Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.
Cover NINJA GAIDEN 3: Razor's Edge

Sviluppato da Team Ninja e prodotto da Nintendo, NINJA GAIDEN 3: Razor's Edge è un gioco d'azione uscito l'11 gennaio 2013 per Wii U · Pegi 18+ · Link: nintendo.it

Ryu Hayabusa è vittima della maledizione The Grip of Murder, che affligge il suo braccio destro e che minaccia di distruggerlo qualora non riuscisse a liberarsene. NINJA GAIDEN 3: Razor's Edge porta tutta l'intensità e le formidabili sfide della serie su Wii U, con tanti miglioramenti rispetto al gioco originale, per soddisfare tutti i desideri dei fan della serie.
Usa tutte le tue abilità per sopravvivere all'assalto senza sosta di potenti avversari, ora con un'intelligenza artificiale migliorata per offrire sfide ancora più toste. Con il progredire dell'avventura, sia in ambientazioni conosciute sia in nuove aree, dovrai utilizzare diverse tecniche per annientare i tuoi nemici, e gusterai animazioni che ti trascineranno nel cuore della battaglia. Combatti armato di un arsenale di sei armi e tre tipi di attacchi Ninpo per Ryu, in lotte varie e piene d'azione come mai prima d'ora.
La ninja Ayane entra in gioco come personaggio controllabile, sia in alcuni capitoli della modalità storia che nella modalità cooperativa online a due giocatori. Con armi e tipi di attacchi Ninpo esclusive per lei, Ayane offre ai giocatori un'esperienza di combattimento radicalmente diversa da padroneggiare.

8.1

Recensioni

8 utenti

ChrisMuccio
Cover Ninja Gaiden 3: Razor's Edge per Xbox 360

Se è vero che è impossibile cancellare dalla memoria l’agghiacciante Ninja Gaiden 3, fa piacere constatare che la versione riveduta e corretta del gioco, Ninja Gaiden 3: Razor’s Edge, sia quantomeno giocabile ed abbia migliorato e reintrodotto parecchi elementi ludici assenti nella prima versione.
Siamo comunque ancora davanti ad un’opera con i suoi evidenti difetti e che non si rivela all'altezza degli elevati standard qualitativi registrati in passato dalla saga.
La versione originale aveva enormi limiti in ogni singolo aspetto, soprattutto in termini strutturali; tali limiti, ovviamente, non possono essere completamente migliorati con una “semplice” versione aggiornata, ma al contrario avrebbero necessitato di un lavoro rifatto da zero o quasi, cosa dunque impossibile in tempi brevi.
Razor’s Edge migliora dove può, tecnicamente e soprattutto ludicamente, ma non può e non avrebbe mai potuto compiere miracoli impossibili.
Bisogna purtroppo accettarlo: il Team Ninja ha avuto enormi difficoltà con la realizzazione di Ninja Gaiden 3, e sebbene Razor’s Edge aggiusti notevolmente il tiro rendendolo almeno godibile, la sensazione di un'occasione sprecata continua a farsi sentire.
I fan del mitico Ryu Hayabusa gli diano pure una chance, probabilmente riusciranno a trovarci qualcosa di buono che possa far dimenticare anche solo per un attimo l’abominevole versione originale, nella speranza che il futuro della saga, se mai arriveranno nuovi capitoli, sia roseo e all'altezza della grande fama di un tempo.

LA RECENSIONE COMPLETA QUI: http://rysegames.forumfree.it/?t=6969895 …

7

Voto assegnato da ChrisMuccio
Media utenti: 7.3 · Recensioni della critica: 7.5

Stefy7

ha scritto una recensione su Ninja Gaiden 3: Razor's Edge

Cover Ninja Gaiden 3: Razor's Edge per PS3

Ultimo capitolo della trilogia dei Ninja Gaiden Sigma approdati per PS3, Razor's Edge compie un passo secondo me rivoluzionario rispetto ai canoni della saga. Anzitutto doveva rimediare alla pessima figura fatta da Ninja Gaiden 3, stroncato praticamente da tutti, tanto che molti non lo considerano più rilevante. RE mantiene la tipica alta difficoltà della saga, ma l'eleva ancor di più raggiungendo picchi di complessità enormi. Giocare infatti a difficolta DIFFICILE o NORMALE è una vera impresa, anche perché la rivoluzione di cui dicevo la si denota specialmente nel sistema di gestione del proprio equipaggiamento. Spariscono gli elementi curativi, ma si potrà recuperare salute superando alcune fasi di lotta oppure ricorrendo ai Ninpo, che oltre a fare danni ai nemici permettono anche di ristabilire un bel po' di energia vitale. Tuttavia il recupero di salute non sarà mai assoluto, almeno all'inizio, perché il ripristino è suddiviso in blocchi, per cui finché non si accumula esperienza aggiuntiva, si potrà riottenere salute solo per un certo blocco della barra di vita e così via.
Il concetto dei punti esperienza (XP) è valido anche per altre tecniche di combattimento o per i Ninpo, che potranno essere sbloccate/i (e poi gradualmente potenziate/i) accumulando appunto una certa dose di esperienza. Mi sento tuttavia di segnalare l'inutilità di alcune tecniche, come Meditazione o i due ninpo Lame Volanti e Vuoto Pungente. Questo è un peccato, perché nel secondo titolo erano invece utili. In poche parole il solo Arte dell'Inferno sarà più che valido per qualsiasi situazione. La rivoluzione del combat system prosegue con l'inserimento dei QTE, dell'arrampicata usando i kunai e della modalità "Acciaio contro Ossa", ovvero una fase di lotta in cui con il giusto tempismo Ryu deve premere il tasto triangolo durante un contrasto ravvicinato col nemico di turno. In tal modo sarà possibile eliminare l'avversario con un colpo e realizzare una piccola catena di esecuzioni veloci e letali. Anche la tecnica suprema è stata modificata, non consistendo più nel caricamento del tasto triangolo ma usabile solo quando il braccio del protagonista brillerà di luce rossa. La stessa tecnica della schivata (conosciuta come Vento Contrario) è stata modificata, trasformandosi in una scivolata evasiva non sempre efficace (esisterà comunque un nuovo tipo di schivata che andrà sbloccata). I vari ambienti di gioco sono assolutamente decorativi e inutili, infatti gli oggetti da recuperare (gli scarabei) saranno per la maggior parte in bella vista e non dovremo compiere acrobazie complicate per trovarli. Apprezzabile il fatto che, finalmente, nella storia principale ci saranno dei momenti in cui Ryu sarà assistito in battaglia. Ritornano le Prove del Coraggio ed è stato carino vedere in alcune di queste vecchi boss provenienti dai precedenti titoli, in particolare mi ha fatto piacere ri-duellare con Doku. La rivoluzione prosegue in un'altra sezione di gioco, fuori dalla storia principale, che si chiama "Ombre del Mondo". In questa modalità potremo creare da zero il nostro ninja personalizzato, vestirlo come meglio crediamo e usare le armi che riteniamo più piacevoli per noi. Il tutto sia online che offline. Tornano anche alcune sfide, sia singole che a squadre, e anche qui c'è la possibilità di giocare online od offline.
Concludendo, questo titolo ha dimostrato notevole CORAGGIO andando a modificare quasi nettamente il combat system della saga e introducendo reali novità. Quello che mi sento di criticare è il completo sbilanciamento della difficoltà. Secondo me i livelli più bilanciati si sono visti con NG Sigma 2, dove effettivamente Seguace corrispondeva a Facile, dove Guerriero rispondeva a Normale, dove Mentore rispondeva a Difficile e dove Maestro Ninja rispondeva a Molto difficile. In RE come dicevo, il livello facile (EROE) è una mezza ciofeca, poiché vicini alla morte entrerà automaticamente in funzione la parata imperforabile, impedendovi di morire. Passando a Normale o a Difficile, questo impressionante sbilanciamento è troppo marcato.

Non ci sono interventi da mostrare.