Ludomedia è il social network per chi ama i videogiochi. Iscriviti per scoprire un nuovo modo di vivere la tua passione.

Mad_dog condivide alcuni suoi interventi solo con i suoi amici. Se vuoi conoscere Mad_dog, aggiungilo agli amici adesso.

Mad_dog
Cover The Wanderer: Frankenstein's Creature per PS4

Beta testing questo sconosciuto

The Wanderer Frankenstein Creature è un titolo che mi ha conquistato a prima vista grazie alla sua bellissima direzione artistica con paesaggi disegnati interamente all’acquarello e quasi sognanti.

Il gioco è una rivisitazione dell’omonima opera di Mary Shalley dove troviamo una creatura che si sveglia senza memoria nella natura. Sola, spaesata, impaurita ma anche incredibilmente meravigliata, curiosa e speranzosa verso il mondo che la circonda. Tornano un po’ tutti i temi del libro con questo “mostro” sfigurato che scopre violenza, cattiveria e rifiuto solo al contatto con gli altri esseri umani mentre disperatamente cerca il proprio posto nel mondo. In base alle nostre scelte il nostro protagonista affronterà in maniera differente le diverse situazioni anche se spesso queste differenze saranno visibili solo a parole durante i dialoghi.

Il gioco si presenta come una sorta di walking simulator con visuale isometrica inframmezzato da sparute sessioni qte simil rhythm game, dialoghi e scelte che concorrono al raggiungimento di uno dei 3 possibili finali. La componente gameplay è ridotta all’osso ma è chiaro come non fosse il focus dell’esperienza.

Il fulcro sono infatti le bellissime immagini accompagnate da una colonna sonora azzeccatissima e ad una storia ben scritta che, vista dagli occhi di frankenstain stesso, riesce a toccare le corde giuste.

Quindi bellissimo? No. Purtroppo no.

Quello che va a minare tutta l’esperienza è un comparto tecnico a tratti tragico. Ma stupidamente tragico. Quel tipo di tragico che la fase di testing l’ha vista con il binocolo.

Il nostro personaggio si muove in maniera strana e tende ad incastrarsi negli elementi degli scenari, alcuni input compaiono e scompaiono in maniera randomica, in uno scenario sistematicamente non si caricano delle texture lasciandoti in un limbo bianco che è possibile navigare solo entrando ed uscendo ripetutamente dal menù di pausa (cosa che carica per una frazione di secondo le texture permettendoti di avanzare un pochino) e diverse volte mi è successo di essere softlockato da npc ai quali è legato un trigger di progressione che si buggano in giro per lo scenario bloccandoti a tua volta.

Veramente insensato come possano aver riposto così tanta cura negli altri elementi di un titolo e così poca in questa. Sarebbe bastato un minimo di beta testing per renderlo immensamente più godibile. Avrei rigiocato volentieri l’avventura per vedere gli altri finali ma visti i continui problemi tecnici mista l’impossibilità di skippare dialoghi e cutscene… no, anche no.

Una gigantesca occasione sprecata.

Mad_dog

ha pubblicato un'immagine nell'album Antani

Idolmaster gravure for you è quella classica serie che fa capire ad amici e famigliari che a te le donne piacciono come il vino. Di 10 anni e preferibilmente chiuse in cantina.

Ma a parte essere "materiale da ricerca" per uomini di cultura ha anche una storia abbastanza peculiare nella sua vendita. Questi 18 volumi infatti non sono mai stati venduti nei negozi come gli altri ma al contrario venivano dati come "inserti bonus" per chi acquistava con cadenza mensile gli anime (o manga non ho ben capito) omonimi. E proprio modello uscite da edicola il primo volume costava 300 yen mentre dal secondo al nono 1500.

Il primo set viene venduto tra 2011 e 2012 mentre il secondo tra 2015 e 2016.

Per chi si stesse chiedendo consa siano sono... Giochi in cui devi fare le foto alle Idol. Giusto un filino da psicopatici. Giappone, che magico mondo fatto di gente strana.

Non ci sono interventi da mostrare 😔