a livello tecnico. Sebbene si noti un leggero miglioramento nei volti dei personaggi, il resto è sembrato tutto molto simile al primo capitolo con anche animazioni e movimenti che restano identiche a quelle già viste.



Siamo certi che il titolo potrà essere un capolavoro, anche superiore al primo capitolo, visto che sicuramente sarà molto più grande e con la storia che avanzerà, rimanendo il punto centrale della produzione.




Quello che però ci ha poco convinto di questo trailer è la data di uscita. Sappiamo che God of War Ragnarok è stato rimandato al 2022, ma sappiamo anche che i lavori sono a buon punto (prima era previsto addirittura per il 2021), perciò ci aspettavamo di vedere, nel peggiore dei casi, la finestra di uscita. Invece niente, schermo nero e l'evento si conclude lasciando un pizzico di euforia per gli ultimi dieci minuti, ma soprattutto una grande delusione dovuta a tutto il resto dello Showcase.



E voi cosa ne pensate dell'esito di questo PlayStation Showcase? Se volete leggere un punto di vista differente – e decisamente più entusiasta sull'evento – non perdetevi l'editoriale parallelo curato da Marco Fazzini: PlayStation Showcase 2021 – Sony promossa.



L'articolo PlayStation Showcase 2021 – Sony bocciata proviene da GameSource.

Continua la lettura su www.gamesource.it

martedì alle 12:10