Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

calliope1305 condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere calliope1305, aggiungila agli amici adesso.

Bux92

ha pubblicato un link

Leggere e condividere.

calliope1305

ha scritto una recensione su The Last of Us Part II

Cover The Last of Us Part II per PS4

La mia storia con TLOU

Tutto è iniziato con una nuova IP di Naughty Dog. I cagnacci di Uncharted annunciano una nuova storia, che, provando la demo non mi sembrò chissà cosa, eppure diedi fiducia ad una delle case di sviluppo più promettenti sul mercato.
In The Last of Us, il mondo è stato colpito da una pandemia. Un fungo che attacca il sistema nervoso centrale, proliferando, fa impazzire l'ospite spingendolo a mordere e contagiare altri esseri umani.
Negli stadi più avanzati crea terrificanti mutazioni.
All'uscita del gioco, pad alla mano, le prime ore non mi sembrarono niente di così eccezionale, (a parte un prologo fulminante). Certo tecnicamente un bel vedere, un buon survival horror, ma, sembrava tutto trito e ritrito, simil zombie, la missione che è l'ultima speranza per l'umanità .... ecc.
Eppure, eppure mi sbagliavo.
Piano piano Ellie e Joel (i protagonisti) mi sono entrati nel cuore, con le loro azioni ed interazioni così ben studiate e coinvolgenti. Tanto che un titolo che all'inizio non sembrava niente di diverso, è stato capace di stamparsi nella mia testa e non lasciarla più.
Così, quando annunciarono TLOU2, un colpo al cuore.... Ellie e Joel proseguono la loro storia.
Ed eccoci qua.
Dopo aver finito TLOU2 mi trovo a recensire un seguito che è stato uno dei più attesi della generazione attuale di console.
L'attesa è stata lunga, ma ora lo posso dire, ne è valsa la pena.
Tutte le critiche su questo gioco, gli spoiler, le cattiverie basate sul nulla, il review bombing su Metacritic, sono tutte cose insensate e inventate da gente che è il cancro dei Videogiochi ormai.
TLOU2 è un titolo che merita. Merita di essere giocato e vissuto. Non visto su YouTube. Non cominciato e lasciato a metà. Giocato seriamente, approfondendo anche diari e documenti, non limitandosi a considerarlo un gioco iperviolento dove si uccide e basta.
Visivamente è una meraviglia. Luci e ombre sono sempre ben calibrate. Alcune ambientazioni sono talmente ben illuminate che sembra quasi di trovarsi a guardare un'immagine tridimensionale. Nonostante si svolga principalmente nella stessa città, non manca mai la varietà nelle ambientazioni.
Luoghi ampi e mai uguali, anche nei dettagli, da esplorare anche verticalmente offrono spunti e approcci sempre nuovi per affrontare i nemici, umani e infetti.
Sta a noi decidere se passare del tutto inosservati sfruttando l'ambiente o eliminare ogni nemico con un piccolo arsenale divertente da utilizzare, stando sempre attenti a non sprecare troppe risorse, specialmente a livelli di difficoltà elevati.
Molto importante il crafting nelle ampie ambientazioni se non ci si vuole trovare a secco di oggetti utili.
Finalmente in TLOU2 c'è un IA degna di tale nome. I nemici umani cercheranno sempre un modo per accerchiarci (a meno che non disabiliteremo la funzione da un menù di accessibilità con millemila opzioni) e saranno sempre attivi, nel comunicare con i compagni di squadra, l'eventuale tattica da adottare per renderci la vita difficile.
Anche gli infetti ci daranno del filo da torcere se non presteremo attenzione ai nostri movimenti. Fare troppo rumore in una zona può voler dire quasi certamente morte.
Il comparto sonoro, che da il meglio con l'utilizzo di cuffie, è curatissimo e coinvolgente. Spesso mi sono stupita, puntando la visuale ad esempio su una bandiera frusciante mossa dal vento o un container scricchiolante sospeso nel vuoto, che ogni oggetto creasse un suono proprio.

LA TRAMA, grazie a una scelta di sviluppo azzeccata, spoiler si dirama anche in più timeline temporali, facendoci addentrare nelle motivazioni e storie dei personaggi.
Perché non solo con Ellie, al quale ci siamo affezionati, ci troveremo a giocare, ma entreremo nei panni anche della sua principale antagonista, Abby.
Perché Abby ha fatto una cosa orribile.
Ellie vuole vendetta ad ogni costo.
Ma anche quella di Abby era un'azione determinata dalla sete di vendetta.....
Ed è qui che il cambio di passo e la sorpresa rendono TLOU2 così speciale.
Perché piano piano ci renderemo conto che non c'è più bianco o nero.
Perché le motivazioni che spingono Ellie, sono le stesse che spingono Abby.
Allora il dubbio ci assale. Dove è la ragione?
In mezzo a guerre tra fazioni di umani sopravvissuti che lottano per sterminarsi anziché convivere in un mondo ormai distrutto, la storia di vendetta di Ellie ed Abby si dipana lentamente, facendoci accompagnare da altri personaggi sempre diversi, ben curati caratterialmente.
E quando i dubbi su chi ha ragione o torto ci riempiono ormai la testa, minando ogni certezza, il gioco ci porta a combattere l'una contro l'altra.
Prima nei panni di Abby, poi in quelli di Ellie.
Ed è in questi momenti così spiazzanti che capisci quanto coraggio ha avuto Naughty Dog a portare sulle nostre console una storia che ti costringe ad abbandonare ogni certezza grazie a queste due ragazze, Ellie ed Abby, così diverse, ma così simili.
Lasciare la comfort zone del classico eroe che combatte per una giusta causa è stato doloroso, ma anche appagante.
Un'esperienza assolutamente da provare se si riesce ad entrare in empatia con i personaggi così come sono stati scritti. Senza pretese né condizionamenti esterni.
Poi il giudizio è soggettivo. Per me rimane un gioco da voto massimo. Tecnicamente ben fatto in tutto, grafica, sonoro, gameplay, longevità, mi ha saputo regalare anche forti emozioni. Cosa chiedere di più?

10

Voto assegnato da calliope1305
Media utenti: 9.3 · Recensioni della critica: 9.8

calliope1305

ha aggiornato la sua collezione

calliope1305

Scrivo queste parole dopo aver appena terminato The Last of Us 2.
Mi sento, angosciata, svuotata e l'amaro delle lacrime ancora rimane nella gola.
Un'esperienza veramente forte, dove ho seguito la storia ma ad un certo punto non era più seguire, ma, vivere.
Vivere di dolore, rabbia, angoscia, incredulità, paura ed esitazione.
Vivere una storia difficile, dove a volte sono stata in lotta con quello che DOVEVO fare.... ma l'ho fatto lo stesso.
Mi sono fermata, rifiutata, ho riflettuto e l'ho fatto.
Perché ogni storia ha il suo corso ed il finale ne è valsa la pena.
Anche se non era come lo aspettavamo.....
La bellezza di TLOU2 sta anche in questo. Come il primo episodio, un finale spiazzante ma ancora più doloroso e sofferto.
Grazie Naughty Dog per l'esperienza davvero emozionante.

Non ci sono interventi da mostrare 😔