Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Emminsky condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Emminsky, aggiungila agli amici adesso.

Emminsky

ha scritto una recensione su Assassin's Creed Revelations

Cover Assassin's Creed Revelations per PS3

La chiusura di un cerchio

Rigiocato e finito ieri. Non smette mai di divertirmi.

Molti lo considerano uno dei peggiori ma, visto che è stato il mio primo AC che ho giocato e che è riuscito fin da subito a farmi appasionare alla saga, non riesco a votarlo completamente in maneira negativa.

Certo l'IA è qualcosa di obrobrioso e i comportamenti delle guardie che, da bambina, mi facevano ridere ora invece mi fanno storcere il naso pensando che nel 2011 si poteva fare un po' di più.

E' stato l'ultimo capitolo con certe meccaniche di gameplay che verranno poi snellite con AC3, certo non era da tagliarsi le vene il gameplay eh, ma a volte risultava un po' pesantino anche se era stato comunque negli anni migliorato... (sopratutto nei combattimenti). E' presente un ripetitività di fondo, come sempre sisi

Ambientazioni come al solito eccellenti, ma Ubisoft su questo è una garanzia, nulla da dire. Sarà anche che io sono molto affascinata dalle zone di influenza islamica (ma in realtà sono molto affascinata da tutte perchè, come dice Solimano: "Il mondo è un arazzo con molti colori e motivi. Un sovrano saggio dovrebbe apprezzarlo, non tentare di disfarlo." sisi)

Chiudo dicendo che forse ho difficoltà a votarlo negativamente come alcuni anche perchè qui c'è ancora il fascino che avevano i "vecchi" AC: il collegamento con il presente che, dopo la spoiler morte di Desmond, è andata scemando non facendomi capire più un cazzo, cribbio che fastidio.

Ciao

P.s Quando avrò la ps4 me li giocherò tutti con i DLC (che purtroppo non li ho, almeno tutti :( )

Emminsky

ha scritto una recensione su Deep Rock Galactic

Cover Deep Rock Galactic per PC

Danger. Darkness. Dwarfs.

Potete impersonare un nano che rutta, sbraita, impreca, beve, balla oppure fa tutte le cose assieme. Spari ai ragni e picconi le pareti. Cosa cribbio volete di più?

8.3

Voto assegnato da Emminsky
Media utenti: 8.3

Emminsky

ha scritto una recensione su Bully: Scholarship Edition

Cover Bully: Scholarship Edition per PC

I'm the daddy, now!

Bully è un gioco Rockstar rilasciato nel 2006 per Ps2 e succesivamente nel 2008 per le restanti piattaforme di quel tempo (Pc, Xbox 360 e Wii). Devo dire che mi è piaciuto moltissimo (ma in fondo è un gioco marchiato Rockstar Games, ed è difficile che non possa piacermi un gioco Rockstar asd).

TRAMA:

Impersoneremo il semi-bullo James Hopkins che è appena stato trasferito in una nuova scuola in modo tale che quella baldracca di sua madre possa passare tutto il tempo con il suo 58esimo marito (a detta di Jimmy xd) per prosciugargli il conto in banca e vivere come una sanguisuga. La nuova scuola è la Bullworth (Bel gioco di parole se non si intende con “Bull” solo la mascotte della scuola sisi): piena zeppa di tutti gli stereotipi possibili esistenti in qualsiasi film scolastico americano che si fanno la guerra a vicenda perché… perché si. E’ sempre stato così e sempre sarà.
Sarà Jimmy che, affamato di potere e soggiogato da quello psicopatico di Gary proverà (anche con successo) a unire tutte le fazioni sotto di lui, diventando il re della scuola.
In conclusione la trama è molto bella, con diverse citazioni (ma in generale il mondo di gioco le ha) e non sfocia sul banale e scontato. Forse un po’ rushato il finale.

GAMEPLAY:

Il gameplay ha lo stesso scheletro di tutti gli altri giochi Rockstar: si possono rubare veicoli (in questo caso biciclette o motorini asd), raccogliere collezionabili in giro per la mappa, comprare vestiti, tagliarsi i capelli etc… Con ovviamente dei plus perché è un gioco ambientato in una scuola! Infatti sarà indispensabile seguire le lezioni se si vogliono ottenere abilità aggiuntive come i limoni duri o i calci rotanti per pestare qualsiasi studente ti importuni, non farsi beccare dai prefetti se non si torna in stanza dopo un certo orario o se non si va a lezione, scusarsi o rispondere alle provocazioni in base a come ci gira quel giorno, non farsi beccare dalla polizia mentre si scrivono graffiti per strada.

E’ quasi inutile dire che ho amato alla follia il gameplay di Bully: equilibrato e divertente al punto giusto da non annoiare mai (e da rendere il gioco godibilissimo anche parecchi anni dopo sisi), ho incontrato giusto qualche bug ma nulla di così fastidioso ahsisi.

LONGEVITA’:

Ottima, 20 ore con un completamento sul 65%.

MAPPA:

Molti dicono che è un po’ piccola, secondo me le dimensioni ridotte (Ma è comunque sviluppata anche verticalmente per dare una maggiore esplorabilità) sono azzeccate per una migliore contestualizzazione dove tutti sono rinchiusi in una piccola realtà e non hanno nemmeno così tanta voglia di uscirne perché lì si sentono i padroni sisi.

OST:

Stupenda, azzeccatissima. La amo alla follia, cribbio!

Link alla Playlist:

https://www.youtube.com/playlist?list=PL …

CONCLUSIONE:

Da avere, assolutamente. Credo sia il gioco Rockstar che preferisco (anche se non ho mai giocato i Red Dead Redemption). Originale e divertente. Di sicuro negli anni mi ricorderò di questa piccola perla.

Emminsky

ha scritto una recensione su Papers, Please

Cover Papers, Please per PC

Glory to Arstotzka

"Papers, please" è un gioco semplice. Impersoneremo un agente di frontiera che per mandare avanti la sua famiglia non potrà farsi molti scrupoli, sarà quasi sempre obbligato a negare il passaggio a chi non ha i documenti in regola, anche a chi è disperato. Ambientato in un universo distopico quasi Orwelliano (quanto sembro colta a dirlo? asd) le mansioni da svolgere all'inizio saranno semplici per poi andare sempre più sul difficile: ogni giorno piano piano aumenteranno i documenti da controllare e i vari moduli richiesti in base alla tipologia di permanenza su Arstotska. Ma non è finita qui, alla fine del giorno lavorativo avremo davanti delle scelte: pago tutte le bollette e le medicine per i miei figli? Pago solo le medicine? Ma così senza riscaldamento rimarranno ammalati sempre, giusto? Che fare?

Detto sinceramente non so come concludere. E' un gioco dalle meccaniche semplicissime, molto suggestivo per la sua ambientazione. Che fate? Per 5 euro non lo comprate?

Non ci sono interventi da mostrare.