Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Secondo voi, in futuro il mercato dei supporti fisici verrà sostituito completamente da quello digitale?

Risposta scelta dall'autore della domanda
4 Utilità

Il tentativo dei produttori è quello (replicabilita' illimitata, zero spese di produzione/distribuzione), zero rischi di stampare cose che finiscono invendute e abbattimento del mercato dell usato.
Sono però convinto che le persone sono meno disposte a comprare beni intangibili.

 

Questo secondo me potrebbe portare ad un calo di costi dei giochi visto le zero spese di produzione e distribuzione.
Molto probabilmente veranno supportati molto i servizi cloud, dove si ha disposizione centinaia di giochi pagando una piccola cifra al mese.

Risposta scelta dall'autore della domanda
2 Utilità

La migliore scelta rimane l'ibrido,ovvero una cosa a metà come esattamente PS4 che ti dà la piena scelta....Le vendite di PS5 faranno ragionare sony e il mercato in generale su quanto venderà quella only digital rispetto a quella full...Fattostà che ci sono troppi interessi dietro per togliere completamente il fisico...alla fine è un enorme business anche quello a livello mondiale.E poi per fare un esempio,io preferisco avere un'auto che mi fa sia da manuale che da automatico piuttosto che solo automatico...Stesso vale per le console....Quella che possiede entrambi può soddisfare chiunque....E poi quanta memoria occorrerà per scaricare tutto online?Ma eccetto per questo da come sento in giro quasi nessuno prenderà la only digital di PS5...Il solo digitale vuol dire guardare al futuro certo,ma sicuramente tornerebbe il momento che poi tutti risentono il bisogno del fisico....:è poco ma sicuro!!

Risposta scelta dall'autore della domanda
2 Utilità

Secondo me si. È inevitabile (purtroppo). Già dalla prossima gen (ammesso che ce ne sia una come la intendiamo oggi) secondo me non avremo più i supporti fisici. Questa che viene sarà già di passaggio tra il vecchio e il nuovo. Lo dimostra la PS5 senza lettore o Microsoft sempre più orientata al rendere disponibili i suoi giochi ovunque.

Risposta scelta dall'autore della domanda
1 Utilità

E' evidente, basti solo pensare a tutto il ritorno economico dalla mancata produzione fisica di prodotti che nascono come digitali... Ad ogni modo credo che ciò avverrà, anche se indubbiamente le collection hanno il loro margine di interesse soprattutto quando un titolo diviene famoso e genera il proprio fan team... Forse semplicemente separeranno action figures/riproduzioni a grandezza reale/oggettistica fisica dai supporti su disco. Ricordiamoci inoltre che determinati cambiamenti avvengono con il cambio generazionale: un gamer anni 80/90 è più propenso (memore della propria infanzia) ad acquistare prodotti fisici, un gamer "newage" avrà sempre meno interesse verso questi aspetti... pensate ad esempio a come si sono ridotti certi titoli al solo scopo di ampliare lo spettro di utenti. Insomma, ci andremo dietro in qualche modo 😉

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Non so se i videogiocatori sono d'accordo su questa cosa ci sarà da ragionare un bel po'. Sicuramente sarà comodo per chi mette in commercio i videogiochi ci sarà un risparmio enorme ma per i videogiocatori tipo come me che preferiscono il fisico al digitale.

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

La mia idea è che saltare i costi della produzione fisica finirà per aumentare il numero di giochi mediocri ammazzando il mercato. Se pensiamo che atari ha chiuso i battenti per avere prodotti milioni di copie invendute di pacman ed et...
Con il digitale succederebbe come con la prolificazione delle app. Qualcuno propone una sceneggiatura, gli si dice: "dai proviamo, portami il prodotto, girerà sulla piattaforma al xx% di royalties". Il prodotto fa cagare ma metterlo sul mercato non costa a nessuno, quindi finisce nello store virtuale. Un sacco di prodotti mediocri o peggio, venduti a pochi euro (giusto per provare a rientrare dello stipendio dei programmatori), e dallo store finiscono a riempire i nostri hd.
Inizierebbero a lavorare sull economia di scala, proponendo miriadi di giochicciuoli con micro transazioni in game a basso budget. La gente in taluni casi, sarebbe anche impossibilitata a scaricarsi decine di gb di file, sia per questioni di digital divide, sia per il fatto che gli HD tendono a riempirsi (vedere il telefono di qualsiasi genitore che lascia ai figli accesso al playstore). Per di più l acquisto verterebbe verso un più sano "prendi, gioca, stufati e sostituisci", rallentando il ricambio e frenando l abitudine consumistica di prendere cose che non giocheremmo mai.
Per me, attualmente, l operazione è molto pericolosa.

 

Non penso sarebbero cosi stupidi da rendere gli store delle console come google play pieni di giochini penosi.
Le grandi case videoludiche hanno la possibilità di produrre titoli competenti senza andare in perdita rispetto a come sucesse appunto ad atari con le copie fisiche.

Secondo voi, in futuro il mercato dei supporti fisici verrà sostituito completamente da quello digitale?