Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato e prodotto da Warhorse Studios, Kingdom Come: Deliverance è un gioco d'azione e avventura uscito il 13 febbraio 2018 per Xbox One · Pegi 18+ · Link: microsoft.com

Tu sei Henry, il figlio di un fabbro. Colpito da una violenta guerra civile, assisti impotente all'invasione del tuo villaggio e al massacro dei tuoi amici e della tua famiglia. Sfuggito a malapena a questo attacco brutale, raccogli la tua spada per combattere: vendica la morte dei tuoi genitori e aiuta a respingere gli invasori!
La storia:
La Boemia è una regione nel cuore dell'Europa, ricca di cultura, argento e castelli. Con la morte dell'amato sovrano, l'imperatore Carlo IV, il regno è piombato in un periodo di oscurità: guerra, corruzione e tensioni stanno facendo a pezzi questo gioiello del Sacro Romano Impero.

Nel mentre, la corona è stata ereditata da Venceslao, uno dei figli di Carlo. A differenza di suo padre, Venceslao è ingenuo, sprovveduto e senza alcuna ambizione. Il suo fratellastro e re dell'Ungheria, Sigismondo la Volpe Rossa, ha capito le debolezze di Venceslao e, fingendo buone intenzioni, si è recato in Boemia per rapire il suo fratellastro. Con la corona vacante, Sigismondo è ora libero di saccheggiare la Boemia e impadronirsi delle sue ricchezze.

Nel bel mezzo di questo caos ci sei tu, Henry, il figlio di un fabbro. La tua vita tranquilla è stata distrutta da un'incursione di mercenari ordinata da re Sigismondo in persona: del tuo villaggio rimane solo la cenere, ma il fato beffardo ha fatto di te l'unico superstite di questo massacro.

Senza una casa, una famiglia o un futuro, finisci al servizio di Radzig Kobyla, un signore feudale che si sta opponendo all'invasione. Finisci così all'interno di una sanguinosa guerra civile, dove lotterai per il futuro della Boemia.
Caratteristiche:

Un enorme mondo realistico: castelli imponenti, immensi campi agricoli, tutto riprodotto con una splendida grafica di ultima generazione.

Una storia non lineare: risolvi le missioni in modi differenti e affronta le conseguenze delle tue azioni.

Un sistema di combattimento avvincente: combatti dalla distanza, sfrutta le ombre o affronta i nemici in corpo a corpo. Scegli le tue armi e metti a segno combo uniche in scontri emozionanti e pericolosi.

Sviluppo del personaggio: migliora le tue abilità, impara nuovi talenti, forgia e migliora il tuo equipaggiamento.

Un mondo dinamico: le tue azioni influenzano le reazioni delle persone attorno a te. Combatti, deruba, seduci, minaccia, convinci o corrompi. La scelta è solo tua.

Accuratezza storica: incontra personaggi storici realmente esistiti e vivi sulla tua pelle la Boemia medioevale.

7.2

Recensioni

2 utenti

Recensioni

7.2

Media dei voti
2 recensioni degli utenti

Markox

ha scritto una recensione su Kingdom Come: Deliverance

Cover Kingdom Come: Deliverance per PS4

Tanto potenziale sprecato

Un gioco che ha un ernorme potenzialità per dove è ambientato e per i dettagli che ha, ma a livello gameplay non ci siamo proprio.
Tutto troppo lento, errori di vario tipo e bug assurdi. Inoltre non riesco neanche a finirlo, poiché devi essere a tutti i costi livellato al punto giusto per poter proseguire, altrimenti il gioco non perdona.
Se potessi chiederei il rimborso, ma spero comunque un giorno di poterlo portare a termine, visto che la storia è molto bella.

MattiaPescitelli
Cover Kingdom Come: Deliverance per PS4

La ballata dell'(im)perfezione

Kingdom Come Deliverance è un gioco rotto, incompleto e frustrante. Però rimane un capolavoro. Perché un gioco così grande creato da uno studio così ristretto è un vero e proprio miracolo. La profondità del gameplay è dieci anni più avanti a qualunque gioco uscito ultimamente. Insomma, un gioco che riesce ad intrattenere e sprona ad andare avanti per due settimane consecutive, senza sosta, non può essere un pessimo gioco. Deve essere qualcosa di più. Dobbiamo ammettere che abbiamo più volte pensato di lasciare perdere, ma qualcosa ci richiamava ad esso. Dovevamo vedere come andava a finire. Quale fosse la conclusione di un gioco così mal costruito da far sbellicare dalle risate in certi frangenti. Forse era meglio non scoprire il finale, visto che ha affossato completamente la storia, però siamo stati soddisfatti di averlo completato. Perché ora sappiamo che possiamo esplorare quel fantastico mondo senza pensare ad inutili commissioni imposte da qualche nobile. Possiamo addentrarci in ogni singolo antro di quella Boemia che ci ha fatto divertire e infuriare. Possiamo finalmente rilassarci e goderci la vita medievale, magari in una taverna, ma fate attenzione alla birra. In men che non si dica potreste ritrovarvi in alto, sospesi nel cielo stellato del Basso Medioevo, già pronti per ricaricare l'ultimo salvataggio.

Leggete la mia recensione completa su Gogo Magazine: https://gogomagazine.it/videogame/kingdo …

6.8

Voto assegnato da MattiaPescitelli
Media utenti: 7.3 · Recensioni della critica: 8.1

Ace

ha scritto una recensione su Kingdom Come: Deliverance

Cover Kingdom Come: Deliverance per Xbox One

Dopo circa 76 ore di gioco ho completato Kingdom Come Deliverance, sicuramente un Gioco di Ruolo non adatto a tutti per la sua natura realistica e punitiva ma comunque se volete cimentarvi in qualcosa di diverso e amate come me questo tipo di epoca vi appassionerete non poco a tutto quello che i ragazzi di Warhorse hanno creato, tolte le pecche tecniche (che stanno patchando) il titolo risulta davvero imponente con tante missioni principali e secondarie davvero ben fatte oltre che altre attività che il mondo di gioco ha da offrire.

Akar

ha scritto una recensione su Kingdom Come: Deliverance

Cover Kingdom Come: Deliverance per PS4

Dunque...

Ho atteso molto prima di recensire questo gioco, incerto su come pormi nei confronti di un gioco veramente molto discusso negli ultimi tempi.
Mentirei se dicessi che fa schifo e parimenti, direi il falso affermando che é la perfezione fatta a videogame.

No, Kingdom Come é semplicemente una categoria a parte.

Storia (per una volta non mi dilungherò troppo al riguardo)
La storia é ambientata nella Boemia medievale, in un'epoca abbastanza travagliata. A farne le spese é, come sempre, il popolo, specialmente Henry, figlio di un fabbro che perde i genitori e tutto ciò che aveva a causa di questo conflitto.
Il giocatore impersonerà Henry e verrà trascinato in questo conflitto.
Al bando chi si aspetta draghi, non morti e Dark Soul: questo é un gioco storico, non fantasy. Tutto ciò che avrete sarà il medioevo. Puro, duro e bastardo come non ve lo immaginavate.

Meccaniche di Gioco!
Il gioco é terribilmente realistico: il tempo scorre, la fame e la mancanza di sonno hanno effetti negativi sul personaggio e le ferite possono condurre alla morte per dissanguamento. Anche lo zaino e il suo contenuto avranno determinati effetti sul personaggio. Caricarsi di roba non vi renderà di certo più spediti, anzi!
Inoltre, consumare cibi la cui conservazione non é ottimale, porterà a un'avvelenamento.
Scordatevi anche l'idea dell'albero delle abilità o di livellare e aumentare caratteristiche a piacere: in Kingdom Come le caratteristiche aumentano a seconda di quanto le utilizzate. Ergo, se volete diventare bravi con la spada o a borseggiare (sì, si può borseggiare) dovete esercitarvi.
Se volete diventare dei grandi bevitori di alcolici (c'é anche quella categoria di abilità!) dovete sbronzarvi di brutto.
Ovviamente ci sono anche altri modi per ottenere avanzamenti di caratteristica, leggendo libri sull'argomento, ad esempio (ma anche così, prima dovrete imparare a leggere).
La corsa non é infinita. Come gli attacchi in corpo a corpo e nel tiro con l'arco, consuma energia, al termine della quale non vi sarà più possibile correre (nel caso degli attacchi, i vostri colpi saranno lenti e banalmente prevedibili).
ATTENZIONE! Prima avevo parlato del cibo. È vero: digiunare avrà conseguenze negative ma anche l'eccesso di sazietà sarà deleterio.
Vi priverà infatti di parte della vostra energia.
Un ulteriore svantaggio da considerare, sarà il fatto che anche il vostro vestiario avrà delle ripercussioni sul mondo circostante.
Vestirvi elegantemente, magari in armatura e con tutti gli orpelli del caso, vi renderà sicuramente resistenti in battaglia ma penalizzerà grandemente la vostra furtività. Inoltre sarete facilmente individuabili in mezzo alla folla. D'altro canto apparire vestiti come gente del popolo vi renderà più anonimi ma influirà negativamente sui dialoghi con persone di alto rango. Ed i dialoghi sono un'altro punto da esaminare:
Dialoghi a scelta multipla e con tutta una serie di conseguenze. In caso di tentativi di persuasione, verrà mostrata un'interfaccia in cui si vedranno i valori delle varie possibilità di persuasione (eloquenza, appariscenza, minaccia). Spesso bisognerà giocare d'astuzia (o anche corrompere l'interlocutore é un'opzione!).
A parte tutto ciò, l'igene occuperà un posto importante: a chi non piace dialogare con una persona pulita e magari pure ben vestita nei limiti delle possibilità? Certe cose non cambiano mai!
Insomma, Kingdom Come é parecchio severo. Tant'é che il sistema di combattimento si basa sui riflessi del giocatore. Chiaramente, essere più forti o più agili del nemico é utile ma la mia linea di condotta in tal senso sta nell'evitare il conflitto a priori.
La furtività non é però priva di rischi. In primis, essere beccati a derubare qualcuno o a dissotterrare un cadavere implica pagare una multa salata (se sarete furbi non tenterete la fuga perché molto spesso fuggire é semplicemete impossibile). Il borseggio é abbbastanza facile (se si borseggiano persone addormentate o totalmente assorte in qualche altra attività e a patto che queste ultime non vi vedano).
Lo scassinamento, grazie alla recente Patch, é migliorato. Tuttavia, il fallimento di un borseggio allerterà la vittima. La rottura di un girmandello durante l'apertura di una serratura invece allerterà chiunque senta il rumore.

Detto ciò, penso di potermi permettere ora di parlare di alcuni difettucci.
Il primo é, come da logico, la massiccia presenza di bug.
Ce ne sono. Tanti. Anche se le patch possono averne risolti alcuni, la verità é che, essendo un gioco indie, Kingdom Come é semplicmente una fucina di bug. Ma per questo non si può fare nulla.

La seconda grave mancanza di Kingdom Come sta nel viaggio rapido.
Normalmente uno si aspetterebbe di premere il tasto, vedere un caricamento e finire a destinazione. Invece no.
In questo gioco, ci dobbiamo guardare il nostro personaggio che fa tutto il viaggetto, talvolta interrotto da incontri random, il tutto con l'orologio che ci avvisa cortesemente di quanto tempo sia passato.
Scusate ma non potevate fare una roba un po più rapida?!

La terza pecca sarebbe dovuta essere il sistema di salvataggio manuale.
Precedentemente, era possibile salvare solo consumando una Grappa del Salvatore (bevanda MOLTO alcolica) ma ora la cosa é cambiata ed é stato introdotto il salvataggio manuale con ritorno al menù. Bravi!

La quarta problematica é relativa alla legnosità del gioco. Non dico che non c'é libertà (in certi casi ce n'é a sufficienza) ma il gioco ti mette alle strette in certi punti. L'eccessiva attesa nel completamento di alcune missioni porterà all'annullamento delle stesse. In più alcune missioni secondarie sembrano essere imposte al giocatore, a dispetto del suo desiderio di farle o meno.

La quinta falla in questo gioco é la grafica ma, essendo estremamente pesante, gli si può perdonare questa problematica.

Non intendo dare un voto a Kingdom Come: non sono qui per questo.
Questo é un primo e rarissimo caso di gioco che io mi limito ad analizzare quanto più oggettivamente possibile.

Comunque, se si volesse il mio consiglio, proporrei di attendere che tutte le problematiche siano state risolte prima di prenderlo.

Non ci sono interventi da mostrare.