Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Immagine di sfondo Premi sull'immagine e trascinala per spostarla

Su Cinema Land

Gruppo dove ognuno può recensire l'ultimo visto, postare gli ultimi trailer, consigliare i propri film preferiti ad altri utenti e scoprire cosa offre il magico mondo del cinema.

Rull_Kiddo

Rull_Kiddo ha pubblicato un'immagine nell'album Film belli

Premessa: essendo riuscito a vedere i due vecchi IT degli anni 90, ho pensato che far riesumare quest'opera nell'apice del suo lato "horror" sia stato una mossa avvincente sotto ogni punto di vista, dato anche il fatto che l'horror è ormai un genere in decadenza ed in prossimità di un punto di non ritorno. Skarsgård è riuscito a proporci un Pennywise che oserei dire ai livelli di quello di Tim Curry ma che in un certo senso si distacca da quest'ultimo: i due attori hanno presentato due IT che funzionano in maniera differente ma in entrambi i casi assolutamente efficiente!
Le pecche che però hanno caratterizzato la riedizione sono:
-La scelta di narrativa di alcune scene, ad esempio una che scriverò in un commento sotto "spoiler"
-La libera interpretazione che potrebbe aver fatto rischiare la fedeltà al film che verrà dopo questo, sempre sotto "spoiler"
Ma detto ciò, è un film che consiglio vivamente a tutti coloro che cercano un'esperienza horror e/o drammatico sotto ogni punto di vista. Merita davvero, nonostante quelle singole seppure un po' ingenti pecche.
Voto: 8½

Mosca

Siamo nel 2017 e i prodotti che vanno per la maggiore sono revival anni '80 dalla discutibile qualità e inventiva. Ora, possiamo farci le seghe su questo IT fino all'uscita del secondo capitolo, ma personalmente ne ho le palle piene di questi prodotti strabelli da vedere e stravuoti di contenuti, o colmi di contenuti già espressi mille volte ma che nessuno si caga fino a quando non ci mettono in mezzo l'attore o il filone del momento. Voglio film che parlino della MIA generazione, del MIO tempo. Non voglio l'ennesima copia di stand by me, voglio che la mia generazione abbia i suoi horror, i suoi film rappresentativi, e che siano quelli a riempire le sale, non la rivisitazione di qualcosa già scritto e già detto 30 anni fa. E non venitemi a dire che 'Le paure non hanno tempo', che tra terrorismo e paranoie del nuovo millennio ci sarebbe un universo da raccontare mentre ci facciamo ancora le pippe sugli anni '80..

m4ddok

m4ddok ha pubblicato un link

Stasera in TV su IRIS uno dietro l'altro due filmoni dell'intramontabile Albertone, "Finché c'è guerra c'è speranza" e "io so che tu sai che io so", quest'ultimo con la bellissima e bravissima (ma davvero tanto!) Monica Vitti.

Mosca

Stasera, finalmente, IT!

Non ci sono interventi da mostrare.