Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

alleruzzo condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere alleruzzo, aggiungilo agli amici adesso.

alleruzzo

ha aggiornato la sua collezione

alleruzzo

ha pubblicato un'immagine nell'album Platinum riguardante Deathloop

Platino n°209,210,211 : Tales of Arise, Death Stranding Director's Cut, Deathloop.

209 - Tales of Arise
Al momento credo che rientri tra i miei tales preferiti, se non il mio preferito fra tutti; vario, divertente e mai noioso. La trama è ben spiegata e non mi è parso di notare tempi morti in nessun frangente.
I personaggi sono abbastanza vari fra loro, ognuno ha il suo stile di combattimento e la propria abilità peculiare da utilizzare con determinate tipologie di nemico, abilità che spaziano dal bloccare il nemico, rompergli la difesa o lo scudo, bloccarne le cariche e così via.
Per i trofei nulla in particolare è difficile, è una classica lisfa da tales of, tranne che il grinding d'endgame è ridotto al minimo, quindi si perderanno meno ore nel completarlk al 100%.

Voto 9.3/10
Difficoltà Platino : 4/10


210 - Death Stranding : Director's Cut

La stessa identica lista del predecessore, preso grazie alla possibilità di effettuare l'upgrade della versione ps4 a soli 10 euro. Importando il save i trofei li sblocca automaticamente, tranne 3 che richiedono la creazione e il potenziamento delle nuove strutture e la creazione dei nuovi equipaggiamenti/armi. Altra aggiunta carina all'edizione è il circuito da gara, edificabile dietro la cronofattoria. Molto divertente, a mio avviso. Poi, a dirla tutta, vedere DS a 60fps è goduria pura. I grilletti adattivi fanno il loro dovere, non eccellono, ma non rispondono male, la resistenza varia in base al peso che Sam porta sulle spalle.

Voto : 9.5/10
Difficoltà Platino (con import save) :
2/10


211 - Deathloop

Il titolo eredita alcune peculiarità da Dishonored, tramite alcune "tavolette" che altro non sono che alcuni dei poteri utilizzati, appunto, in dishonored.
La trama è semplicissima, spezzare il Loop. Come fare? Trovando le risposte ripetendo ancora e ancora le giornate in Loop fin quando la soluzione non verrà trovata. Questo è ciò che Colt pensa. Niente di più semplice. Quindi ci rivedremo a ripetere più e più volte un arco temporale di una giornata in una zona specifica alla ricerca di un metodo per spezzare questo ciclo. Man mano che vengono ripetute e superate le giornate, verranno dati indizi per tornare nuovamente lì e andare avanti a piccoli passi verso la risoluzione dell'enigma.
Per la lista, ne abbiamo una particolarmente variegata, che spazia semplicemente dal terminare la storia trovando tutti gli indizi e attuando il piano, all'uccidere determinati boss in diverse maniere, o al morire in tutti i modi possibili e così via. Divertente, non c'è che dire.
Consigliato vivamente.

Voto : 9.2/10
Difficoltà Platino : 4/10

Non ci sono interventi da mostrare 😔