Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

loci the stray condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere loci the stray, aggiungilo agli amici adesso.

loci the stray

ha scritto una recensione su Iconoclasts

Cover Iconoclasts per PS4

Iconoclast è un metroidvania in 16 bit molto ben strutturato! Il gioco è avvincente ed esattamente come un metroidvania si apprendono nuove abilità pian piano che svecchiano il gioco passaggio dopo passaggio. Le boss fight sono tutte molto ben progettate e piacevoli, quasi tutte avranno un escamotage da trovare per sconfiggere il boss, che all'inizio vi sembrerà impossibile, poi scoperto il punto debole o il trick sarà quasi sempre una passeggiata. Unico "difetto", ma che è un po' una peculiarità di tutti i metroidvania, spesso si fa fatica a capire dove andare.

8

Voto assegnato da loci the stray
Media utenti: 7.5 · Recensioni della critica: 8.1

loci the stray

ha scritto una recensione su Here They Lie

Cover Here They Lie per PS4

Here they lie è quel che viene chiamato un walking simulator, c'è poco da fare, la maggior parte del tempo staremo per l'appunto a camminare e guardarci attorno e all'accasione nasconderci e scappare da alcune creature. Il gioco dà la possibilità di giocare anche in 2d, ma inutile dire che se lo si vuole apprezzare davvero bisogna immergercisi col VR. Nei giochi che ho giocato fino ad ora col VR, alcuni anche molto frenetici, raramente ho avuto problemi di motion sickness, questo, c'è da dirlo, è uno dei giochi che risente maggiormente di questa problematica, il gioco da due opzioni, rotazione a 45 gradi e durante la rotazione schermata nera oppure restrizione del campo visivo durante la rotazione, questa seconda fluida, sebbene la prima riduca un po' il motion sickness dall'altro è un po' spaesante. La grafica, in VR a me è piaciuta molto, sebbene non sia perfetta e si vedano linee tremolanti nei livelli più colorati, ma il colpo d'occhio di alcuni scenari, come la metropolitana e dei palazzi, con quella scala di grigi è veramente bella, immersiva ed inquietante. Il gioco è un viaggio allucinato, spaesante e a tratti folle, dove la trama è accennata dai dialoghi e da dei documenti che troveremo, tutto il resto sta a noi ricostruirlo, molto a libera interpretazione. Vale la pena di esser giocato? Se non soffrite eccessivamente il motion sickness(io tutto sommato son riuscito a finirlo in due serate, quindi 2-2,5 ore a serata), in VR, assolutamente si! Perché è un viaggio allucinato che fa sentire l'inquietudine, come dentro ad un sogno (a tratti un incubo), nonostante il gioco sia tutt'altro che perfetto e a tratti inconcludente, riesce ad essere davvero un esperienza di vita!

7.5

Voto assegnato da loci the stray
Media utenti: 8 · Recensioni della critica: 6.3

Non ci sono interventi da mostrare.