Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Velosth condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Velosth, aggiungilo agli amici adesso.

Velosth
Cover Hellblade: Senua's Sacrifice VR Edition per PC

Una "simulazione" di psicosi spaventosa.

Non so nemmeno da dove iniziare, ho fatto un immersione completa giocandolo con cuffie dolby e immedesimandomi più possibile in Senua e nella sua malattia mentale.
Questo gioco è stato sviluppato insieme a massimi esperti di malattie mentali e con veri pazienti che hanno contribuito a fornire idee per il gioco, in quanto la psicosi non ha una sola faccia ma è molto soggettiva.

Il team di Ninja Teory è riuscita a creare un titolo di una qualità disarmante, Senua è la protagonista di questa angosciante e tormentata avventura in cui noi saremo con lei, come una delle tante voci che ha nella testa, la seguiremo, vedremo il mondo attraverso i suoi occhi e attraverso quello che la sua malattia mentale crea contro la sua volontà.

Il gioco in se ci propone un' avventura difficile da dimenticare anche volendo, contornata (si, di contorno, esatto) da fasi di combattimento semplici ma allo stesso tempo appaganti.
Perfettamente curati i movimenti, anche le sezioni puzzle ambientali la dicono lunga con enigmi originali e molto ben riusciti che vi faranno utilizzare più di un senso, le illusioni ottiche metteranno alla prova il vostro senso della prospettiva, alcune altre zone invece metteranno alla prova il vostro udito, in quanto dovrete seguire dei rumori per non perdervi e addirittura un intera sezione praticamente al buio che potrete giocare LETTERALMENTE chiudendo gli occhi e affidandovi ai sensi di Senua (e al vostro Joystick che vibra, altro che tastiera).

La storia è quanto di più toccante e sconvolgente si sarebbe mai potuta avere da un gioco del genere, non voglio spoilerarvi nulla, ma sappiate solo che l' interpretazione di Melina Juergens (che ha dato viso e corpo a Senua) ha reso la nostra protagonista praticamente viva nel suo viaggio...

Vi consiglio di giocarlo con Joystick e cuffie dolby in quanto è stato registrato con audio bineurale 3D che simulerà le voci nella testa di Senua e tutti gli altri suoni come fossero nella vostra testa e intorno a voi.

Credo che questo gioco sia l' unico a trattare una tematica del genere, riuscendo nell'impresa di fondere un avventura epica con una sorta di "simulazione di psicosi".
Trovo che il lavoro svolto con HellBlade Senua's Sacrifice sia quanto di più riuscito come esperimento di immedesimazione psicotica che una persona normale possa provare...

Ve lo consiglio anche a prezzo pieno, compratelo e immergetevi con cognizione in un esperienza forse non adatta a tutti, ma che vi mostrerà quanto può essere devastante convivere con tale malattia.
Tanto di cappello, complimenti.

Velosth

ha scritto una recensione su DOOM Eternal

Cover DOOM Eternal per PC

"L'unica cosa che loro temono... sei tu..."

DOOM non si smentisce mai, è ETERNO.
La storia dello Slayer ormai è leggenda, è destino il suo arrivo per salvare puntualmente il mondo dall'invasione demoniaca e in questo capitolo ha dato il meglio di se, ancora una volta.

Una narrativa migliorata rispetto al precedente capitolo e delle nuove scelte di gameplay che riescono a portare freschezza in una formula già collaudata quale è Doom.
La presenza della lama da polso, le granate, il lanciafiamme per guadagnare armatura, il pugno di sangue, le schivate e altre novità come delle sezioni platform aggiungono ad un gioco già completo ancor più carne al fuoco.

Graficamente è sempre su livelli di realismo elevati, si mantiene sempre stabile e senza il minimo calo di frame rate, fluidissimo come Id Software ci ha abituato e tecnicamente impeccabile e privo di bug.

Il cuore di DOOM è tutto nello stile adrenalinico da shooter old school, mescolato e modernizzato con schivate, salti, decine di demoni che attaccano simultaneamente su schermo, una padronanza con tecniche di combattimento nuove e numerose che richiederanno una certa praticità con tastiera e mouse e renderanno lo Slayer una vera macchina di morte versatile contro ogni avversità.

Il multiplayer di questo capitolo abbandona i classici Death Match del precedente DOOM e si presenta con una modalità 2vs1 in cui uno Slayer, controllato da un giocatore, affronterà due demoni anche essi controllati da giocatori in un 1 vs 2 vs qualsiasi cosa si muova, dentro delle arene ispirate ai livelli di gioco; caos più totale, livelli di sfida elevatissimi ma non impossibili e nonostante tutta la superiorità numerica dei demoni, sembra comunque che l'ago della bilancia punti sempre verso lo Slayer, qualora il giocatore in questione ne abbia una buona padronanza, ma anche verso i demoni se controllati da players che fanno della cooperazione il loro punto di forza.

Il gioco viene aggiornato di frequente con eventi a tema completabili eseguendo le sfide settimanali e salendo di livello, vi aspetta una scelta di personalizzazione di Slayer e demoni senza precedenti nella saga.

Ancora una volta non si può rimanere delusi e i miglioramenti di DOOM ETERNAL portano in questo seguito tutto il meglio di DOOM migliorandolo con una narrativa più presente e maggiormente curata, gameplay frenetico come non mai in una campagna che da sola potrà prendervi per giorni senza mai stancarvi o frustrarvi.
Assolutamente consigliato.

Velosth

ha scritto una recensione su ABZU

Cover ABZU per PC

Il seguito spirituale (o parallelo direi) di Journey...

Mi è bastato sapere che Abzu è stato realizzato dagli stessi creatori di Journey per convincermi ad acquistare il titolo ad occhi chiusi.
Il gioco è assolutamente splendido, per chi ha giocato Journey si ritroverà a vivere una nuova avventura, un nuovo viaggio attraverso la bellezza, la natura e la realtà di situazioni che, anche se sono puramente fantastiche, raccontano storie semplici ma profonde che ci fanno riflettere sulla vita stessa.

Questo capitolo si sposta nell'immensità di un oceano estremamente popolato da centinaia di tipi diversi di pesci e mammiferi, che agiscono e vivono letteralmente sotto i nostri occhi con comportamenti assolutamente credibili e realistici, potremmo aggrapparci a praticamente ogni tipo di creatura che sia grande più o meno come noi e lasciarci trasportare mentre nuotano e si nutrono.
Graficamente è una bellezza per gli occhi, capiterà più volte alla nostra mascella di cadere tra i vari livelli e i loro colori/specie/vegetazioni presenti, il tutto accompagnato dalla meravigliosa colonna sonora orchestrata da Austin Wintory che fa sentire la sua potenza nella tranquillità di arpe, violini, flauti e strumenti a percussione.
Il gameplay è così fluido, rilassante e stranamente lontano dalla frenesia a cui siamo abituati; scommetto non sarò stato l'unico a fermarmi a sguazzare e nuotare senza motivo alcuno, solo per divertimento.
Non c'è altro da dire se non compratelo ad occhi chiusi, la breve durata del titolo è giusta in quanto, secondo me, in 2-3 ore vivrete appieno la sua bellezza, cosa che si perderebbe o stancherebbe se fosse più longevo.
Per chi ha già giocato Journey, sentirà sicuramente la meravigliosa somiglianza, quasi come un continuo in un ambiente opposto ma ugualmente toccante.

Non ci sono interventi da mostrare 😔