Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

piroteca condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere piroteca, aggiungilo agli amici adesso.

piroteca

piroteca ha pubblicato un'immagine nell'album Cineteca

Annebbiato dai deliri di potenziale onnivisione offerti da Netflix e soci, nel 2017 ho trascurato un po' le uscite cinematografiche, al punto che addirittura non mi ero reso conto dell'uscita di un bel film come questo. Sto parlando di 'Valerian E La Citta' Dei Mille Pianeti ' (disponibile in Blu-Ray https://www.amazon.it/Valerian-Citta-Mil … ). Un film di Luc Besson che sul tema di avventure nella fantascienza ha ancora molto da dire, anche se qualcuno poteva pensare che con Il Quinto Elemento avesse toccato il suo apice nel genere. 'Valerian E La Citta' Dei Mille Pianeti ' è come dovrebbe essere un film di fantascienza secondo me: ti prende e ti trasporta in mondi nuovi e lontani, talmente assurdi e allo stesso tempo vicini, con personaggi e storie fresche, semplici ma comunque trasportanti. Via i sofismi filosofici da due spiccioli degli ultimi Star Wars, dentro il cinema d'avventura semplice e adatto a tutti.
Ottimo cast, mi è piaciuta anche l'interpretazione di Cara Delevingne e il modo in cui è stata furbamente usata dalla regia.

piroteca

Quando Microsoft ha annunciato Xbox One, è lì che il gaming è morto.

piroteca

piroteca ha scritto una recensione su Sid Meier's Civilization VI

Cover Sid Meier's Civilization VI per PC

Dopo centinaia e centinaia di ore di gioco con il titolo originale e anche con le varie patch e DLC, una recensione su Civilization VI è quasi superflua. Voglio dire, se ci ho giocato così tanto, allora mi piace tanto. No?
Sì, vero, mi è piaciuto. Ma allo stesso tempo non posso fare a meno di notarne i difetti. Tralasciando la caratterizzazione grafica giocattolosa, che è una banale scelta estetica, devo dire che pur con le espansioni Civ 6 mostra il fianco a difetti di giocabilità sul lungo termine.
In particolare, le prime fasi di gioco saranno praticamente sempre uguali una volta che avrete imparato i vari trick per avanzare più velocemente e sarete in grado di prevedere le mosse dell'IA (che, ahimè, risultano ripetitive e scontate). Ma se l'inizio della partita risulta ripetitivo ma comunque appagante, è quando le partite si protraggono sino all'epoca atomica e oltre che Civ 6 mostra i suoi difetti. A mio avviso c'è una sorta di mancanza di sfide e di alternative: arrivati ad un certo punto si è praticamente obbligati a prendere delle scelte che risultano quasi scontate e che vi porteranno alla vittoria. Praticamente una volta superata con successo la fase rinascimentale e industriale, l'IA avversaria smette di porvi di fronte a sfide veramente impegnative e non vi resta altro che andare a vincere. E' una cosa che non dipende dal livello di difficoltà, anzi a livelli più alti si nota paradossalmente di più, poiché noterete che acquisendo una posizione predominante nell'economia di gioco gli avversari saranno sempre meno aggressivi nei vostri confronti.
La serie di Civilization con questo sesto episodio è stata rinnovata, ma non tanto quanto bastava per poter dire di essere realmente migliorata rispetto al passato. Aspettando il settimo.

Non ci sono interventi da mostrare.