Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti adesso per iniziare.

Secondo voi il Reddito di Cittadinanza va eliminato, lasciato o rimodulato? E per quale motivo?

Risposta scelta dall'autore della domanda
3 Utilità

Rimodulato dando soldi direttamente alle imprese che così hanno il potere di chiamare direttamente loro le persone e avere ovviamente dei risparmi sugli stipendi, certo che comunque alla base di tutto secondo me sta da fare anche una legge anti precariato magari abolendo le agenzie interinali che mangiano sulla povertà assieme alle aziende io sono 8 anni che sono precario e ancora senza contratto indeterminato, lo stato dovrebbe fare delle leggi che dopo due anni una persona la devi assumere e ovviamente i primi due anni paghi lo stipendio usando il reddito e poi l assumi come è giusto che sia altrimenti pesanti sanzioni e penali solo così puoi combattere la disoccupazione perché vi assicuro che il precariato è una piaga e le aziende ci marciano dove sto io ho visto cose inenarrabili ma tornando a noi è un metodo creare posti di lavoro e così evitare che uno si appoggi all assistenzialismo come stiamo vedendo, purtroppo come ho scritto su altri post la situazione italiana è drammatica da questo punto di vista anche perché stanno da vedere i discorsi delle tasse, fisco etcc insomma un bel casino da sbrogliare.

Risposta scelta dall'autore della domanda
2 Utilità

Effettivamente l'Italia è una paese pieno di disoccupazione, e adesso con questa storia della guerra e delle bollette più alte, chiuderanno tante attività e si creerà ancora più disoccupazione. Ragion per cui secondo non sarebbe da eliminare. È anche vero che c'è gente con RDC che rinuncia a dei lavori che gli vengono proposti.... Purtroppo i lavatrici ci sono ovunque, pero ci sono anche famiglie, soprattutto con figli, che perdono il lavoro, lo cercano, non lo trovano e il RDC gli salva il culo... Io non lo eliminerei, però alla prima che rifiuti un lavoro, te lo toglierei...

Risposta scelta dall'autore della domanda
1 Utilità

Va mantenuto e rilasciato in primis a persone bisognose e che hanno versato contributi in questo paese, a differenza di gente che la percepisce e non ha mai lavorato un solo giorno della sua vita in questo paese e ripeto in base ad opportuni sistemi che garantiscano una successiva reintegrazione nel mondo del lavoro. I responsabili del tracollo economico del paese sono gli artefici di gran parte dei problemi che stiamo attraversando, stanno affossando la societá e l'economia del paese, dapprima con terapie sperimentali propagandate con repressione, discriminazione e leggi liberticide, oggi con la pura speculazione finanziaria, complice il 700% di utili di un azienda come Eni, azienda maggioritaria dello stato, va sottolineato, con la scusa di una guerra extra UE che non è la nostra. La disoccupazione è imperante, lo sfruttamento all'ordine del giorno e come al solito i responsabili sono gli stessi che professano di risolvere il problema.E come intendono farlo? Togliendo quel poco di sostentamento che elargiscono alle fasce piú deboli del paese. Basti ricordare la cronaca recente: 5 milioni stanziati per una vera emergenza nazionale come gli alluvionati delle Marche, per danni stimati attorno ai 3 miliardi di euro, con aziende al collasso assoluto e 700 milioni di euro per armare criminalmente una nazione straniera. La propaganda anela al RDC come problema alla base del paese, non considerando la gente che lo stato sta riducendo sul lastrico o fa sfruttare indiscriminatamente nei posti di lavoro, complice anche i rincari delle utenze odierne che portano le aziende a loro volta a far pagare questi aumenti criminali spesso e volentieri all'ultima ruota del carro, ovvero il dipendente. La propaganda a reti univoche funziona sempre e purtroppo si è perso il senso critico delle cose. Piuttosto si rivedano i ruoli delle agenzie di collocamento, ente che da sempre paghiamo e che non è mai servito ad una mazza, tanto per cominciare e che ci siano controlli di settore, visto che sotto la pandemia un settore come quello ristorazione, da sempre tra inkeno controllati e piú propensi allo sfruttamento, con la scusa della cassaintegrazione statale, proponeva paghe da fame ai suoi dipendenti, cercando di cavalcare con furbizia i ridicoli sostentamenti di uno stato per l'ennesima volta del tutto assente ai fabbisogni dei cittadini e vero artefice di tutti i problemi che stiamo affrontando oggi per finanziare interessi e politiche internazionali che non sono i nostri, e la recente premiazione a stelle e strisce del cameriere di stato che ancora dobbiamo sorbirci come presidente del consiglio, lo certifica nero su bianco.

Risposta scelta dall'autore della domanda
1 Utilità

O si rimuove o si modifica facendo una cosa fatta bene e non come amano fare i 5 stelle in due giorni giusto per comprare voti. Poi sappiamo bene che è molto difficile che una cosa funzioni bene da noi, causa i troppi “furbi”. Migliorerei quel che già c’è come i centri per l’impiego che misteriosamente non comunicano tra regioni e trovano ben pochi posti di lavoro, mentre i centri privati, a contrario,per oscuri motivi sfornano lavoratori.

Risposta scelta dall'autore della domanda
1 Utilità

Sono di Napoli.Qualche anno fa fui licenziato e pertanto mi misi alla ricerca di lavoro.La mia tecnica per mandare i curriculum era la prodigiosa "addò coglie coglie", cosi iniziai ad inondare le offerte di lavoro su Indeed e altri portali per ricerca lavoro dei miei curriculum.Il primo a contattarmi fu il Gamestop della zona che cercava letteralmente il tipo che vendesse delle pellicole trasparenti da incollare sul cellulare come protezione dello schermo.Colloquio al centro commerciale, cinque di noi seduti ad una tavola rotonda, da specificare che ero 1)l'unico laureato 2)l'unico a non avere una esperienza lavorativa nel settore commercio.Venni ovviamente scartato dopo un colloquio da cardiopalma con domande del tipo "come faresti a vendere una pellicola trasparente, sono il cliente come ti comporti"(roleplaying), "se viene un cliente come gli spieghi come venire qua da casa tua in macchina" "il 20% di 800" tutte da rispondere in trenta secondi.La seconda offerta mi fu rivolta da una società di noleggio auto.Cinquecento euro al mese per 10 ore al giorno.Rifiutai.Terza offerta da poste italiane, dove lavorai tre mesi come operaio.Ovviamente pretendevano che sapessi per filo e per segno tutte le procedure per smistare la posta e tutte le province italiane a menadito senza aver mai fatto quel tipo di mestiere. Alla fine mi misero allo smistamento più semplice, contratto tre mesi, paga più che buona, poi tutti a casa.Provai con un call center, luce & gas.Quella si che fu un esperienza pessima, il primo giorno terminale in con nomi arabi" Pronto, il signor Abdulllah mousseri? La chiama l'ENEL" pieni zeppi di numeri di cellulare-immaginate di chiamare un povero stronzo che magari sta facendo altro nella sua vita e pretendere di convincerlo a cambiare operatore.Insomma infrastrutture pessime e il tutto condito da paga da ispettorato del lavoro(500 euro al mese che si sbloccano solo se fai almeno 15 contratti una media di almeno un contratto a due giorni aka niente contratti non ti pagano) e un ambiente che definire tossico e maschilista sarebbe un eufemismo(letteralmente al primo giorno ho assistito a molestie ed avances rivolte a delle ragazze random).Ovviamente ho mollato dopo 4 ore.Ora io sono fortunato, lavoro in un ambiente sano, sono soddisfatto del mio lavoro, ma cazzo se i lavori son questi si che il RDC serve.Per inciso, mandai due cv all'estero, entrambe le società mi hanno assunto senza vedermi neanche in faccia.

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Da rimodulare,e da dare solamente a chi ne ha davvero bisogno e con somme maggiori,come a gente senza lavoro per vari motivi,anche per fattore di età e che magari ha una famiglia da mantenere per esempio,tutelando completamente se si hanno pure figli da mantenere per esempio....:impensabile eliminare il reddito,altrimenti tanta famiglie con problemi finirebbero in rovina.

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Rimodulato. Va dato con controlli e solo a chi realmente ne ha bisogno. In più deve funzionare il sistema per trovare lavoro. Se rifiuti lo perdi. Non possiamo continuare a pagare con le tasse cose che non funzionano. Principio eccellente, ma usato malissimo (come del resto la maggior parte delle cose in Italia). O si cambia o siamo un paese finito, chi potrà scapperà.

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Assolutamente lasciato, è giusto aiutare chi è in reale difficoltà e dà più potere di contrattazione durante la stipula di un contratto tra privati. Assurdo pensare che un giovane laureato debba quasi ringraziare per un lavoro da 10 ore al giorno a 500 euro al mese ( tratto da una storia vera)

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

In un paese che funziona ed onesto , è giusto che esista,ma da noi serve solo per prendere voti in Italia.... così purtroppo non funzionerà mai nulla,se controlli chi aiuti se è giusto continui ad aiutare sennò li sanzioni gravemente.Da noi vanno alzate le pene in maniera pesante e poi le persone devono pagare se non si comportano bene( compreso chi comanda) ci vuole una svolta costituzionale che dia più forza esecutrice a chi è al governo ma allo stesso tempo sotto controllo per evitare una dittatura...

Risposta scelta dall'autore della domanda
0 Utilità

Va rimodulato si, ma assolutamente non rimosso per quanto mi riguarda.
Immaginate lo scenario di persone che vivono grazie ad esso (sopratutto in periferia) che si troveranno a fare cose anche illegali pur di vivere, anche no, nella mia città si respira aria tranquilla da quando hanno messo questo rdc sarebbe una follia toglierlo così a caso

Secondo voi il Reddito di Cittadinanza va eliminato, lasciato o rimodulato? E per quale motivo?