Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Akar condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Akar, aggiungilo agli amici adesso.

Akar

ha scritto una recensione su Kingdom Hearts III

Cover Kingdom Hearts III per PS4

Cos...?

Premessone: non ho giocato ai primi KH.
Ho giocato a questo solo per curiosità.

Dunque, non posso dirmi soddisfatto. Per niente.
In prinicipio per il fatto che ci sono una marea di scene prese dalla Disney, sembra più un film interattivo che un gioco serio.
Secondariamente abbiamo il fatto che i personaggi non crescono. Ne senso, non maturano. Inoltre, sembra che si dia per scontato che il giocatore abbia già giocato agli altri KH, ergo nessuna spiegazione sulla storia o altro. Quindi, slegato dal resto della saga, il giocatore viene arricchito di nozioni che non gli dicono nulla. NULLA!
La parte peggiore però é un altra.
Porca di quella miseria, ma veramente volete farmi credere che questo film (perché non lo posso considerare un videogioco vista la pantagruelica quantità di filmati, cutscene, spezzoni di film e altro) sia il giocone che tutti quanti i fan aspettavano?
Cioé, io capisco cosa voglia dire essere fan, appassionarsi di qualcosa e bramare intensamente che quel qualcosa cresca e ci accompagni nella nostra crescita (oltre al divenire nostalgici quando ciò non avviene), ma, se a vent'anni suonati questa cosa vi esalta, allora mi sa che siete pesantemente infantili dentro.
Ma non é questo il punto: ho letto di recensioni bellissime, roba che descriveva questo gioco come fosse il titolo del secolo. Un KH III da giocare assolutissimamente. Roba fenomenale.

Fenomenale, sì. Ma nel darmi solo altri motivi per sostenere quanto ho già detto. Non é un gioco, é un film interattivo. Punto e basta.
Io ammetto che magari mi mancano i primi capitoli, lo riconosco. Ma se devo giudicare questo singolo gioco in base alla mia esperienza, il mio parere resta questo.
Le uniche cose per cui questo gioco spicca sono la grafica ed eventualmente certe colonne sonore ma é troppo poco, gente.

Ora potete seppellirmi, se vi va.

Akar

ha scritto una recensione su Battlefield V

Cover Battlefield V per PS4

Il primo Battlefield che non convince.

Penso di non essere il solo a crederlo. Insomma, siamo onesti. Dai creatori di quel capolavoro di BF1 mi aspettavo un lavoro di un certo livello e purtroppo sono rimasto deluso. Ampiamente.

Iniziamo con la modalità storia.
Confesso che pensavo peggio. Quando ho sentito di tutto il parapiglia mediatico attorno alle scelte della EA per quanto riguarda l'inserire neri e donne mi ero già figurato una storia pessima. Invece posso dirmi soddisfatto. Da questo lato si ha un buon rispetto per la storia e una buona dose di citazioni storiche. La prima missione personalmente é stata la migliore ma non me la sento di giudicarne alcuna in negativo. Sono tuttavia deluso dall'enorme importanza data a un fronte che sinceramente abbiamo già visto in tutte le salse (trattasi di quello occidentale, ormai sviscerato dal mondo videoludico al punto tale da avermi francamente annoiato).

Gameplay.
E qui le cose si fanno spinose. Il gameplay fondamentalmente resta lo stesso di BF1, fatte salvo per alcune eccezioni.
Ad esempio, in multiplayer, il caposquadra può spendere punti per ottendere supporti quali carri armati o rifornimenti. Una bella comodità, o almeno lo sarebbe se fosse disponibile più spesso.
L'idea di avere poche munizioni a inizio gioco mi é parsa ottima (pensavo: "Finalmente qualcosa che ci obbligherà a giocare come squadre a 360°!") invece no: basta uccidere un nemico e questo lascia cadere delle munizioni da raccogliere. Come rovinare una trovata geniale. Il Time to Die e Time to Kill sono incommentabili: si crepa quasi troppo facilmente, almeno per me.
Non parliamo poi del fatto che, anche quando colpiti in testa o fatti esplodere, si può venir rianimati da un medico (ancora accettabile) o da un compagno di squadra (della nostra squadra, quindi solo 4 persone) che ci tenga la manina... Non commento.
Non paga di ciò, EA ha pensato bene di far tornare i giocatori con la vita al massimo, mentre un tempo essere rianimato implicava avere poca vita e dover aspettare cure o la possibilità di rigenerare la salute col tempo). Preferisco non commentare l'idiozia di diversi giocatori e il fatto che le squadre non vengono più mescolate...

Armi.
Dedico un capitolo alle armi perché mi sembra giusto sottolineare l'enorme cambiamento intercorso tra BF1 e BF5.
In sostanza, vedo sempre meno shotgun e sempre più mitragliatrici.
Nondimeno vedo anche molti mitra (ovviamente tutte armi di produzione occidentale, come se la gente si fosse scordata della partecipazione al secondo conflitto mondiale di altre nazioni tipo la Russia, il Giappone, Cina, ecc ecc ecc).

Personalizzazione.
Beh, é cambiato parecchio. Ora si può dire che possiamo spezzettare la mimetica di un arma, cosa che trovo abbastanza futile.
Non paghi di ciò, i creatori del gioco hanno voluto creare due squadre di operatori diverse per giocatore (le varie classi, scout, assalto, medico e supporto), ciò siginifica che cambiare armamento su una di esse non vedrà l'altra cambiare di conseguenza e dovremo quindi modificarla manualmente. Pessima cosa.
Peggio ancora, le costumizzazioni quasi imbarazzanti, in preparazione forse di una modalità Battle Royale che, con mio onesto sollievo, ancora non si vede all'orizzonte.
Persino i veicoli non sono gli stessi da ambo le parti. Con gli alleati avremo mezzi inglesi (manco ci fossero stati solo loro a combattere) e con l'asse (tedeschi, più che Asse, perché onestamente ci sono solo loro, pare) mezzi germanici.
Non ci sono più gli accessori bensì due scelte di caratteristiche che bisogna pagare in token (valuta di gioco ottenuta tramite partite giocate).

Eventi Venti di Guerra.
Venti di Guerra é un evento settimanale che permette lo sblocco di un'arma, un pezzo di mimetica o altro che altrimenti ci rimarrebbe precluso. Essenzialmente é la classica bait per convincere i giocatori a giocare maggiormente. DLC gratuiti? Questi? EA, ti sei proprio sforzata, eh?
Oltre al fatto che ogni evento richiederà di giocare in una diversa modalità, ci sono in aggiunta ad essi gli Achievements giornalieri (una cosa di cui francamente non sentivo il bisogno).

Complessivamente sono deluso. Quando hanno parlato di un BF5 io già immaginavo qualcosa che includesse l'intero conflitto mondiale, non una full immersion in un fronte che il mercato videoludico ha già sfruttato appieno. Anche se apprezzo che non abbiano usato il solito Sbarco in Normandia o l'ormai nota Stalingrado, non posso fare a meno di pensare che sarei stato grato se avessero inserito anche altri fronti, tipo le prime offensive giapponesi nelle colonie inglesi e francesi del sudest asiatico.
Il multiplayer mi ha lasciato di stucco. Spiacevole e decisamente al di sotto delle mie aspettative. Il fatto che i carri armati vengano dati in base ai punti implica aggiungere ulteriore svantaggio a squadre il cui scarso rendimento é già un ostacolo alla vittoria. L'idea della bomba da laciare sulle posizioni nemiche é veramente presa da CoD.
Uno stupro.
Non parliamo poi del fatto che si possono costruire le fortificazioni ma non sembra che la gente abbia capito il reale potenziale di questa opzione.
Infine il fatto che anche i membri non medici del tuo team possano arrivare a rianimarti é francamente una bella rottura. Significa che se individuo due nemici abbattendone uno, all'altro basta riuscire a raggiungere il suo compagno e stare lì in un'animazione che trovo francamente abusata e tratta da film di guerra di serie B...
Concludo dicendo che al titolo mancano ancora diverse aggiunte che dovrebbero venir fatte tramite aggiornamenti (tra le quali la Battle Royale e alcune mappe) ma che onestamente non sono ottimista.

Sarò franco: io non l'ho voluto questo gioco. Mi é stato regalato e ci gioco perché non trovo giusto restituirlo dicendo che non m'interessava sin da principio, poiché a parer mio rappresenta il crepuscolo, l'inevitabile decadenza di una grande serie di giochi che mi ha dato speranza.

Akar
Cover World Series of Poker 2008: Battle for the Bracelets per PSP

Poco da dire

Titolo simpatico ma non certamente il migliore per approcciarsi al gioco del poker. Non si trova nella mia collezione per via della brevità del mio sodalizio con questo titolo e con la PSP, che alla fine ho venduto poco dopo aver acquistato questo gioco che non mi sono mai dato la pena di terminare.

5.1

Voto assegnato da Akar
Media utenti: 5.1

Akar
Cover Call of Cthulhu: The Official Video Game per PS4

L'orrore di Darkwater

Dunque, confesso che sono sorpreso. Sorpreso dalla scarsa rilevanza data da critica e soprattutto dal mercato videoludico elvetico a questo gioco che, senza mezzi termini, posso definire fantastico.

Trama: 10. Splendida e articolata come volevo, talmente fedele all'universo di Lovecraft da portare alla paranoia, oltre che capace di istillare dubbi nella mente del videogiocatore impreparato.
I primi livelli erano riusciti a dipingere un'atmosfera oscura, cupa a sufficienza da inquietare ed amplificare ogni timore. Inoltre la possibilità di finali multipli é semplicemente stupenda.

Gameplay: 9.5. Essendo un investigativo ci sono pochissime parti in cui effettivamente si menano le mani, sebbene la parte investigativa sia relativamente facile, sono le risposte a scelta multipla dei dialoghi a fare la storia. Non riesco a levarmi di testa la sensazione che avrei potuto fare meglio e francamente sarò più che lieto di rigiocarci ma non senza averlo prima passato ad alcuni amici ansiosi di provarlo.
La progressione delle abilità é semplice e lineare, priva di alberi o cavolate varie. Si hanno a disposizione dei punti e a ogni tot di punti investito in una data caratteristica, quella aumenta di livello.
Colpi di scena a tratti prevedibili ma a tratti inaspettati.

Ambientazione: 10. Eccelsa la resa di Darkwater, che non é cosa evidente. Ottima anche l'idea delle gallerie sotto la villa, forse un po' abusata ma su un'isola é normale ricadere in un simile artefizio.
Trovo che non avrebbero potuto fare nulla di meglio (in senso buono).

Grafica: 8. Lo ammetto. La grafica é il tallone d'Achille di questo gioco.
E non perché fa schifo, no. Ma poteva essere fatta meglio. Nondimeno i filmati sono eccezionali ma la grafica del gameplay poteva essere migliore, non lo nego.

Musica: 9.5. Buona, capace di inquietare ma decisamente assente durante la prima fase di gioco e in alcuni punti del gameplay più avanti.

Fedeltà all'opera d'ispirazione (il Mito di Cthulu di H.P. Lovecraft): 9.8.
Ottima la fedeltà all'opera. Potrei protestare solo riguardo al finale ma non sono certo di aver sbloccato alcun finale migliore, ergo temo che dovrò lavorarci! Ma la cosa non mi dispiace affatto.

Non ci sono interventi da mostrare.