Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti per scoprire un nuovo modo di vivere la tua passione.

Orazio condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Orazio, aggiungilo agli amici adesso.

Orazio

Che poi.... Effettivamente mi incazzo perché, come diceva Trobar, una bella modalità dove si combatte e si fa roba non sarebbe affatto male.
Mi sto rigiocando le sezioni di combattimento perché sono una gioia da sentire e vedere

Orazio

Hanno aggiunto il supporto a DLSS etc, quindi ora va molto meglio in termini di performance.
Credo che sia comunque meglio evitare di toccarlo per giocarlo a storia completa, ci stanno delle robe che mi convincono ancora poco, anche se la base è già più che solida

Orazio

ha scritto una recensione su Senua's Saga: Hellblade II

Cover Senua's Saga: Hellblade II per PC

Ho sentito parlare nella stanza accanto, ma io sono a casa da solo

Non ero sicuro in un flop, ma pensavo già a 'na mezza delusione sin dal suo annuncio.

Nonostante abbia molto apprezzato il primo Hellblade, non riuscirei più a giocarlo. È uno di quei titoli che finisci in una run o rischi di lasciarlo sullo scaffale a vita perché gli enigmi e il ritmo risultano particolarmente pesanti da digerire, ma Ninja Theory lo sapeva già e ha saggiamente scelto di far durare il gioco sei orette al massimo.

Con Hellblade 2, temevo che avrebbero riproposto le stesse identiche robe del primo, quel che mostravano ai vari eventi non riusciva a trasmettermi proprio nulla e quindi, quando l'ho avviato per la prima volta, non avevo un briciolo di hype, al massimo pensavo che sarebbe stato solo un gioco carino e niente di più.

Madonna se mi sbagliavo.

Per carità, non lo considero una roba imprescindibile, ma quelli di Ninja Theory sono riusciti a realizzare un titolo che è, a parer mio, ottimo sotto tutti gli aspetti.

Partiamo dal presupposto che è una roba dove si cammina molto, pure lentamente, su un corridoio stretto e bello lungo. Magari ci sta qualche sezione più aperta dove trovare qualcosina, ma la maggior parte del tempo camminerete in un mondo pieno di muri invisibili. E se non camminerete, osserverete.

Quando c'è da fare qualche enigma ambientale, torneranno i simpaticissimi puzzle del primo capitolo che tanto ho odiato insieme a qualcosa di nuovo, ma qui stranamente me li son fatti andare bene, probabilmente perché richiedono pochissima fatica e spesso la soluzione sta pure sulla strada per andar avanti con la storia, non se ne sente proprio il peso.

I puzzle non sono le uniche sezioni "giocose" perché, esattamente come nel primo, bisognerà menare fendenti come fossimo dei selvaggi. Qui mi dilungherò un attimino, precisando che non ce l'ho con gente di Ludomedia ma con altri esterni che davvero non capisco.
Cosa cazzo si aspettava la gente?
In Hellblade si combatte poco, quindi non ha senso fare una roba particolarmente complessa o si rischia quello che ho definito "effetto Scarlet Nexus": metà gioco godi per un CS che è sesso puro, metà gioco ti incazzi perché il pad non devi nemmeno toccarlo. E allora a che minchia serve tutto quel CS così bello se poi non viene pienamente sfruttato?
I peggiori sono quelli che "God of War e Devil May Cry hanno un CS più bello", su di loro non credo ci sia bisogno di dire molto, potete trarre le vostre conclusioni senza aver bisogno che io scriva qualcosa al riguardo.
Ma quindi, com'è il CS di Hellblade 2?
È godurioso. Ma non perché è particolarmente tecnico, a conti fatti bisogna solo premere X o Y, se vi risulta li combinate con la corsa e poi potete schivare o fare un parry perfetto.
Il segreto è che Ninja Theory è furba e sa che con 'sto gioco poteva fare un CS semplicissimo accompagnato da quelle minchia di animazioni. Sarà pure la fiera dello script, ma io ho sudato seme in ogni sezione action: il feedback dei colpi si sente, l'entrata in scena dei nemici è una roba che non sta né in cielo né in terra, le killcam sono brutali e favolose e, in fin dei conti, ci si diverte un casino. Secondo me, per il tipo di gioco che è, Ninja Theory non poteva fare meglio di così.

Passiamo poi al comparto visivo. Qui siamo di fronte a una roba tecnicamente incredibile, con animazioni (specialmente facciali) di rara bellezza e che non ha mai mostrato un singolo punto debole durante l'intera run.
Vi giuro, è perfetto e su PC è pure sorprendentemente leggero, mai uno stutter o un drop di FPS sotto i 30 (anche se la 3060 ti col cazzo che ti mantiene i 60 lol, ma l'esperienza è stata godibilissima).
'Sta graficona è accompagnata da una direzione artistica a parer mio azzeccatissima, capace di coniugare perfettamente il reale e il surreale.

Passiamo poi a quello sonoro eeeeee che ve devo dì, è palesemente il vincitore ai TGA, ci metto la mano sul fuoco.
Sfrutta ancor meglio gli effetti utilizzati nel primo capitolo e li accosta a una colonna sonora abbastanza azzeccata, credo di poter dire che anche qua non si poteva fare di meglio.

La storia, nonostante sia lentuccia, si lascia seguire molto meglio rispetto al primo capitolo, forse per via del ritmo migliorato tra le sezioni giocabili e quelle in cui si cammina o si posa il pad per guardare e ascoltare.
Ho apprezzato tantissimo anche la regia, non ci sta mai uno stacco e va tranquillamente a braccetto con tutto ciò che reputo eccellente.

Qualche volta ho comunque accusato un po' di pesantezza, soprattutto a causa del level design limitatissimo, ma questa potrebbe anche essere una roba mia e la scelta potrebbe effettivamente andare bene con la nostra psicotica guerriera pitta.

Me fermo qua perché mi son reso conto che sto scrivendo un muro di testo incredibile, mi scoccia pure rileggere e sistemare, però penso sia tutto abbastanza chiaro.

Melina sposami 'ccoddio.

Non ci sono interventi da mostrare 😔