Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Sviluppato da DONTNOD Entertainment e prodotto da Square Enix, Life is Strange è un gioco d'avventura uscito il 29 gennaio 2015 per PlayStation 4 · Pegi 16+

Life Is Strange è una storia in cinque capitoli che si prepara a rivoluzionare il genere dei giochi a episodi. Il suo innovativo sistema di scelte e conseguenze ti permetterà infatti di riavvolgere il tempo modificando il passato, il presente e il futuro.

Vesti i panni di Max, una giovane studentessa di fotografia che salva la vita alla sua amica Chloe e si accorge di possedere lo straordinario potere di riavvolgere il tempo. Mentre indagano sull’improvvisa sparizione di una loro compagna di scuola, le due amiche si rendono conto che la cittadina di Arcadia Bay ha un lato oscuro.

Nel frattempo, Max comincia ad avere delle premonizioni, e fatica a comprendere le implicazioni dei suoi poteri. Scoprirà presto fino a che punto modificare il passato può compromettere il futuro.

8.8

Recensioni

152 utenti

willo_officials

willo_officials ha scritto una recensione su Life is Strange

Cover Life is Strange per PS4

Story line pazzesca

Life is strange presenta una story line incredibile. Il gameplay longevo e i colpi di scena lo caratterizzano. Sicuramente un titolo da avere in collezione per prezzo e spessore. Un gioco adatto in qualunque situazione giocabile in qualunque periodo dell'anno. Un gioco senza scadenza

7

Voto assegnato da willo_officials
Media utenti: 8.8 · Recensioni della critica: 8.8

lost

lost ha scritto una recensione su Life is Strange

Cover Life is Strange per PS4

Quando si parla dei videogiochi come un prodotto culturale e non mero intrattenimento con finalità commerciale devo ammettere che rimango sempre un po' perplesso. Dentro di me ci credo, e vorrei crederci ancora di più, ma non sono tanti i giochi che davvero mi hanno convintinto di voler andare in questa direzione.
Life is Strange invece riesce dal mio punto di vista ad ottemperare a questo non facile compito, e questo è il suo primo punto a favore. A fronte di una qualità grafica discreta, di un labiale terribile (con intere scene con la voce di un personaggio ma il volto fermo), le musiche invece sono buone. Nulla di incredibile da questo punto di vista, forse si poteva puntare su scelte più azzardate prese dall'underground nei momenti più concitati per Chloe, ma sono comunque di qualità. Detto questo non rimane che riflettere sull'apparato citazionistico sotteso ed esplicito di cultura pop che mette in gioco il titolo, è enorme, ben inserito, diverRente e per nulla scontato (dallo psicologo Jakobi in riferimento a Twin Peaks a Necromantik, un capolavoro in bianco e nero dei film di genere).
I personaggi sono caratterizzati alla perfezione, mai esagerati è sempre coerenti con il proprio carattere.
La storia inizia come un dramma adolescenziale troppo grande per le protagoniste, un idea non originale, ma portata avanti con delle scelte eccezionali e che nell'ultimo dei cinque capitoli alza i livelli della narrazione oltre ogni mia aspettativa. Infine ho apprezzato molto l'idea di basare su specifiche teorie scientifiche l'intera trama del gioco, anche queste ben inserite e con uno svolgimento per nulla scontato.
Da giocatore e non da recensore mi permetto di osservare un ultima cosa, la scelta finale che siamo chiamati a prendere è forse fin troppo, anche se probabilmente necessaria, ma devo mettere che mi ha mandato in crisi. Forse è giusto così, o per lo meno va sicuramente bene così.
Complimenti al team di lavoro.

Non ci sono interventi da mostrare.